Dagli USA, 8 motivi per preferire Salerno.

tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfiUna curiosità, quella del post di oggi, relativa ad uno degli ultimi articoli pubblicati sul Blog della Tour Company americana “Walks of Italy“, compagnia specializzata in consigli e informazioni per chi visita l’Italia e che, dalletour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno pagine del Blog aziendale, dedica un post a Salerno elencando 8 buoni motivi per cui preferirla ad altre città campane (nello specifico Sorrento) qualora si decidesse di visitare la Costiera Amalfitana (QUI l’articolo originale in lingua inglese).
L’articolo inizia descrivendo la Costa d’Amalfi come una delle destinazioni più affascinanti d’Italia e per la quale, la maggior parte delle guide di settore suggerisce Sorrento come punto strategico d’appoggio per poter visitare la “Divina”. L’alternativa a Sorrento, secondo “Walks of Italy” potrebbe essere proprio Salerno, per 8 motivi così elencati (e riassunti):

tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno

1) La linea ferroviaria nazionale consente, da Roma, di raggiungere Salerno facilmente e direttamente, piuttosto che fermarsi a Napoli per poi prendere la Circumvesuviana e raggiungere Sorrento, il tutto impiegando meno tempo e per una spesa di viaggio che è praticamente la stessa.
2) La posizione di Salerno è strategica per raggiungere tutti i paesi della Costa d’Amalfi (Sorrento tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salernocompresa) e non solo! Prendere il pullman da Salerno potrebbe rilevarsi un’ottima scelta poichè meno affollato rispetto a quello in partenza da Sorrento e l’itinerario consentirebbe di visitare alcuni dei paesi della Costa d’Amalfi che sono scomparsi (a dire di Walks of Italy) dalle guide.
3) La possibilità con la quale diventa facile raggiungere Paestum, meta che sarebbe più difficile raggiungere da Sorrento.
4) La possibilità di raggiungere Pompei da Salerno nello stesso tempo in cui si raggiunge da Sorrento.
5) La possibilità di raggiungere Amalfi, Positano e Capri usufruendo deitour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno traghetti in partenza da Salerno, ma con un punto a sfavore di Salerno, in questo caso, nel momento in cui la destinazione è Capri, visto e considerato che rispetto ai 20 minuti di traghetto da Sorrento, se ne impiegherebbero circa il triplo partendo da Salerno.
6) La possibilità, a differenza di Sorrento, di poter usufruire di un’ampia spiaggia (…qui ci sarebbe da discutere ovviamente, sia sul concetto di “ampia” che sulla qualità del mare salernitano…) e della comodità di avere negozi, centro storico e albergo concentrati grosso modo in pochi chilometri di distanza l’uno dall’altro.
tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno7) Salerno è molto meno costosa di Amalfi, Sorrento, Positano a partire dal costo di un caffè fino al pernottamento in un Bed&Breakfast che costerebbe (secondo una simulazione del Blog americano) circa 85€ a notte, colazione compresa.
8) Salerno è una delle città più interessanti della Costa d’Amalfi. A conferma di questo, nell’articolo vengono elencati, fra le bellezze di Salerno, alcuni posti da visitare quali il Castello Arechi, il caratteristico Centro Storico, il Museo Diocesano, il Museo Archeologico Provinciale. Inoltre, a conclusione dell’articolo, viene messa in evidenza come la possibilità di poter pranzare/cenare in ristoranti che, non essendo prettamente a vocazione turistica, eviteranno al turista di mangiare quel “Pasta e Polpette” tipico di una cucina italiana figlia di stereotipi che continuano a durare nel tempo.

Questi gli otto preziosi consigli che lasciano spazio a tante considerazioni in merito: se da un lato questo post potrebbe rappresentare una sorta di vetrina per Salerno, e agli ottimisti potrebbe far piacere sicuramente, dall’altro ne esce fuori una città che agli occhi della Tour Company “Walks of Italy” è “not tourism-based” (non è basata sul turismo), una città in cui “It’s tough to find a postcard” (è difficile trovare una cartolina) e il tutto, senza giri di parole, non è il massimo per l’immagine di una città che sta provando a fare del Turismo il suo punto di forza. Mi piacerebbe parlarne e confrontarsi insieme. Cosa ne pensate?
Vi lascio il link per la consultazione dell’articolo originale (in lingua inglese) raggiungibile qui: walksofitaly.com

Salerno Smiling People
Foto: walksofitaly.com; Maxio75 on Instagram

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

“Il nostro Logo per Salerno”

logo salerno,il nostro logo per salerno gunpania,gunpania campania,vincenzo luca forte,vignelli,logo vignelli salernoE’ senza dubbio l’argomento di discussione degli ultimi giorni. In città, nei bar, sui Blog specializzati e non, nelle piazze, sui social network, non si parla d’altro: il nuovo Logo della città di Salerno, realizzato da Massimo Vignelli.
Uno scambio continuo ed interessante di pareri in merito che ci ha visto tutti esprimere la propria opinione a riguardo, spesso moltologo salerno,il nostro logo per salerno gunpania,gunpania campania,vincenzo luca forte,vignelli,logo vignelli salerno critica, ma che al tempo stesso ha contribuito alla nascita di una serie di iniziative che, dalle semplici parole, son passate ai fatti. E’ il caso, ad esempio, di Vincenzo Luca Forte, Direttore Marketing & Comunicazione di Gunpania che, nei giorni subito dopo la presentazione del Logo, ha lanciato in Rete l’iniziativa ‘Il nostro Logo per Salerno‘; un chiaro invito a tutti i salernitani che non si sentano rappresentati dalla “S” di Vignelli, a proporre la loro idea, il proprio progetto, il proprio Logo. Il risultato è visibile sull’apposita Pagina Facebook logo salerno,il nostro logo per salerno gunpania,gunpania campania,vincenzo luca forte,vignelli,logo vignelli salernocreata per l’occasione, raggiungibile qui e nella quale è possibile già prendere visione di alcuni interessanti lavori realizzati da giovani salernitani.
Un’iniziativa che Forte ha sintetizzato in 3 punti fondamentali:
Cosa:Realizza un disegno originale del logo che secondo te rappresenti meglio la Città di Salerno e che tenga conto di questi fattori: storia, turismo, tradizioni, arte, architettura, innovazione. L’iniziativa è rivolta a tutti i designer residenti a Salerno e Provincia.
Come:Carica il tuo bozzetto sulla pagina ufficiale Facebook dell’iniziativa.logo salerno,il nostro logo per salerno gunpania,gunpania campania,vincenzo luca forte,vignelli,logo vignelli salerno,marco de sangro Ogni proposta sarà giudicata esclusivamente dagli utenti e quella che, entro il 25 Dicembre 2011, avrà ricevuto il maggior numero di “Mi Piace”, sarà proclamata vincitrice. Premio in palio: nessuno.
Perchè:Per applicare la Meritocrazia. Non vogliamo ridurre il merito del vincitore del Concorso “Un Brand per Salerno’, Marco de Sangro. Rispetto alle Istituzioni, sorde al giudizio dei cittadini, vogliamo che sia il popolo a proporre e giudicare il Logo che meglio rappresenti Salerno.” 
Per poter partecipare, per guardare i Loghi realizzati o semplicemente per approfondire, vi rimando al Sito Ufficiale di Gunpania, raggiungibile qui, oppure alla Pagina Ufficiale del Progetto Open Logo, raggiungibile invece qui.

Salerno Smiling People
Foto: gunpania.it, comune.salerno.it
Video: Gunpania on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Chiara Maci: da Agropoli a La7d passando per un FoodBlog. L’intervista.

chiara maci,sorelle in pentola,cuochi e fiamme chiara maci,blogger di cuochi e fiamme,riccardo rossi,fiammetta fadda,simone rugiati,la7d,foodblogger,intervista chiara maci,foto chiara maciNon è sicuramente passata inosservata ai più la presenza di programmi e format TV dedicati alla cucina, nei palinsesti dei principali Network televisivi nazionali che, da un  po’ di tempo a questa parte, offrono sempre più spazio a questo tipo di proposta. Un vero è proprio fenomeno che è stato e continua ad essere capace di catturare l’attenzione dei telespettatori che, sempre più numerosi, si dedicano alle vicende di semplici appassionati o di veri e propri cuochi che si cimentano nella preparazione di piatti e manicaretti in cucine che trovano la loro naturale collocazione in splendidi studi televisivi.
Ed è proprio sulla base di questa introduzione che, per il post di oggi, propongo la storia e la bellissima intervista a Chiara Maci, giovanissima FoobBlogger originaria di Agropoli, nonché volto noto della TV per merito della sua presenza nel fortunato programma ‘Cuochi e Fiamme‘ in onda su La7d.
Chiara, salernitana di Agropoli, 27 anni da poco compiuti ed una laurea in giurisprudenza, il 30 aprile del 2009 decide di abbandonare definitivamente il percorso formativo intrapreso fino al quel momento, per dedicarsi completamente a quello che oltre ad una passione, rappresenterà da questo momento in poi una delle sue principali attività: la realizzazione del foodblog ‘Sorelleinpentola‘ che cura e porta avanti insieme alla sorella Angela Maci. Sorelleinpentola, nel giro di poco tempo, grazie ai precisi e puntuali aggiornamenti, alla continua proposta di ricette, al taglio moderno dei post ed una politica comunicativa d’eccellenza, riesce a trovare il consenso dei frequentatori del Web e non solo… riesce a trovare anche il consenso degli autori del format televisivo ‘Cuochi e Fiammechiara maci,sorelle in pentola,cuochi e fiamme chiara maci,blogger di cuochi e fiamme,riccardo rossi,fiammetta fadda,simone rugiati,la7d,foodblogger,intervista chiara maci,foto chiara maci che reclutano Chiara nella squadra del programma in qualità di FoodBlogger con il compito di dover giudicare ed esprimersi sui piatti realizzati dai concorrenti. Il format è di quelli che funzionano: due concorrenti che si sfidano fra i fornelli, un giovane e brillante cuoco, Simone Rugiati, alla conduzione del programma e tre giudici Fiammetta Fadda (critica enogastronomica), Riccardo Rossi (popolare attore televisivo e teatrale) e per l’appunto Chiara Maci, ai quali viene assegnato il compito di stabilire il vincitore della puntata per mezzo della valutazione delle pietanze man mano realizzate. E’ inutile negare che il ruolo di Chiara è quello che affascina di più, senza nulla togliere a tutto il resto della squadra, poiché spesso a Chiara vengono chiesti e fatti fare frequenti paralleli e differenze fra quello che è il piatto realizzato e quella che è la tendenza e la preparazione dello stesso piatto proposto sui vari foodblog. Ne viene fuori un quadro interessante e curioso, dove i protagonisti sono ingredienti ‘alla moda’ ed ingredienti ‘retrò’, pietanze accantonate e piatti rivalutati.
Ho contattato Chiara, che si è dimostrata da subito una persona gentilissima e disponibile. Le ho fatto qualche domanda e ho realizzato questa intervista che ho il piacere di condividere con i lettori del Blog. Eccola:

chiara maci,sorelle in pentola,cuochi e fiamme chiara maci,blogger di cuochi e fiamme,riccardo rossi,fiammetta fadda,simone rugiati,la7d,foodblogger,intervista chiara maci,foto chiara maciVirgilioSalerno: Nel palinsesto televisivo dei maggiori Network Nazionali, spopolano i programmi che trattano di cibo ed arte culinaria, conquistando addirittura in alcuni casi l’ambito appuntamento in prima serata. Come ti spieghi questo, per alcuni versi, inaspettato successo? Cosa è cambiato rispetto a 10 anni fa?
Chiara Maci:Questo è in assoluto il momento ideale della cucina, a partire dai libri per arrivare alle rubriche dedicate e ai programmi televisivi. Credo che negli anni sia cambiato il concetto di cucina. Un tempo il cucinare era quasi sempre “riservato” alle donne casalinghe o alle persone che avevano il tempo di dedicarsi a questa splendida arte. Basti pensare alle ricette delle nonne, divine ma lunghissime nei tempi di preparazione. Negli ultimi anni invece sembra che il fenomeno si sia evoluto. Anche le donne che lavorano vogliono cucinare e vogliono mangiare sano. E lo stesso vale per i sempre più numerosi single, di entrambi i sessi. Questo comporta l’esigenza sempre più crescente di format dedicati alla cucina veloce e spiega molto semplicemente il perché del successo di libri semplici eppure efficaci.
VirgilioSalerno: Parliamo di FoodBlogger. Chi sono e cosa spinge tante persone ad aprire un blog che parla di cibo e, secondo te, è sufficiente una ‘semplice’ passione per la cucina per diventare foodblogger di successo?
Chiara Maci:I foodblogger sono da un lato semplici appassionati di cucina che sperimentano ogni giorno le proprie ricette e decidono di condividerle con il pubblico online. Ma sono anche i nuovi “giornalisti” food, che sfruttano un mezzo efficace ed immediato come il web per trasmettere emozioni, ingredienti e opinioni sui diversi abbinamenti. Bisogna sempre distinguere da chi un blog lo crea per pura passione e chi lo trasforma in lavoro. Nel secondo caso, per avere successo (e quindi lettori, commenti e decine di mail) bisogna avere costanza, non scoraggiarsi mai ma sopratutto essere sempre presente per i lettori. Io mi trovo a rispondere la notte a centinaia di mail, ma è una soddisfazione sapere che le persone hanno voglia e bisogno di un tuo consiglio.
VirgilioSalerno: Nel tuo blog Sorelleinpentola i richiami alla nostra terra, alla tua Agropolichiara maci,sorelle in pentola,cuochi e fiamme chiara maci,blogger di cuochi e fiamme,riccardo rossi,fiammetta fadda,simone rugiati,la7d,foodblogger,intervista chiara maci,foto chiara maci ed al tuo Cilento, sono continui. Quanto del tuo successo lo devi ad Agropoli ed al Cilento e cosa ti manca di più della tua terra?
Chiara Maci:Che emozione questa domanda. Tutti mi dicono sempre “tu che sei di Bologna”. Adoro Bologna, i suoi portici e la genuinità della gente. Ma c’è poco da fare. Io mi sento campana e cilentana al 100%, devo ammetterlo. L’unico posto in cui mi sento a casa è Agropoli, mio paese natale, e mi rendo conto che questo influenza tutti i giorni la mia cucina. Senza basilico, pomodori e limoni sorrentini e mozzarelle di bufala di Battipaglia, non potrei cucinare. Pur essendo un’appassionata di ricette etniche e orientali, il mio mood torna sempre ad essere campano. Cosa mi manca? il mare. Tremendamente. Ma chissà, la vita cambia da un momento all’altro e io ne sono la prova … probabilmente tornerò lì dove sono nata.
VirgilioSalerno: Hai dovuto abbandonare la provincia di Salerno giovanissima. Quali sono chiara maci,sorelle in pentola,cuochi e fiamme chiara maci,blogger di cuochi e fiamme,riccardo rossi,fiammetta fadda,simone rugiati,la7d,foodblogger,intervista chiara maci,foto chiara macisecondo te le difficoltà maggiori che oggi un giovane è costretto ad affrontare cercando di realizzarsi nella nostra terra? Credi che avresti avuto lo stesso successo pur restando ad Agropoli?
Chiara Maci:Ho “lasciato” Agropoli a 10 anni e, sono sincera, ringrazio i miei genitori di avermi dato l’opportunità di studiare a Bologna. Una città, è inevitabile, offre servizi e opportunità maggiori e ti permette di spaziare e di crescere. Ho poi lasciato Bologna, per Milano. Perché Milano era la città del lavoro, delle aziende e del marketing. Ma alla fine, quando ho scelto di creare una mia dimensione e di lavorare per me stessa, sono tornata a Bologna. E oggi potrei andare ovunque. Perché non ho più un vincolo di luogo e di stabilità. Certo per crescere lavorativamente sono necessarie strutture adeguate che nel Sud Italia molte volte non sono presenti o sono presenti ma non funzionanti. Questo scoraggia molti ragazzi e li costringe a rinunciare ai propri sogni. Non è così che deve andare. Vorrei che i miei coetanei non si trovassero mai nella posizione di dover rinunciare ai propri obiettivi. Credendoci davvero, si possono cambiare i disagi del Sud e si possono trasformare in punti di forza. Basta tanto impegno e tanta Voglia. E non solo dei giovani.
VirgilioSalerno: E’ proprio il caso di dirlo: Cosa bolle in pentola nel futuro di Chiara?
Chiara Maci:Intanto un libro, in uscita a settembre. Poi tantissimi progetti, a partire da corsi di cucina itineranti, la nuove puntate di Cuochi e Fiamme, i nuovi lavori con le aziende food. E tante, tante, nuove ricette. (e nel frattempo, vacanze cilentane)
VirgilioSalerno: Ci saluti consigliandoci un menù completo tipico cilentano, partendo dagli antipasti ed arrivando al dolce, passando ovviamente per i vini?
Chiara Maci:Scelgo pesce, anche se il Cilento è famoso per i piatti di carne. Inizierei da un’acqua sale con mozzarella di bufala di Battipaglia, pomodorini e pesto di basilico, poi Scialatielli con i frutti di mare, Baccalà al latte con patate, capperi e olive nere  e per finire, fichi secchi ripieni di mandorle e ricoperti di cioccolato! Tutti piatti-ricordo della mia infanzia… Per il vino restiamo in tema con un Cilento Bianco, no?

Salerno Smiling People
Foto: Chiara Maci
Video: La7 on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

In Costiera Amalfitana tra vip e libri, a cura di Fucsiamerlot.it

in costiera,costa d'amalfi,alessia passatordi,alfonso bottone,alessandro cecchi paone,libri salerno,cultura salerno,cesare lanza,atrani,cetara,vietri sul mareLe iniziative culturali, l’attenzione che da sempre il nostro territorio dedica a chi quotidianamente vive e si nutre diin costiera,costa d'amalfi,alessia passatordi,alfonso bottone,alessandro cecchi paone,libri salerno,cultura salerno,cesare lanza,atrani,cetara,vietri sul mare cultura, arte, musica, sono aspetti che questo Blog ha cercato, nel tempo, di curare e nel suo piccolo di mettere in evidenza fra un post più ‘leggero’ e qualche lettura meno impegnativa.
Crediamo fortemente che affrontare queste tematiche non limitandosi soltanto a dare spazio ad un comunicato stampa o ad un ‘semplice’ calendario di eventi sia cosa molto difficile e che richiede competenza ed approfondimento. Pertanto, con il fine di migliorarsi sempre di più e di fornire un servizio ancora migliore, sperando di fare cosa gradita, da oggi siamo lieti di intraprendere una collaborazione nonché una sorta diin costiera,costa d'amalfi,alessia passatordi,alfonso bottone,alessandro cecchi paone,libri salerno,cultura salerno,cesare lanza,atrani,cetara,vietri sul mare gemellaggio con il blog (ovviamente tutto salernitano) Fucsiamerlot.it che viene curato da Alessia Passatordi, Account Manager e Project Leader per le Agenzie di Comunicazione Medialine group e More Plus e tra le fondatrici della Girl Geek Dinners Campania. Alessia si definisce ‘precisa, organizzata e BlackBerryzzata‘ e impareremo a conoscerla già da oggi poiché il suo ultimo post ci parla di ‘…incostieraamalfitana.it‘ la kermesse estiva letteraria che propone incontri con i libri, gli autori e gli editori di novità letterarie italiane e straniere in Costa d’Amalfi. 

in costiera,costa d'amalfi,alessia passatordi,alfonso bottone,alessandro cecchi paone,libri salerno,cultura salerno,cesare lanza,atrani

Sono particolarmente affezionata a incostieraamalfitana.it, la kermesse letteraria ideata dal mio amico e giornalista Alfonso Bottone, che io chiamo affettuosamente il “camminatore della Costa d’Amalfi” perchè non guida, non ha la macchina (per scelta), ma siccome tutti lo riconoscono per strada, arriva ovunque, facilmente, con l’autostop.
Continua la lettura su Fucsiamerlot.it…”

Salerno Smiling People
Foto: fucsiamerlot.it; incostieraamalfitana.it
Video: incostieraamalfitana on YT

 

Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia. 

Una borsa è per sempre

Borsa_ecologica.jpg(Salerno, Sabato 27 novembre e Domenica 28 Novembre c/o Bar Verdi1910)
‘Ecologia sarà la parola d’ordine del finesettimana salernitano. Il cuore pulsante della città, lo storico Bar Verdi1910, ospiterà infatti per le intere mattinate di Sabato 27 novembre e Domenica 28 Novembre, la campagna per la riduzione e l’eliminazione dei sacchetti di plastica denominata “Una borsa è per sempre”.
L’iniziativa è stata pianificata ed organizzata in ogni suo dettaglio dall’Osservatorio sul Compostaggio in Campania”, e vuole inserirsi nel movimento nazionale “Porta la Sporta”. L’Osservatorio, con il suo visitatissimo blog (è possibile visitarlo all’indirizzo:
http://compostaggioincampania.blogspot.com) fornisce quotidianamenteuniversando.png dati, informazioni e linee guida per tutti coloro che vogliono fare del rispetto per l’ambiente il proprio stile di vita. L’Osservatorio è presieduto dall’ ing. Rachele Mercogliano, che cura e supervisiona tutti gli interventi.
La campagna “Una borsa è per sempre” mira ad informare sulla riduzione e quindi sull’eliminazione dei sacchetti in plastica per la spesa, nocivi e nemici dell’ambiente. I banchetti saranno dotati di macchina da cucire, con i quali ognuno, portando un semplice avanzo di stoffa, potrà cucire o farsi cucire una “sporta”, oggetto molto caro alle nostre bisnonne. Anche il sacchetto di plastica spesso ci viene dato “gratuitamente“ ma senza saperlo, per ognuno di questi l’intero pianeta paga un caro prezzo: è uno spreco di risorse energetiche non rinnovabili, deriva dal petrolio, deturpa e inquina per centinaia di anni, raggiunge mari e oceani dove diventa un vero e proprio assassino di mammiferi marini, tartarughe, uccelli, che li inghiottono scambiandoli per cibo o che vi rimangono intrappolati morendo per fame o asfissia. Le borse per la spesa riutilizzabili permettono di modificare stili di vita ormai insostenibili e di fare un uso intelligente delle risorse. Inoltre,  la “sporta” è oggi testimonial per eccellenza dello stile ecotrendy, con tutta una vasta scelta di modelli realizzati in materiali classici o ultramoderni, compatti e resistenti, di cotone, canapa o materiali riciclati che si prestano per ogni acquisto e per tutte le tasche….’
(fonte: universando.eu articolo a firma di Alessia Benincasa)

Fabrizio_Raffa_Salerno.jpgPrevisioni Meteo Salerno (venerdì 26 Novembre – sabato 27 Novembre – domenica 28 Novembre) a cura di Fabrizio Raffa:
“Prime nevicate sul Nord Italia, imbiancata Milano e possibile evoluzione su gran parte della pianura padana. Al Sud invece dobbiamo fare i conti per l’ennesima volta con piogge e temporali che ormai ci flagellano da più di due settimane. Tempo che rimarrà instabile almeno per tutto il weekend seppur intervallato da brevi schiarite. Possibile trend instabile anche per la prossima settimana; insomma un Autunno vecchio stampo promosso a pieni voti. Le temperature subiranno una graduale flessione a causa dell’ingresso dell’aria artica. Venti moderati da WSW successivamente in rotazione da ENE”

Salerno Smiling People
Foto: universando.eu

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

Una città montuosamente marina

salerno2.gifLa curiosità di conoscere e sapere cosa possano pensare gli altri della nostra bella Salerno è qualcosa che ha sempre caratterizzato questo Blog. Spesso in passato ho avuto modo di condividere con i lettori, le notizie, le curiosità, le opinioni e gli articoli di persone che hanno visitato Salerno e ne hanno voluto lasciare volontariamente traccia su forum, blog, quotidiani. L’ultimo in ordine di tempo è un post dal titolo “Viaggio a Salerno, una città montuosamente marina”, pubblicato su dituttounpo.tv raggiungibile a questo link a cura di NatoConLaValigia. Un titolo che è davvero originale, così come trovo molto scorrevole ed interessante l’intero articolo che vi consiglio di leggere fino alla fine.

Viaggio a Salerno, una città montuosamente marina
Sintesi affascinante di quanto il Mediterraneo possa offrire, da gustare con calma per apprezzarne  storia, tradizione, arte e gastronomia
Salerno, una sintesi affascinante di quanto il Mediterraneo possa offrire a tutti coloro che lo vogliono conoscere più da vicino. Una città che èdituttounpotv.jpg riuscita a proporsi ed a farsi apprezzare come una comunità accogliente per i turisti ed i visitatori di tutto il mondo.
Allora se in programma c’è qualche giorno di ferie,  basta mettere in valigia qualche maglia, occhiali da sole (anche in autunno), scarpe comode, macchina fotografica ed anche, ma solo per scaramanzia, maglione, spolverino ed ombrello e partire alla volta di Salerno, del Cilento e della costiera amalfitana.
Appena arrivati, basta poco per rendersi conto che Salerno è una città davvero speciale. Si trova in una posizione decisamente invidiabile tra due coste bellissime, stretta tra il mare e le colline tanto da essere spesso definita, una città “montuosamente marina”, una sintesi affascinante di quanto il Mediterraneo possa offrire a chi voglia dituttounpotv2.jpgconoscerlo più da vicino. Salerno e l’intera provincia è anche una terra particolare, al tempo stesso sorprendente e misteriosa, che solo negli ultimi anni è diventata turistica pur avendone tutti gli ingredienti da sempre. Una città per tutti, da gustare con calma per apprezzarne appieno storia, tradizione ed arte, ma anche gastronomia, natura, prodotti tipici, sport estremi, tanta musica e divertimento.  A Salerno sono tante le cose da vedere. Dal centro storico con i suoi maestosi complessi conventuali ed i palazzi nobiliari, i caratteristici vicoli stretti, le chiesette nascoste, fino agli edifici della città moderna con i nuovi parchi e giardini. Da visitare il Duomo, il Castello di Arechi, la chiesa di San Pietro a Corte ed il Palazzo D’Avossa. Infine non può mancare una sosta allo storico Giardini della Minerva (il primo orto botanico d’Europa per la coltivazione di piante terapeutiche) ed annesso Palazzo Capasso. Passeggiando per la città si viene attratti da profumi intensi, quasi “saporiti”, che stimolano l’appetito e che rendono “semplicemente” obbligatoria una sosta in uno dei tanti ristoranti, trattorie e pizzerie, fra cui l’Antica pizzeria Vicolo della Neve (
www.vicolodellaneve.it), una delle più antiche del mondo, dove si degustano i piatti della tradizione salernitana fra cui,  ad esempio, la pasta e fagioli allardata, la ciambotta, il baccalà con patate e le melanzane spaccate. Nelle diverse sale, sono stati ospiti personalità del calibro di Enrico Caruso, Giovanni Amendola e molti altri fino ai giorni nostri. Alcune pareti sono adornate da pitture del famoso maestro salernitano Clemente Tafuri. In altre sale sono presenti dipinti degli altrettanto famosi maestri Alfonso e Tullio Grassi.

Cilento: dove la tradizione si fa storia
Prima di lasciare questa terra è consigliabile una puntatina sulla costa amalfitana. Meritano una visita Vietri sul Mare, celebre per le sue ceramiche, Cetara, dove si può gustare la rara colatura di alici eccezionale condimento per la pasta, Ravello, la città della musica, e la splendida Amalfi. Anche il Cilento  (da Palinuro a Sapri, da Paestum a Castellabate) è un territorio straordinario che si presenta ad un viaggiatore attento come un ambiente in cui il confine fra mito, storia e paesaggio si stempera e si confonde. Se si arriva dal mare le spiagge e le scogliere, le falesie e le grotte si confondono con il verde degli ulivi e della macchia. Se invece si arriva in treno o in auto si possono gustare piccoli borghi incuneati nelle strette valli fluviali o costeggianti le spiagge di Paestum. Non solo. Gli scavi di Velia, l’antica città focese fondata all’incirca nel 540 a.C., sono poi qualcosa di imperdibile….assolutamente da visitare.
” (fonte: dituttounpo.tv articolo a cura di NatoConLaValigia)

Fabrizio_Raffa_Salerno.jpgPrevisioni Meteo Salerno (lunedì 01 Novembre – martedì 02 Novembre) a cura di Fabrizio Raffa:
“I nubifragi che nei giorni scorsi si sono abbattuti sulle regioni del nord-ovest e che, purtroppo hanno causato anche due vittime nel carrarese, sono giunti sulle nostre zone tutt’altro che placati. Infatti sono attesi intensi temporali specialmente su tutta la fascia costiera. Già dalla giornata di Mercoledì la situazione migliorerà notevolmente. Le temperature subiranno una leggera flessione.”

Salerno Smiling People
Foto: dituttounpo.tv (prt_scrn). Il testo dell’articolo e relativa foto sono di proprietà di dituttounpo.tv e sono raggiungili al seguente link: dituttounpo.tv

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

GGD Salerno – La tecnologia è rosa.

GGD_SALERNO.jpgDovessimo interpretare e vivere la quotidianità per sentito dire e luoghi comuni, oggi come oggi, nessuna donna dovrebbe mettersi alla guida di un auto, così come nessun uomo sarebbe capace di azionare un lavatrice, le mezze stagioni non esistono più … (tanto per citare tre fra i luoghi comuni più storici e lungimiranti). Se poi volessimo puntare il mirino nello specifico su tutto ciò che è innovativo e soprattutto tecnologico associandolo allo stereotipo “uomo – donna” allora il luogo comune non fa nessuna fatica ad indossare un paio di jeans, una t-shirt e prendere le sembianze e le fattezze di un corpo maschile. La tecnologia è “uomo”… ma ditelo sotto voce, molto sotto voce e state attenti a non farvi sentire dalle ragazze del GGD.
Con GGD (Girl Geek Dinners, dove Geek è il termine convenzionale con il quale si indica una personaipad_nero.jpg appassionata e competente di tecnologia) intendiamo letteralmente delle cene a tema fra appassionate di tecnologia, Internet e Social Media, che nascono con l’intento di socializzare fra donne che condividono lo stesso interesse e che in realtà diventano dei veri e propri happening tecnologici con tanto di relatori, sponsor, interventi di esponenti più o meno noti del panorama Web, a conferma della grande capacità organizzativa del gentil sesso. E’ un movimento mondiale nato il 16 agosto 2005 da un’idea di Sarah Blow, una software engineer che, stanca di ritrovarsi in minoranza alle conferenze tecniche e di essere scambiata per una persona del reparto marketing solo perchè di sesso femminile, decise di organizzare una cena per donne che lavoravano nell’IT, proprio a rivendicare l’assoluta infondatezza dell’equazione “Tecnologia = Uomo”.
In Italia il movimento ha preso piede già da qualche anno, soprattutto nelle grandi città, fra cui Milano, Roma, Bologna, etc. con quest’ultima (ma non vorrei sbagliarmi) sede dell’ultimo e riuscitissimo GGD (questo il blog di riferimento). E a Salerno? A Salerno più di qualcosa si sta muovendo, anzi credo che vi farà piacere sapere che il primo GGDS è proprio vicino e tutto per merito di Claudia Buonocore, giovane studentessa salernitana di 23 anni all’ultimo anno della magistrale in Ingegneria Informatica. Con Cluadia ho avuto un cordialissimo scambio di mail e mi sono fatto raccontare un po’ lo stato dell’arte dell’evento salernitano:

GGD_Salerno.pngQualche tempo fa venni a conoscenza del GGD attraverso Twitter. Da subito mi accorsi che gli eventi assumevano un carattere abbastanza formale ed ero sicura di non riuscire ad organizzare una cosa del genere da sola, data la mia giovane età e la mia inesperienza. Però decisi di provare a gettar l’amo, radunando un po’ di persone e provando a creare una piccola community che si autoalimentasse. Essendo un ingegnere informatico donna ho sentito subito lo spirito di emancipazione in me che gridava “alla riscossa!” 😛
Purtroppo per qualche mese il GGD ha subito una battuta d’arresto per via della poca partecipazione anche sul gruppo di Facebook. E’ rimasto nel cassetto per un po’, attendendo nuova linfa. Proprio di recente infatti c’è stato qualcosa che mi ha donato nuove energie per non mollare e continuare ad insistere: è nato il GGD Campania e così ho colto l’occasione per scambiare delle opinioni con le organizzatrici dei vari GGD in Italia.
Ciò che mi ha davvero convinto ad intestardirmi sulla riuscita del GGD Salerno è stata la poca fiducia che hanno gliGGD.png altri gruppi in noi e nel sud in generale. Sanno che il contesto è difficile, che qui siamo disinformati, pigri, procrastinatori e questo potrebbe rappresentare un ostacolo ma allo stesso tempo lo stimolo giusto per realizzare qualcosa di importante.
E se da una parte questo mi ferisce nell’orgoglio di salernitana, dall’altra so che è vero dato che almeno per ora le cose non sono andate per il verso giusto. Ma come ti dicevo sopra, non ho intenzione di mollare. Ho cominciato a radunare due delle ragazze più interessate all’iniziativa e conto molto sul loro aiuto per dar vita ad una prima “Reunion”, ovvero una serata tranquilla, informale, dove magari basteremo in una decina per parlare proprio del GGD e dello spirito che deve spronarci. Insomma, un evento per mettere insieme i pezzi 🙂
Il nostro scopo è partire da lì ed entusiasmare un po’ di gente attraverso il passaparola. Sarebbe fantastico se riuscissimo ad organizzare una GGD vera e propria anche qui a Salerno, sarebbe una soddisfazione per la città che diverrebbe una rosa nel deserto, in questo ambito!

A Claudia voglio dire di non mollare in nessun caso; VirgilioSalerno ti è vicina e ti sosterrà nella realizzazione del primo GGDS, mentre più di un semplice invito lo voglio rivolgere a tutte le lettrici del blog che si sono ritrovate nella parole di Claudia, che amano Internet, frequentano i Social Network, hanno un blog, adorano tutto quello che è tecnologia, anche se solamente attratte dalla Rete di mettersi in contatto quanto prima con Claudia al seguente indirizzo email o far riferimento al blog ufficiale del GGD Salerno o mettersi in contatto tramite l’apposito spazio commenti in calce al post. L’importante è dimostrare ancora una volta di che pasta sono fatti i salernitani, nello specifico le salernitane.
Vi lascio a quel geekissimo di Fabrizio e alle previsioni meteo per il penultimo fine settimana di giugno.

Fabrizio_Raffa_Salerno.jpgPrevisioni Meteo Salerno (venerdì 18 Giugno – sabato 19 Giugno – domenica 20 Giugno) a cura di Fabrizio Raffa:
“Anche i più duri prima o poi cedono, e cosi sarà per il nostro anticiclone il quale dovrà cedere lo scettro alla vasta depressione atlantica. Succesivamente aria molto fredda, proveniente direttamente dal Circolo Polare Artico metterà seriamente in crisi quest’inizio Estate 2010. Adesso passiamo alla carta sinottica e vediamo in dettaglio cosa accadrà sulle nostre regioni: come sopracitato, l’imminente ingresso di aria fredda in quota, scontrandosi con le umide e calde correnti di Sud-Ovest, darà il via al formarsi di attività termo-convettiva (temporali pomeridiani) prima di un serio peggioramento che arriverà nella giornata di Domenica. Sulla nostra città la giornata di Venerdì si presenterà all’insegna di tempo ancora stabile, salvo possibili annuvolamenti associati a piogge nelle ore centrali della giornata. Sabato, stessa situazione ma con possibili piogge, anche di notevole intensità per l’arrivo del nucleo freddo. Domenica il tempo cambierà radicalmente facendoci piombare in pieno autunno. Piogge anche di forte intensità e temperature in calo di oltre 10 °C faranno poco sorridere tutte le persone che sognavano un bel weekend di mare, però in compenso il caldo estenuante di questi giorni sarà solo un lontano ricordo. Estremi termici compresi tra 25 e 17 °C ma nella giornata di Domenica le temperature non supereranno i 18 °C.”

Salerno Smiling People
Foto: GGD Salerno; tecnozone.it; girgeekdinners.com

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

La città che non ti aspetti

Salerno_porto.jpgQuando un salernitano è chiamato ad esprimersi sulla sua città, vuoi positivamente vuoi negativamente, è di fatto abbastanza difficile trarne un’imparzialità di giudizio che non tenga conto di innumerevoli fattori che ne possano condizionare la valutazione finale. Salerno è e resterà per sempre la città più bella del mondo per chi sceglie di amarla a prescindere e, al tempo stesso, Salerno è e resterà la città dagli innumerevoli problemi per chi in questa città stenta (e non certo per proprie colpe) ad emerge ma, tutto sommato, tale discorso può tranquillamente valere tanto per un salernitano quanto per qualsiasi altro cittadino del mondo.
Sulla base di tale premessa quindi, sarebbe interessante capire cosa Salerno lascia alle persone che la visitano per la prima volta, un giudizio basato su quello che è il primo impatto, una valutazione serena ed “esterna” che oggi vi propongo grazie ad Elena, ragazza di Como nonchè Blogger su Brezzadilago che è stata ospite di Salerno (per motivi lavorativi) durante lo scorso fine settimana e che ha voluto descrivere la sua esperienza salernitana per mezzo di due Post sul suo blog e di alcuni scatti ricordo.

elena.jpgSalerno  (tratto dal blog di Elena Brezzadilago)

Salerno è la città che non ti aspetti.
Parto forse prevenuta, perchè quando si parla di Campania si tende a fare di tutta l’erba un fascio.
E trovo una cittadina “bella”, ma bella dentro, di una bellezza sotterranea, che ti devi fermare a guardarti in giro ed osservare per bene,
Villa_Comunale_Salerno.jpg perchè in un primo momento non riesci a coglierla appieno.
Ma ti senti bene, ti senti a casa, in un posto dove tutto è in ordine, il lungomare fa pensare alle lunghe passeggiate nei giorni della calura, con piante sotto le quali deve essere meraviglioso fermarsi a chiacchierare, leggere, o anche solo fare nulla.
I giardini, almeno quelli che ho visto io, sono piccoli capolavori di operatività: ordinati, ben tenuti, senza sporco in giro, con piante che colorano l’aria del loro verde e con i loro fiori che illuminano gli occhi.
Mi sono fermata solo due giorni, e buona parte del tempo l’ho passata per convegni. Ma ho avuto il tempo per apprezzare questa città, curata, ordinata, dove la vita è vita, dove la gente sorride, ti accoglie e non ti fa sentire “straniero”.
Sono arrivata con il sole e sono partita con la pioggia. Ho visto il mare azzurro e l’ho visto grigio. Ho mangiato mozzarella campana e il dolce tipico, la scazzetta.
Ma, soprattutto, ho vista una città che ho percepito come “amata” da chi ci vive, bella di suo, ma ancora più bella per quanto è curata.
E ho visto il confronto con la mia (
Como ndr)… ma questa è storia per un altro post.

Poi, sui parcheggi ….

parcheggi.jpgParcheggi a Salerno (tratto dal blog di Elena Brezzadilago)

E’ la malattia del viaggiatore curioso: quella di fare confronti tra la propria città (Como ndr) e il luogo che si visita. E viceversa.
Parliamo, per esempio, di parcheggi.
Salerno si è dotata di un sistema per pagare il parcheggio che prevede sia l’uso delle monetine, sia il pagamento del ticket via cellulare.
Non ci credevo quando me l’hanno detto, ma l’ho visto con i miei occhi.
E’ un’idea che rigiro ai solerti amministratori della mia città, Como, dove, quando va bene, i parcometri sono rotti, e dove i controlli non più così solerti, se è vero che quando non riesco a parcheggiare e finalmente trovo posto, osservo i tagliandi sui cruscotti e tanti non ne vedo e tanti ne vedo scaduti.
Pare che questa società abbia vinto l’appalto in parecchie città del nord per la gestione dei parcheggi, con ottimi risultati stando a quanto riportato da colleghi di Salerno.
Magari anche solo provare a copiare un’idea… non si potrebbe?

FB1.jpgPrevisioni Meteo Salerno (mercoledì 28 Aprile – giovedì 29 Aprile) a cura di Fabrizio Raffa:
“Una possente “bolla” calda invade la Spagna facendola piombare in piena Estate con punte oltre i 30 °C, mentre, continue correnti fredde da Nord, attraverso la valle del Rodano, si tuffano nel Mediterraneo. La convergenza di queste masse d’aria, di opposta matrice, è la causa dell’instabilità e dei forti temporali che stanno flagellando l’Italia in queste ultime ore. Però, questa situazione è destinata a migliorare nelle prossime 48 ore. Per la giornata di domani sarà possibile ancora qualche pioggia nel pomeriggio a causa della convezione diurna, mentre al mattino il cielo si presenterà sereno. Nella giornata Giovedì la pressione comincerà ad aumentare garantendo maggiore stabilità e sole ovunque. Ancora qualche possibile temporale solo nelle zone interne, in quanto l’aumento della pressione inibirà il formarsi di celle convettive sulla nostra città. Con molta probabilità parte del Cento-Sud, compresa la nostra città, godranno di questa fase stabile anche per il ponte del 1 Maggio, ma vi invito a controllare gli aggiornamenti nell’appuntamento di Venerdì. Temperature in ulteriore aumento da Giovedì, specialmente nelle ore diurne quando si potranno superare facilmente i 20 °C. Venti  moderati da WSW”

Salerno Smiling People
Foto: Elena su brezzadilago.blogspot.it; Brezzadilago su Flickr

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

Antivigilia e Vigilia: Istruzioni per l’uso

lory.jpgIn realtà avrei le mani troppo impegnate fra buste dei regali e dita che pizzicano nel portafoglio per i relativi pagamenti (per la gioia dei negozianti salernitani, al motto di: “Che nessuno resti senza un regalo da scartare!”), per poter scrivere il post di oggi.
In realtà parlo del Natale e del programma natalizio da circa due mesi (Maggiori informazioni: qui, qui, qui, quiqui, qui, qui, qui e qui) e mi rendo conto di aver anche annoiato abbastanza. 
In realtà, a furia di parlarne di questo Natale 2009, mi rendo soltanto adesso conto che è arrivato e che sono in ritardo mostruoso con i regali, con la spesa per il cenone ed il pranzo (dovrei comprare anche i piatti, ma questa è un’altra storia) ed …. in realtà mi rendo sempre più conto che potrebbe non fregarvene (giustamente) nulla delle mie problematiche natalizie! Giusto 🙂
Quindi, per oggi, soltanto brevissimi consigli ed istruzioni per l’uso per affrontare al meglio questi due giorni che precedono il Natale, partendo dal fatto che, come cita il famosissimo “Sei di Salerno se…”, alla vigilia di Natale “fare le cozze” sul corso è un dovere morale (non sottraiamoci proprio quest’anno).
Ricordate anche il tacito appuntamento per il brindisi del 24 pomeriggio con gli amici alla Rotonda, rot.jpgma soltanto dopo che avete finito di fare i regali e, sarebbe buona norma, comprare sempre un regalo neutro in più del valore max di 10 euro, nel caso in cui qualcuno ve l’abbia fatto e voi non lo sospettavate proprio. Ricordate che i parenti, in questi giorni, vanno maneggiati con cautela e cura e se vi capita di voler dire qualcosa ad ogni costo, chiedetevi prima se è il prosecco che c’è in voi che vuole dire qualcosa, piuttosto che voi 🙂 Vi ricordo che è inutile effettuare uno spostamento di massa il 25 pomeriggio per andare al Cinema al Medusa … ogni anno, tutta Salerno si sposta in massa al Medusa ed ogni anno puntualmente, i più fortunati (cioè quelli che almeno un film lo vedono) dopo 6 ore d’attesa riescono a vedere un film dal titolo strano che non avrebbero mai e poi mai visto in nessun momento della propria vita. Ricordatevi, quando passeggiate sul Corso, di dare qualche spiccioletto al suonatore di bonghetto di colore, vestito da Babbo Natale, per farvi urlare gli auguri di Natale (approposito, qualcuno sa come si chiama?). Ricordate che 7.jpgSabbbatino (con 3B) non è l’unica pizzeria di Salerno che vende le pizzette al taglio per il pranzo veloce del 24 (ne hanno aperte delle altre in questi anni), quindi non vi accalcate, anche se Sabbbatino (con 3B) è sempre Sabbbatino (con 3B). Ricordate che “teng u capiton ngopp u stomm’c” è solo una scusa patetica che cela in realtà tantissimo altro cibo “ngopp u stomm’c” e ricordate pure che con Sette si “sta bene” e non si dice “All In!” (quello è un altro gioco …) e che con Sette e Mezzo si è autorizzati a fare il trenino e prendersi beffa del banco, anche se il banco è vostra nonna di 90 anni; il “lattante” al mercante in fiera, non vince mai! Ricordate di osservare un minuto di silenzio per il vostro fegato a tavola, che fra zeppole, struffoli, pandori, panettoni con la nutella e dolcetti vari, avrà voglia di espatriare e ricordatevi, almeno sforzatevi quest’anno di non fare l’orrida battuta dell’ambo sul primo numero estratto alla tombola (anche se mi rendo conto che si tratta di una tradizione) e mi raccomando, aprite più mandarini possibili: non è Natale in nessuna casa dove non si senta prepotente nell’aria l’odore di mandarini!
Ricordatevi di lasciare gli auguri sul blog del vostro Blogger preferito (cioè, sempre io) ed importantissimo, ricordiamoci di trascorrere una splendida vigilia, staccare la spina per qualche giorno da tutte le problematiche quotidiane e regalarci quanta più serenità possibile.
Vi lascio con le previsioni del tempo di Fabrizio (dettagliatissime) e con il nuovissimo Spot che pubblicizza il grandissimo concerto di Capodanno.

…. speriamo soltanto che i tantissimi amici che raggiungeranno Salerno da altre città, non si aspettino di vedere la Piazza (Piazza della Libertà) così come è nello spot o più semplicemente, speriamo che gli amici non stiano molto attenti ai … dettagli:)
Vado a comprare “O Capiton”! 🙂

fb.jpgPrevisioni Meteo Salerno (mercoledì 23 dicembre – giovedì 24 dicembre) a cura di Fabrizio Raffa:
“Siamo appena entrati nell’Inverno astronomico (21 Dicembre) che corrisponde anche al giorno più corto dell’ anno. Da adesso le giornate man mano aumenteranno fino al 21 Giugno. Gli effetti dell’ Inverno si sono fatti subito sentire causando i disagi che tutti conosciamo. Attualmente i forti venti di Libeccio hanno spazzato via tutta l’ aria fredda fin sulla pianura padana, facendo salire le temperature e trasformando le forti nevicate in abbondanti piogge. La neve continuerà a cadere solo su Alpi e Prealpi. Per la giornata odierna le condizioni del tempo rimarranno pressochè stabili con qualche annuvolamento. La vigilia di Natale si presenterà all’ insegna di una discreta nuvolosità ma che non dovrebbe destare particolari preoccupazioni dal punto di vista meteorico. I venti saranno moderati da SSE, localmente forti sulle coste esposte a tale vento con possibilità di qualche mareggiata. Si registreranno valori termici superiori alla media del periodo arrivando fin a 19° C. Nel prossimo appuntamento Speciale Meteo Natale. 
Curiosità del giorno: le abbondanti nevicate in pianura padana sono associabili ad un evento che noi meteorologi chiamiamo  freezing rain: cioè il nome dato alla pioggia quando incontra una superficie con temperatura inferiore a 0° C. Si verifica quando aria calda scivola sopra un cuscino di aria gelida congelandone la pioggia non appena arriva al suolo. E’ uno dei fenomeni più pericolosi soprattutto per la sicurezza stradale.”

Salerno Smiling People
Foto: Loredana Mollo; wikipedia.it

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.