L’Expo d’Arte Contemporanea Avalon in Arte a Santa Sofia dal 5 gennaio.

arte contemporanea,salerno,arte,poesia,expo d'arte contemporanea avalon in arte,expo,complesso monumentale di santa sofia,gennaio 2013,gennaio a salerno,body art,perfomance,ciovanni boccia,professore giovanni boccia,ceramica amica,ceramica salerno,santa caterina da siena,associazioni culturali a salerno,poeti salernoL’arte e la poesia protagonisti assoluti dell’Expo d’Arte Contemporanea Avalon in Arte, evento che giunge allaarte contemporanea,salerno,arte,poesia,expo d'arte contemporanea avalon in arte,expo,complesso monumentale di santa sofia,gennaio 2013,gennaio a salerno,body art,perfomance,ciovanni boccia,professore giovanni boccia,ceramica amica,ceramica salerno,santa caterina da siena,associazioni culturali a salerno,poeti salerno sua terza edizione e che avrà come sede naturale della kermesse il prestigioso Complesso Monumentale di Santa Sofia in Largo Abate Conforti.
La terza Edizione dell’Expo d’Arte Contemporanea Avalon in Arte si svolgerà da sabato 5 gennaio a partire dalle ore 18:00 con una performance di Body Art a cura del Prof Giovanni Boccia, per poi proseguire fino a domenica 13 gennaio 2013. Saranno ospiti dell’evento, i ragazzi ed i professori del progetto “Ceramica Amicaarte contemporanea,salerno,arte,poesia,expo d'arte contemporanea avalon in arte,expo,complesso monumentale di santa sofia,gennaio 2013,gennaio a salerno,body art,perfomance,ciovanni boccia,professore giovanni boccia,ceramica amica,ceramica salerno,santa caterina da siena,associazioni culturali a salerno,poeti salernodell’Istituto Statale d’Istruzione Secondaria Superiore “S. Caterina da Siena” di Salerno, mentre durante la rassegna verrà posizionata un’urnaarte contemporanea,salerno,arte,poesia,expo d'arte contemporanea avalon in arte,expo,complesso monumentale di santa sofia,gennaio 2013,gennaio a salerno,body art,perfomance,ciovanni boccia,professore giovanni boccia,ceramica amica,ceramica salerno,santa caterina da siena,associazioni culturali a salerno,poeti salerno nella quale i visitatori potranno esprimere la propria preferenza relativa all’opera che li avrà maggiormente colpiti. L’artista più votato dal pubblico al termine della Rassegna riceverà una targa dall’Associazione Avalon Arte.
Per tutte le ulteriori informazioni in merito, far riferimento al Sito Ufficiale dell’Associazione Avalon Arte raggiungibile al seguente link: avalonarte.com oppure far riferimento all’evento su Facebook al seguente link: facebook.com/events

qr, qr code, code qr, codici qr, codice qr, codice a barre, codici a barre, codici a barre quadrati, codice a barre quadratoSalerno Smiling People
Foto: avalonarte.com;
Video: Avalon Arte on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Martedì 17: La notte del fuoco

la notte del fuoco salerno,ceramica salerno,ceramica raku,alchimie della ceramica raku,sant'antonio abate a salerno,sant'antonio patrono dei ceramisti,la tecnica rakuPromossa dalla Bottega San Lazzaro e dall’Amministrazione Comunale cittadina, sarà ‘La Notte del Fuoco – Alchimie della ceramica raku‘ a concludere il “Natale in Fiera” edizione 2011-2012, manifestazione che dal 3 dicembre 2012 ha animato, per mezzo di numerose iniziative ed eventi, il periodo natalizio salernitano.
La Notte del Fuoco – Alchimie della ceramica raku” si terràla notte del fuoco salerno,ceramica salerno,ceramica raku,alchimie della ceramica raku,sant'antonio abate a salerno,sant'antonio patrono dei ceramisti,la tecnica raku martedì 17 gennaio 2012 presso la piazza Tempio di Pomona nel centro storico cittadino. Per l’occasione saranno diversi gli artisti che raggiungeranno Salerno nel giorno in cui si celebra S. Antonio Abate, patrono dei ceramisti, per uno straordinario happening che vedrà i maestri della ceramica confrontarsi tra loro e cimentarsi con l’antica tecnica ceramica di origine orientale.
la notte del fuoco salerno,ceramica salerno,ceramica raku,alchimie della ceramica raku,sant'antonio abate a salerno,sant'antonio patrono dei ceramisti,la tecnica rakuLa tecnica raku:La tecnica raku è stata introdotta recentemente nel mondo occidentale che ne ha stravolto i risultati. L’effetto decorativo, con riflessi metallici e cavillatura, la singolarità del processo, dove l’oggetto è estratto incandescente dal forno, ne fanno una tecnica decisamente emozionante, che stravolge il metodo ceramico classico. Durante il processo raku il pezzo subisce un forte shock termico; è quindi necessario utilizzare un’argilla robusta e refrattaria. Questo tipo di terra ha al suo interno della chamotte (granelli di sabbia) che diminuiscono il grado di contrazione, evitando così la probabilità di frattura. Il pezzo in argilla refrattaria bianca dopo esser stato modellato viene cotto una prima volta tra 950-1000 °C; dopo di che avviene la decorazione. In questa tecnica vengono utilizzati ossidi o smalti, quindi per avere un verde, ad esempio, non si utilizza il pigmento dello stesso colore ma l’ossido di rame.
Esempio di decorazione utilizzando la riduzione: togliendo l’oggetto incandescente dal forno, in base al tipo di prodotto che si utilizza per la riduzione (segatura, carta, foglie ecc. ) sull’oggetto biscottato si potranno ottenere diversi effetti di riduzione dal colore nero al colore grigio.” (fonte: wikipedia.org)

Salerno Smiling People
Foto: laterraeilfuoco.orgnataleinfierasalerno.it; IRNOPictures on YT (Prt Scrn)
Video: boarettoraku on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.