Danilo è Mister Gay Campania

Danilo_Galantucci_2.jpgE’ il salernitano Danilo Galantucci ‘Mister Gay Campania 2010‘, ha 25 anni ed ha sempre vissuto a Salerno, città nella quale vorrebbe realizzarsi; concorrerà per la Campania alla finale nazionale del concorso di cui in precedenza ed oggi lo conosciamo.
Ha frequentato il liceo scientifico “L. Da Vinci” ed attualmente studia medicina veterinaria alla Federico II di Napoli. Per circa 13 anni ha giocato a calcio facendo anche parte del settore giovanile di una squadra professionista, poi, intorno ai 18 anni, si è fermato a Salerno, vestendo la maglia dell’Audax Salerno, la seconda squadra cittadina all’epoca e, con questa squadra, ha disputato 4 campionati di promozione, prima diMister_Gay_Italia.jpg appendere la scarpette al chiodo. Amante dello sport, cerca di tenersi in forma allenandosi in palestra con costanza: “Mi piace sudare per ottenere risultati, e questo principio lo applico anche per la cura del corpo. Per me il corpo è il tempio dell’anima, per questo ho un rifiuto per chi lo deturpa con fori e tatuaggi, per chi ha il culto del dolore, e per coloro che hanno il culto della morte.”
Danilo adora gli animali pur non essendo nè animalista nè vegetariano, passione che lo ha spinto a studiare medicina veterinaria. Il suo obiettivo è quello di diventare un buon medico veterinario, con il sogno di poter un giono aprire una struttura all’avanguardia come le strutture presenti in tante città europee, una sorta di Onlus sovvenzionata da Stato e privati con lo scopo di aiutare tutti gli animali e tutte quelle persone che hanno animali, ma che magari sono in difficoltà economiche tali da non potersi permettere le cure adeguate per i loro “amici”. L’obiettivo minimo invece sarebbe quello di aprire un pet shop solidale, presenti da tempo in tutta Italia.
Con Danilo ho fatto una lunga ed interessantissima chiacchierata, tutta ma proprio tutta da leggere. Ve la propongo.

Danilo_Galantucci_2.jpgVirgilioSalerno: Come sei venuto a conoscenza del concorso Mister Gay Campania?
Danilo:‘MisterGAYitalia’ nasce nel 1997 da un’idea di Corrado Fumagalli, patron del concorso fino al 2009, che volle seguire le orme di simili manifestazioni che già si tenevano negli altri paesi europei. Mister Gay Italia è una manifestazione a carattere nazionale volta ad eleggere il ragazzo italiano gay che, oltre ad avere indubbie qualità estetiche, è più rappresentativo del mondo omosessuale in termini di visibilità e impegno sociale.
“VirgilioSalerno: E’ la prima volta che parteciti alle selezioni regionali di Mister Gay?
Danilo:Ovviamente per me non è una novità, sapevo dell’esistenza di questo concorso da sempre, e lo scorso anno avevo già pensato di partecipare, ma alla fine ho deciso di non farlo visto che non ne ero convintissimo. Quest’anno invece mi andava di farlo, mi andava di mettermi in gioco, di sfidarmi, non pensavo di vincere, non pensavo nemmeno di superare la prima selezione ed invece il 24 giugno al Cabaret Porta Alba a Napoli, sono estato eletto Mister Reinas – Mister Gay Campania 2010.
VirgilioSalerno: Quali i prossimi appuntamenti di avvicinamento alla fase finale di “Mister Gay Italia”?
Danilo:Io il 19 agosto sarò a Torre del Lago al ‘Mamamia’ per la prima serata della finale nazionale. Non so precisamente quanti ragazzi saremo, so solo che dalla prima serata solo 7 passeranno alla serata successiva per concorrere con i 2 ragazzi provenienti dalle semifinali di Roma e Padova al titolo di ‘Mister Gay Italia’. Quindi il 19 agosto ci sono due semifinali a Roma e Padova, mentre la prima serata della finale si terrà il 19 agosto a Torre del Lago Puccini, così come la seconda serata conclusiva del 20 agosto alla discoteca Mamamia.
VirgilioSalerno: Ci racconteresti la serata della finale regionale e le tue emozioni?
Danilo:E’ stata una bella serata, non ero emozionato visto che comunque in passato avevo già partecipato ad altri concorsi e ad altreDanilo_Galantucci_3.jpg selezioni non rivolte esclusivamente a ragazzi che amano altri ragazzi. Eravamo in 17 all’inizio, c’è stata una prima votazione della giuria per eliminarne 7, dopodichè ha votato il pubblico e da 10 ne siamo rimasti in 5. Alla fine ha votato ancora la giuria e ha eletto i primi 3 classificati. Il secondo classificato è anche un ragazzo di Salerno, mio amico che andrà a fare la semifinale nazionale il 19 agosto al Gayvillage di Roma.
VirgilioSalerno: Qual è il tuo rapporto con Salerno?
Danilo:
Il mio rapporto con Salerno è di assoluto amore. Amo ogni angolo della mia città. La trovo una città fantastica, certo non ha una storia paragonabile alle grandi città come Roma, Napoli, ma ha un fascino almeno per me indescrivibile. Vivendo per maggior parte della settimana a Napoli, per motivi di studio, quando ritorno a Salerno in pullman, in autostrada, subito dopo la curva di Vietri si apre alla vista tutto il panorama del golfo di Salerno con il porto, il lungomare e il castello Arechi che sovrasta la città. A quella vista non posso fare altro che abbozzare un sorriso per esprimere il piacere di essere tornato nella mia città.
Danilo_Galantucci_4.jpgVirgilioSalerno: Credi che Salerno ed i salernitani, in merito alla problematica dell’integrazione del mondo gay, rappresentino una città tollerante, indifferente, bigotta e perchè?
Danilo: “Salerno non la vivo come una città intollerante nei confronti della comunità GLBT (gay, lesbo, bisex e trans). Certo non è sempre tutto oro ciò che luccica, però è una gran prova di tolleranza il bar Gayfriendly TEKA BEGA nel cuore del centro storico della città, fulcro della movida salernitana. Fino ad oggi non ho sentito notizie di particolari episodi di intolleranza verso “persone che amano persone dello stesso sesso”. A me non piace parlare di mondo gay e mondo etero. Facciamo parte tutti dello stesso mondo, non esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B. Abbiamo tutti il diritto di vivere in assoluta libertà e di amare chi sceglie il nostro cuore aldilà se amiamo una persona dello stesso sesso o di sesso opposto. In ogni caso urge in italia una legge che tuteli le unioni di fatto tra persone dello stesso sesso e non solo. Siamo, insieme alla Grecia, l’unica nazione a non riconoscere diritti alle coppie dello stesso sesso e rappresentiamo un’eccezione in Europa e tra i paesi avanzati. La discriminazione che impedisce alle coppie omosessuali di accedere all’istituto del matrimonio è tanto inaccettabile quanto assurda per uno Stato che vanta i valori dell’uguaglianza e della libertà dei suoi cittadini.
VirgilioSalerno: Cosa è per te l’orgoglio gay?
Danilo:Sinceramente non mi sono mai posto questa domanda. Generalmente il concetto orgoglio gay è associato al gay pride. Io non lo so, non so cosa rispondere. Per me non si dovrebbe essere orgogliosi nè di essere eterosessuali nè di essere omosessuali. Io sono orgoglioso di essere me stesso senza per forza una ghettizzazione in termini di gusti sessuali. So solo che se potessi scegliere nella prossima vita vorrei essere gay esattamente come oggi.
VirgilioSalerno: Hai già fatto coming out? Se si, con chi in che modo e quali le reazioni?
Danilo:Beh, ho sempre vissuto la mia vita pensando alla mia felicità ed egoisticamente al mio benessere. Faccio coming out da sempre, daDanilo_Galantucci_5.jpg quando ho preso consapevolezza di me e lo faccio con naturalezza e spontaneità. Rendere normale ciò che per molti appare innaturale è il mio modo di essere. Vivo pensando a questo e così di me lo sanno in molti se non tutti. I miei amici per primi. I cugini poi, i compagni di calcio, di università, mio fratello e mia cognata ed infine i miei genitori. A quasi tutti l’ho detto tranquillamente… quando mi si rivolge la domanda: ‘Danilo sei fidanzato?’ io rispondo… ‘si, con un ragazzo’! E noto quello che dovrebbe essere il mio imbarazzo sul volto delle persone con cui mi relaziono. E non cambia nulla, almeno sino ad oggi sono stato fortunato. Con i miei genitori ho avuto un pò più di difficoltà ed ho cercato di trarre il meglio e ciò che di positivo potevo prendere da una situazione di pettegolezzi di vicinato. Anche con i miei alla fine ne ho parlato tranquillamente. Ci sono state domande imbarazzanti e difficili, ma alla fine ho capito di avere una famiglia magnifica. E’ stato più semplice di ciò che mi aspettassi. Ho avuto la conferma del valore della mia famiglia e questo sì che mi ha reso davvero orgoglioso. Orgoglioso di avere dei genitori così.
VirgilioSalerno: In conclusione, quale, a tuo avviso, il luogo comune associato alla realtà gay che più ti infastidisce o che più non si avvicina alla realtà?
Danilo:A questa domanda rispondo volentieri, perchè di luoghi comuni sulla realtà gay ce ne sono moltissimi. Se non troppi 😛 Il luogo comune che più mi infastidisce è quando i mass media paragonano tutti i gay a delle “pazze urlanti” o a “donne nel corpo di un uomo”. Purtroppo siamo bombardati dagli stereotipi propinati dalla tv e dai mass media, perchè sono gli stereotipi che catturano più Danilo_Galantucci_6.jpgl’attenzione della gente, che fanno più spettacolo, per esempio la signora 80enne appisolata sul divano di casa che guarda la tv alle 5 del pomeriggio viene svegliata all’improvviso dall’immagine di qualche ragazzo addobbato come un albero di natale e comincia a pensare che tutti i gay siano così. In realtà non è affatto così. I gay sono dappertutto e non tutti ostentato il proprio modo di essere con strass e paillette. Il gay non si sente donna, (in quel caso parliamo di un’altra realtà assolutamente rispettabile come tutte le altre) io non mi sento donna, anzi spesso mi sento più maschio e virile di molti eterosessuali. Può essere gay chiunque: un medico, un avvocato, il macellaio, l’idraulico, un carabiniere, un calciatore.. Riprendo lo slogan dell’ultimo pride nazionale di Napoli dello scorso giugno: “Se non sapessi che è gay sarebbe solo il tuo macellaio.” Ed è effettivamente così! Perchè giudicare una persona dai propri gusti sessuali? Poi ci sono luoghi comuni banali e divertenti: Dove sta scritto che tutti i gay hanno buon gusto? Ce ne sono certi, vi garantisco, soliti a vestirsi in una maniera imbarazzante. E la delicatezza degli omosessuali? Molti sono più goffi di elefanti, più disastrosi di scimmie in un negozio di bomboniere. E per quanto riguarda la diceria che i gay sono più portati al tradimento o che solo i gay hanno strane fantasie sessuali? Esistono coppie eterosessuali scambiste e sesso di gruppo eterosessuale. Fortunatamente in questo caso i mass media stanno provvedendo all’informazione. Tra omosessuali ed eterosessuali, credo che ci sia un’unica differenza fondamentale: gli omosessuali sono ancora socialmente discriminati e gli eterosessuali osannati per via della riproduzione sessuale. I diritti dei cittadini pare che siano quantificati in base alle stesse caratteristiche con cui si valutano gli animali da reddito. E il paragone non mi piace. Se sei un qualasiasi animale riproduttore di valore hai il diritto di vivere. Se non ti riproduci non hai nessun diritto.

Fabrzio_Raffa_Salerno.jpg

Previsioni Meteo Salerno (mercoledì 11 Agosto – giovedì 12 Agosto) a cura di Fabrizio Raffa:
“Una vasta struttura ciclonica con minimo barico posizionato sulla Gran Bretagna, sta pian pian costringendo l’anticiclone delle Azzorre alla ritirata facendolo deviare verso nord. Tale situazione favorirà l’avanzata ciclonica verso il mediterraneo alla volta dell’Italia. Già nella giornata odierna ci sarà spazio per numerosi temporali al nord e parte del centro. Il sistema nuvoloso dovrebbe raggiungere le nostre zone nella giornata di sabato e con molta probabilità trascorreremo un farragosto bagnato; vi invito, perciò, a seguire lo speciale farragosto nel consueto appuntamento del venerdì. Il tempo delle prossime 48 ore rimarrà stabile e soleggiato con temperature in linea con le medie del periodo.”

Salerno Smiling People
Foto: Danilo Galantucci

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

Danilo è Mister Gay Campaniaultima modifica: 2010-08-11T08:30:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento