Le morti inutili di Sarno.

Le Iene.jpgUn titolo forte per il post di oggi, che in realtà non è un mio titolo, bensì è il titolo del servizio andato in onda a “Le Iene”, la popolare trasmissione del mercoledì sera su Italia 1.
Bisognerebbe andare indietro nel tempo e arrivare fino alla sera del 5 maggio del 1998 quando, causa le abbondanti piogge, il distaccamento delle pareti fangose dalla montagna del Pizzo d’Alvano, causò una delle tragedie italiane più grandi di sempre. Letteralmente la montagna franò a valle, portando con se tutto ciò che incontrava durante il suo percorso, con una forza devastante. Alla fine si contarono 159 morti ed intere frazioni andate completamente distrutte.
Da quel giorno, son trascorsi quasi dodici anni e, per la messa in sicurezza di quella montagna e non solo, sono stati spesi gli ormai canonici “Fior di Quattrini” per avere quale risultato? Se ne è occupato il bravissimo inviato Filippo Roma, che nel servizio che vi ripropongo, denuncia in 6 minuti di filmato quanto poco sia stato fatto e quanto ancora oggi Sarno ed i comuni limitrofi rischiano di rivivere la stessa situazione di quella maledetta sera del 5 maggio 1998.
Vi lascio alla visione del filmato, ricordando quanto premesso da Roma nel servizio “La capitale del dissesto idreogeologico è proprio qui, in Campania”.

FAB.jpg

Previsioni Meteo Salerno (venerdì 05 Febbraio – sabato 06 Febbraio – domenica 07 Gennaio) a cura di Fabrizio Raffa:
“Correnti atlantiche, neve al Nordovest e sciroccata sulle regioni meridionali. Ecco lo scenario per questo primo weekend di Febbraio. Mentre al nordovest si affaccerà la neve, imbiancando Torino e Milano, il centrosud dovrà fare i conti con lo scirocco causando marcata instabilità specialmente sul versante tirrrenico. Sulla nostra città avremo condizioni di tempo generalmente instabile associato a piogge diffuse soprattutto in serata. Stesso scenario per la giornata di Sabato anche se ci sarà possibilità per qualche schiarita. Possibile tregua per la giornata di Domenica quando le piogge dovrebbero cessare a partire dalla mattinata. Temperature in rialzo nei valori massimi con estremi compresi tra 7 °C e 13 °C. Venti moderati da WSW.”

Salerno Smiling People
Foto: Dailymotion.it
Video: sarnometropolis on YT

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

Le morti inutili di Sarno.ultima modifica: 2010-02-05T08:30:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Le morti inutili di Sarno.

  1. Hai fatto davvero bene a pubblicare questo video che mi ero perso…Denunciare queste cose e contribuire affinchè si alzi la voce dello sdegno e della rabbia delle persone non è mai abbastanza…La tragedia di Sarno è recente ma quante vittime del pressapochismo, dell’inettitudine dei professionisti preposti a monitorare se non degli interessi economici per i quali infami sciacalli sono disposti a passare sopra la vita della gente. A Padova e al nord in genere, è viva, nonostante siano passati decenni la tragedia della diga del Vajont, al confine tra Veneto e il Friuli e sarebbe ora di finirla con certi scandali tutti italiani!

  2. Caro Collega.
    Grazie per questa bella testimonianza, testimonianza che proviene da una persona la cui Terra è stata palcoscenico di altrettanti disastri naturali, simboli dell’incuria dell’uomo nei confronti della Natura e della pochezza dello stesso che, presuntuoso, continua a “dare una mano” con i suoi comportamenti che portano poi ad amplificare i danni di quello che è sempre successo in natura nei secoli.
    L’ora di finirla con questi scandali tutti italiani è giunta già tantissimi anni fa, ma poi, come possiamo vedere, la memoria storica di quanto già accaduto in passato sembra oggi avere un effetto (BREVISSIMO) solo grazie a questi servizi di inviati come Roma.
    Sarno è e rimarrà per sempre un insegnamento dal quale bisogna solo trarre la lezione di agire in maniera rispettosa nei confronti della convivenza fra uomo e natura … ma poi vedi questo servizio ed, impotente, ti accorgi che quello che si può fare è solo augurarsi che non accada mai mai più (davvero non c’è altro da fare!).
    Buon lavoro a te e grazie per il commento. Mi ha fatto molto piacere ospitarti su queste pagine 🙂
    *Massimo

Lascia un commento