Settimana Santa d’arte ai Musei provinciali, oltre 4.000 i visitatori

Settimana Santa, Musei provinciali Salerno, Palazzo S. Agostino, Pasquetta, Museo archeologico provinciale della Lucania occidentale all’interno della Certosa di Padula, Castello Arechi, Museo Castello Arechi,Pinacoteca provinciale di Salerno, Paolo Signorino, Museo archeologico provinciale di Salerno, Museo archeologico provinciale di Nocera Inferiore, Museo di Villa De Ruggiero (Raap) a Nocera Superiore, Matteo Bottone,Antonio Iannone,  Settimana Santa d’arte e cultura nei Musei provinciali, con oltre 4.000 visitatori nei siti di competenza di Palazzo S. Agostino, incentivati dall’apertura straordinaria a Pasquetta di sette plessi. Oltre 2.000 le persone che hanno deciso di trascorrere i giorni di festa facendo visita al Museo archeologico provinciale della Lucania occidentale all’interno della Certosa di Padula. Novecentotrenta presenze al Castello Arechi, che si conferma tra le destinazioni più gettonate della rete provinciale.
Circa 600 persone hanno scelto la Pinacoteca provinciale di Salerno, dove è in corso la mostra “Per Europa” di Paolo Signorino, che prosegue fino al 23 aprile 2013. Un dato interessante si è registrato anche al Museo archeologico provinciale di Salerno, con 230 visitatori. Dalla riapertura avvenuta lo scorso 18 febbraio, il Museo è tra le tappe fisse della visita in città da parte dei turisti italiani e stranieri, oltre che di scolaresche e residenti: ad oggi sono più di 2.300 gli accessi registrati nei primi 40 giorni, compresa la serata di riapertura.
Nella settimana di Pasqua, inoltre, in 150 si sono recati al Museo archeologico provinciale di Nocera Inferiore e in 140 al Museo di Villa De Ruggiero (Raap) a Nocera Superiore.
«A fronte del grande successo registrato nel periodo pasquale, grazie anche all’apertura straordinaria dei Musei per il giorno di Pasquetta, abbiamo già previsto di ripetere l’iniziativa per la festività del 25 aprile – spiega l’assessore al patrimonio, alla cultura e ai beni culturali, Matteo Bottone – Mi auguro che sempre più visitatori vorranno approfittare di questa opportunità offerta dall’Amministrazione provinciale guidata dal presidente Antonio Iannone per garantire la più ampia fruizione e valorizzazione del nostro patrimonio culturale».” (provincia.salerno.it)

settimana santa,musei provinciali salerno,palazzo s. agostino,pasquetta,museo archeologico provinciale della lucania occidentale all’int,castello arechi,museo castello arechi,pinacoteca provinciale di salerno,paolo signorino,museo archeologico provinciale di salerno,museo archeologico provinciale di nocera inferiore,museo di villa de ruggiero (raap) a nocera superiore,matteo bottone,antonio iannoneSalerno Smiling People
Foto: provincia.salerno.it

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Festa della donna, ingresso gratuito per le visitatrici al Castello Arechi.

festa della donna,salerno,segnalazioni festa della donna,mimosa,iniziative festa della donna,provincia di salerno,castello arechi,8 marzo a salerno,iniziative 8 marzo,la festa delle donne,ingresso gratuito castello arechi,arechi,castello,costo ingresso castello arechi salerno,ministero per i beni e le attività culturali,matteo bottone,iannoneFesta della donna all’insegna della cultura. In occasione del prossimo 8 marzo, la Provincia di Salerno ha disposto, infatti, l’ingresso gratuito per le visitatrici al Castello Arechi. L’orario di apertura del sito è dalle ore 9 alle 17. Il provvedimento segue l’iniziativa promossa dal Ministero per i Beni e le Attività culturali nei Musei di tutta Italia. I luoghi e gli istituti della cultura di competenza della Provincia sono già tutti a ingresso gratuito, tranne il Castello Arechi. Di qui la deroga disposta dall’Amministrazione guidata dal presidente Antonio Iannone per il maniero. «L’iniziativa vuole essere un simbolico omaggio alle donne, alla loro cultura, alla loro forza, alla loro sensibilità, alla loro tenacia e al loro coraggio – spiega l’assessore al Patrimonio, Cultura e Beni culturali, Matteo Bottone – Mi auguro che in tanti vorranno approfittare di questa opportunità. La riapertura del Museo archeologico provinciale di Salerno, avvenuta lo scorso 18 febbraio, ha rappresentato una tappa fondamentale nell’opera di valorizzazione del patrimonio culturale svolta dall’Amministrazione provinciale, ma il nostro impegno prosegue incessante con una miriade di progetti, per garantire la diffusione della cultura quale bene primario delle nostre comunità».‘  (Provincia.salerno.it)

festa della donna,salerno,segnalazioni festa della donna,mimosa,iniziative festa della donna,provincia di salerno,castello arechi,8 marzo a salerno,iniziative 8 marzo,la festa delle donne,ingresso gratuito castello arechi,arechi,castello,costo ingresso castello arechi salerno,ministero per i beni e le attività culturali,matteo bottone,iannoneSalerno Smiling People
Foto: provincia.salerno.it

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

“Dove il mare incontro la Terra”: Il raduno nazionale Vespa Club Salerno.

vespa,raduno vespa,vespa club salerno,vesta club,piaggio vespa,iniziative vespa salerno,eventi salerno maggio 2012La segnalazione di oggi farà sicuramente piacere ai tanti appassionati campani delle due ruote e, nello specifico, dell’intramontabile Vespa che, sabato 12 maggio evespa,raduno vespa,vespa club salerno,vesta club,piaggio vespa,iniziative vespa salerno,eventi salerno maggio 2012 domenica 13 maggio, potranno partecipare ed assistere al Quinto Raduno Nazionale Vespa Club città di Salerno dal titolo “Dove il mare incontro la Terra“, evento promosso dal Vespa Club Città di Salerno.
La due giorni vedrà i partecipanti invadere le strade della città per un programma che si svolgerà così come segue:
Sabato 12 Maggio
ore  15,30 -Incontro fra i partecipanti con iscrizione alla manifestazione in Piazza S. Agostino-Salerno,(Alle spalle del Palazzo Provinciale di Salerno)
ore 16,30 -Giro turistico con aperitivo presso il locale Quasi in porto -Salerno.
ore 19,00 -Saluti e ringraziamenti con invito al giorno seguente con ritrovo presso il Porto Turistico di Salerno Molo Manfredi.
vespa,raduno vespa,vespa club salerno,vesta club,piaggio vespa,iniziative vespa salerno,eventi salerno maggio 2012Domenica 13 Maggio
ore 8,30 -Incontro fra i partecipanti con iscrizione alla manifestazione presso Porto Turistico Molo Manfredi (vicino Capitaneria di Porto).
ore 10,30 -Chiusura iscrizione e partenza da Salerno per raggiungere Vietri sul mare (COSTIERA AMALFITANA).
ore 11,30 -Arrivo a Vietri sul mare per aperitivo in spiaggia presso Bar Ristorante “Il Risorgimento”.
ore 12,00 -Partenza per il Castello Arechi (VECCHIA FORTEZZA MEDIEVALE) con vista panoramica di Salerno e visita della stessa.
ore 13,15 -Partenza per raggiungere il Ristorante La Colombaccia (PRENOTAZIONE A NUMERO CHIUSO 200 POSTI) per chi viene da lontano, possibilita’ di prenotarsi in anticipo, chiamando il numero 3383217820 (importante le prenotazioni saranno accettate non oltre il 1 Maggio).
ore 16,00 -Saluti Ringraziamenti e Premiazioni.” (fonte: vespaclubcittadisalerno.com)
Tutte le ulteriori informazioni possono essere reperite sul Sito del Vespa Club Città di Salerno raggiungibile qui: vespaclubcittadisalerno.com

vespa,raduno vespa,vespa club salerno,vesta club,piaggio vespa,iniziative vespa salerno,eventi salerno maggio 2012,piazza s. agostino,quasi in porto salerno,vietri sul mare costiera amalfitana,castello arechi,panorama salerno,ristorante la colombacciaSalerno Smiling People
Foto: vespaclubcittadisalerno.com
Video: SarnoMetropolis on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Dagli USA, 8 motivi per preferire Salerno.

tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfiUna curiosità, quella del post di oggi, relativa ad uno degli ultimi articoli pubblicati sul Blog della Tour Company americana “Walks of Italy“, compagnia specializzata in consigli e informazioni per chi visita l’Italia e che, dalletour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno pagine del Blog aziendale, dedica un post a Salerno elencando 8 buoni motivi per cui preferirla ad altre città campane (nello specifico Sorrento) qualora si decidesse di visitare la Costiera Amalfitana (QUI l’articolo originale in lingua inglese).
L’articolo inizia descrivendo la Costa d’Amalfi come una delle destinazioni più affascinanti d’Italia e per la quale, la maggior parte delle guide di settore suggerisce Sorrento come punto strategico d’appoggio per poter visitare la “Divina”. L’alternativa a Sorrento, secondo “Walks of Italy” potrebbe essere proprio Salerno, per 8 motivi così elencati (e riassunti):

tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno

1) La linea ferroviaria nazionale consente, da Roma, di raggiungere Salerno facilmente e direttamente, piuttosto che fermarsi a Napoli per poi prendere la Circumvesuviana e raggiungere Sorrento, il tutto impiegando meno tempo e per una spesa di viaggio che è praticamente la stessa.
2) La posizione di Salerno è strategica per raggiungere tutti i paesi della Costa d’Amalfi (Sorrento tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salernocompresa) e non solo! Prendere il pullman da Salerno potrebbe rilevarsi un’ottima scelta poichè meno affollato rispetto a quello in partenza da Sorrento e l’itinerario consentirebbe di visitare alcuni dei paesi della Costa d’Amalfi che sono scomparsi (a dire di Walks of Italy) dalle guide.
3) La possibilità con la quale diventa facile raggiungere Paestum, meta che sarebbe più difficile raggiungere da Sorrento.
4) La possibilità di raggiungere Pompei da Salerno nello stesso tempo in cui si raggiunge da Sorrento.
5) La possibilità di raggiungere Amalfi, Positano e Capri usufruendo deitour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno traghetti in partenza da Salerno, ma con un punto a sfavore di Salerno, in questo caso, nel momento in cui la destinazione è Capri, visto e considerato che rispetto ai 20 minuti di traghetto da Sorrento, se ne impiegherebbero circa il triplo partendo da Salerno.
6) La possibilità, a differenza di Sorrento, di poter usufruire di un’ampia spiaggia (…qui ci sarebbe da discutere ovviamente, sia sul concetto di “ampia” che sulla qualità del mare salernitano…) e della comodità di avere negozi, centro storico e albergo concentrati grosso modo in pochi chilometri di distanza l’uno dall’altro.
tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno7) Salerno è molto meno costosa di Amalfi, Sorrento, Positano a partire dal costo di un caffè fino al pernottamento in un Bed&Breakfast che costerebbe (secondo una simulazione del Blog americano) circa 85€ a notte, colazione compresa.
8) Salerno è una delle città più interessanti della Costa d’Amalfi. A conferma di questo, nell’articolo vengono elencati, fra le bellezze di Salerno, alcuni posti da visitare quali il Castello Arechi, il caratteristico Centro Storico, il Museo Diocesano, il Museo Archeologico Provinciale. Inoltre, a conclusione dell’articolo, viene messa in evidenza come la possibilità di poter pranzare/cenare in ristoranti che, non essendo prettamente a vocazione turistica, eviteranno al turista di mangiare quel “Pasta e Polpette” tipico di una cucina italiana figlia di stereotipi che continuano a durare nel tempo.

Questi gli otto preziosi consigli che lasciano spazio a tante considerazioni in merito: se da un lato questo post potrebbe rappresentare una sorta di vetrina per Salerno, e agli ottimisti potrebbe far piacere sicuramente, dall’altro ne esce fuori una città che agli occhi della Tour Company “Walks of Italy” è “not tourism-based” (non è basata sul turismo), una città in cui “It’s tough to find a postcard” (è difficile trovare una cartolina) e il tutto, senza giri di parole, non è il massimo per l’immagine di una città che sta provando a fare del Turismo il suo punto di forza. Mi piacerebbe parlarne e confrontarsi insieme. Cosa ne pensate?
Vi lascio il link per la consultazione dell’articolo originale (in lingua inglese) raggiungibile qui: walksofitaly.com

Salerno Smiling People
Foto: walksofitaly.com; Maxio75 on Instagram

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.