Il 20 ottobre a LineaBlu su Rai1 “Agropoli: la porta del Cilento”.

agropoli,lineablu,rai,televisione,servizio,cilento,agropoli la porta del cilento,parco nazionale del cilento e del vallo di diano,donatella bianchi,centro storico agropoli,piera lombardi,con ciro vestita,fico bianco del cilento,pesca delle menaiche,prof. calabrese,fabrizio gattaLa Porta del Cilento: Agropoli, meraviglioso borgo marinaro, è la meta della prossima puntata di Lineablu, conagropoli,lineablu,rai,televisione,servizio,cilento,agropoli la porta del cilento,parco nazionale del cilento e del vallo di diano,donatella bianchi,centro storico agropoli,piera lombardi,con ciro vestita,fico bianco del cilento,pesca delle menaiche,prof. calabrese,fabrizio gatta Donatella Bianchi.
Mare ed arte: le suggestive vie del centro storico, raccontate attraverso le canzoni della cantante folk  Piera Lombardi. Mare e natura: la straordinaria bellezza della costa del Cilento.
Mare e agricoltura: con Ciro Vestita, nella suggestiva cornice di un antico ficheto, le proprietà nutrizionali del fico bianco del Cilento e, in generale, della frutta secca. 
Mare e tradizione: ad Acciaroli, la pesca delle menaiche, antichissima tecnica di pesca delle alici, che si è mantenuta inalterata nei secoli.

agropoli,lineablu,rai,televisione,servizio,cilento,agropoli la porta del cilento,parco nazionale del cilento e del vallo di diano,donatella bianchi,centro storico agropoli,piera lombardi,con ciro vestita,fico bianco del cilento,pesca delle menaiche,prof. calabrese,fabrizio gatta

Con il Prof. Calabrese e Fabrizio Gatta, a Santa Severa, sul litorale laziale,  preziosi consigli nella scelta delle verdure di stagione.
Per la rubrica Vita di Mare, realizzata in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Fabrizio Gatta e il prof. Piccinetti,  sono a San. Antioco, in Sardegna, a pesca di polpi con le nasse.‘ (lineablu.rai.it)
In onda sabato 20 ottobre 2012 alle 14.30. Il breve video a conclusione del post è in riferimento alla puntata nella quale è stata protagonista Castellabate.

qr, code, qr code, code qr, codici qr, codice qrSalerno Smiling People
Foto: lineablu.rai.it: paestum.de
Video: coamato on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Dal 10 settembre “Cinecibo”, il Festival Internazionale del cinema a tema gastronomico

cinecibo,festival del cinema,festival internazionale del cinema a tema gastronomico,castellabate,benvenuti al sud,benvenuti al nord,cilento,ancel keys,dieta mediterranea,patrimonio unesco,aspettando cinecibo,la pasta,programma cinecibo 2012,alessandro sianiInizierà lunedì 10 settembre a Castellabate e terminerà domenica 16 settembre l’edizione 2012 del ‘Cinecibo‘, il ‘Festival Internazionale del cinema a tema gastronomico sicinecibo,festival del cinema,festival internazionale del cinema a tema gastronomico,castellabate,benvenuti al sud,benvenuti al nord,cilento,ancel keys,dieta mediterranea,patrimonio unesco,aspettando cinecibo,la pasta,programma cinecibo 2012,alessandro siani propone di valorizzare la corretta alimentazione e il cinema di qualità attraverso una competizione tra opere audiovisive.
Alla base del progetto c’è valorizzazione dello storico legame tra cibo e cinema. L’evento si svolgerà a Castellabate (Salerno), location dei film campioni d’incasso “Benvenuti al Sud” e “Benvenuti al Nord”, nel cuore del Cilento, scelto da Ancel Keys come patria cinecibo,festival del cinema,festival internazionale del cinema a tema gastronomico,castellabate,benvenuti al sud,benvenuti al nord,cilento,ancel keys,dieta mediterranea,patrimonio unesco,aspettando cinecibo,la pasta,programma cinecibo 2012,alessandro sianidella Dieta Mediterranea, dal 2010 patrimonio UNESCO. Dal 10 al 12 settembre 2012 ci sarà “Aspettando Cinecibo“, una Rassegna di film, che quest’anno celebra la “pasta” nel cinema italiano. Dal 13 al 16 settembre 2012 si svolgerà, invece, il Festival vero e proprio, con convegni, appuntamenti culturali, show-cooking.
Tre le sezioni:
Sezione Libera, con cortometraggi riguardanti il cibo e/o il territorio di appartenenza.
Sezione Dieta Mediterranea, con cortometraggi riguardanti la dieta mediterranea.
Sezione Documentari, con opere documentaristiche riguardanti il cibo, il territorio o la dieta mediterranea.‘ (cinecibo.it)
Il programma del Cinecibo con relativi dettagli e informazioni, è reperibile sul Sito Ufficiale del Festival raggiungibile al seguente link: cinecibo.it

qr, code, Salerno Smiling People
Foto: cinecibo on FB;cinecibo.it
Video: Gusto del Gusto on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Il Cilento ‘un tesoro a portata di mano’.

cilento,alle falde del kilimangiaro,licia colòUn tesoro a portata di mano‘. Si conclude così lo speciale sul Cilento andato in onda domenica due ottobre su Rai3 per la prima puntata del nuovo palinsesto televisivo 2011/2012 Rai di ‘Alle falde del Kilimangiaro‘, programma televisivo condotto da Licia Colò che, per l’inizio della nuova stagione del fortunato format, ha deciso di aprire proprio con uno speciale di poco meno di 13 minuti, tutto dedicatocilento,alle falde del kilimangiaro,licia colò al Cilento e alle sue bellezze.
Quasi 13 minuti di servizio, ben realizzato che rappresenta uno spot (qualora ce ne fosse ancora bisogno) per un territorio che è capace di stupire per storia, tradizioni, fascino e che, grazie al canale Youtube dell’utente 64BOBHEAD, oggi possiamo riproporre sul Blog, per tutti coloro che non abbiano avuto la possibilità di guardarlo in TV sabato 2 ottobre. La puntata integrale di ‘Alle falde del Kilimangiaro’ invece, è reperibile sul Sito Ufficiale del programma, nella sezione Multimedia, raggiungibile al seguente link: rai.tv

Salerno Smiling People
Foto: 64BOBHEAD (prt scrn) on YT
Video: 64BOBHEAD on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

La notte del Mito

mdc.jpgAgenda fittissima come al solito anche per questo penultimo fine settimana d’agosto.
Apertura dedicata alla cerimonia dell’alzata del panno in onore di San Matteo che da il via ufficialmente ai festeggiamenti del Santo Patrono di Salerno ad un mese esatto dalla ricorrenza. Tutto questo venerdì 21 agosto. In serata, con inizio alle ore 20.45 anticipo del primo turno di Serie B ed inizio della Serie B stessa con la Salernitana di scena all’Arechi per il suo esordio stagionale contro il Frosinone (in bocca al lupo).
Sabato 22 invece ci sarà, in occasione del 22° festival “Le Corti dell’Arte”al Chiostro Complesso monumentale S. Maria al Rifugio, il 5etto – la leggerezza della classica, il peso della leggera, nelle suggestive e storiche locations del borgo medievale di Cava de’ Tirreni.
Visite guidate al centro storico di Salerno venerdì e sabato 21 e 22 agosto, con partenza alle ore 19,45 dal largo Barbuti, “Alla scoperta del Plaium Montis: larghi, strectule e vicoli”. Il percorso include la visita alla mostra didattica ”La ceramica medievale”, presso “Osservatorio sulle Arti Figurative Leonardo” Piazza Abate Conforti.
Per il Giffoni teatro invece Voci e suoni nel chiostro del Convento San Francesco Venerdi 21 Agosto 2009 ore 21.00 concerto per pianoforte e violoncello, mentre Teatro Ragazzi: Giardino degli Aranci Sabato 22 Agosto ore 21.00, i ragazzi del Collegio di Ronciglione in “ Rumori fuori scena”. Domenica 23 agosto ore 21.00, Prosa al Giardino degli Aranci con Giorgio Albertazzi in: “Dante incontra Albertazzi”.
Numerose come al solito anche le feste e le sagre: Festa del cavatiello, Fraz. S.M. la Nova – Campagna (SA) dal 18/08/2009 al 23/08/2009; Sagra dei “Sapori Antichi”, Bracigliano (SA) dal  20/08/2009  al  23/08/2009; Festa della salsiccia, Penta di Fisciano (SA) dal  20/08/2009  al  23/08/2009. La festa di Giano – dal 16 al 22 agosto nel casale Capitignano di Giffoni Sei Casali, con la serata di sabato 22 agosto che prevede “La Tarantola”, con tammuriata e balli, “Sei Casali Folk” e il Clown Fantasista Kaos introdurranno ed accompagneranno i visitatori alla “Festa dei Vicoli”.
Dal 18 al 21 Agosto 2009, Botteghe d’Autore festeggerà il suo quarto anniversario entrando a pieno merito nella realtà dei festival di qualità. Il cuore della manifestazione sarà, come da tradizione, il Centro Storico di Albanella (Sa) che farà da location, come in un piccolo tour, al Festival della Canzone d’Autore, al Festival internazionale del Cortometraggio e al Caffè Letterario.
Imperdibile a Marina di Camerota Domenica 23 agosto la “notte del mito”. Lo spettacolo è caratterizzato come ogni anno dalla rivisitazione del mito dello sbarco di Ulisse e si svolge sulle spiagge del Mingardo antistanti la discoteca il “Ciclope” che darà poi seguito all’interminabile notte di divertimento che accompagnerà i ragazzi fino all’alba.
Non vi resta che scegliere dove andare 🙂

Salerno Smiling People
Foto: Terradicilento.it

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

Sei gay? …Allora scusa!

395034615_548694d1e3.jpgHa trovato risalto ed eco nazionale negli ultimi giorni (notizia presente su quasi tutti i quotidiani italiani più importanti) la notiziona secondo la quale, una coppia di gay durante il week-end di Ferragosto è stata insultata ed aggredita sul lungomare di Agropoli, in provincia di Salerno, da parte di un manipolo di ragazzini (sembrerebbe di età compresa fra i 15 ed i 20 anni) che ci sono andati giù duramente con insulti e, cosa molto grave, parrebbe siano venuti quasi alle mani.
Unica colpa della coppia gay, quella di camminare mano nella mano sullo splendido lungomare d’Agropoli, nel momento…. definiamolo sbagliato.
Adesso, quando si parla o si scrive di omosessualità, per colpa del bigottismo e del perbenismo da un lato e della tolleranza e del permissivismo dall’altro, bisogna sempre (e ancora non riesco a capirne i motivi) stare attenti a parole, termini ed espressioni che si usano, poichè scatta immediata l’associazione con le parole: intollerante, razzista, antico etc. etc. ma proverò lo stesso a dire cosa penso a riguardo. In Italia, un branco (il manipolo di ragazzini) può incrociare durante il suo cammino un ragazzino grasso, un disabile, una ragazzina, un diversamente abile, dei forestieri e apostrofarli ed insultarli come meglio crede (… ed accade quotidianamente in ogni luogo del bel Paese) e nessuno apre bocca, nè tantomeno si pensa di farne diventare una notiziona da divulgare alla nazione tutta; ma, nel caso in cui le vittime siano gay allora sì, l’episodio è gravissimo a prescindere, esplicitamente da condannare e da comunicare al mondo intero, per mezzo di tutti i canali mass mediatici possibili……. mi chiedo … ma il risultato che si ottiene, paradossalmente, non è proprio la discriminazione totale nei confronti degli omosessuali? I Media, dando risalto a tale notizia, letteralmente giocano e puntano soprattutto sul presunto bigottismo di una Nazione che, secondo me è avanti anni luce su questi argomenti delicati, eccezioni a parte.
Tutto questo per dire, sempre secondo il mio modestissimo parere, che prendere posizione condannando FERMAMENTE  quanto accaduto ad Agropoli in questi giorni è sentimento comune e collettivo, ma bisogna non allontanarsi mai da quella che è la problematica alla base di tali episodi e cioè, non intolleranza, non razzismo, ma ignoranza, bullismo, cattiva educazione di ragazzini che si riuniscono e per i quali è più facile aprire bocca incoraggiati dalla “forza” del branco. Un insulto ed un’aggressione ad una coppia gay, per quanto mi riguarda è equiparabile e tanto grave quanto un insulto ed un’aggressione ad un ragazzino grasso, magro, normale …..
La città di Agropoli, Istituzioni comprese, ha preso le distanze da quanto accaduto il giorno di Ferragosto, solidarizzando con la coppia e porgendo le sue scuse per quanto accaduto. Alcuni cittadini, addirittura hanno immediatamente specificato che si sarà trattato sicuramente di un branco formato da turisti provenienti da fuori Agropoli (alto salernitano) e non di agropololesi. Ma, a mio avviso, non era neanche necessario specificarlo. Tutti conosciamo l’ospitalità e la cordialità degli abitanti di Agropoli, me per primo. Ad Agropoli ho sempre trascorso giornate bellissime senza che nessuno mi desse la minima ombra di fastidio ed inoltre alcune mie amicizie più care sono proprio nella bella Agropoli. Trovo, continuando a ragionare paradossalmente, discriminanti nei confronti di chi vive la propria omosessualità queste scuse e a memoria non ricordo nessuna Istituzione locale che si sia mai scusata per comportamenti altrettanto gravi da parte di singoli o branchi per accadimenti diversi da quanto sopra raccontato.
Capisco invece quello che muove Istituzioni e cittadini a prendere le distanze immediatamente, proprio perchè quelle etichette tanto facilmente assegnate, son difficili da togliere una volta che si è messi alla gogna mediatica.
Oggi è successo in provincia di Salerno, domani chissà dove.

Salerno Smiling People
Foto: River-Blog.com (edited)

 

NB: (Quanto è riportato in questo post si basa esclusivamente su quanto letto tramite aritcoli trovati in giro per la Rete. Non sono a conoscenza di quanto accaduto in realtà, ma le considerazioni personali si basano su quanto appreso dagli articoli stessi.)

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

Salerno: non pervenuta ….

italia.it.jpgItalia.it è quel famoso Portale Internet voluto dal Ministero del Turismo, il cui compito sarebbe quello di presentare internazionalmente, come spot promozionale, i luoghi e le meraviglie visitabili in Italia; uno strumento a sostegno del patrimonio storico, artistico, culturale del Bel Paese.
Portale che, ancor prima di essere on-line, suscitò polemiche e dibattiti inerenti soprattutto al suo elevato costo di realizzazione: 58 milioni di euro.
Debuttò on-line un po’ di tempo fa, suscitando l’ira di tanti, poichè risultava essere sgradevole alla vista e alla navigabilità, poverissimo di contenuti e tecnicamente obsoleto per fruibilità e immediatezza. In pratica un strumento che riusciva ad ottenere precisamente il risultato inverso a quello prepostosi: Pubblicità negativa all’Italia.
Poco tempo dopo, fu oscurato, senza neanche preavvisi o comunicati stampa a corredo della sua precoce morte! Pace all’anima sua!
Ma …. venerdì 17 Luglio, in Rete correva voce che il portale fosse resuscitato, con nuova ed accattivante veste grafica! Così, in pausa pranzo, mi ci sono collegato e ho potuto constatare con i miei occhi che questa volta il portatile era addirittura gradevole alla vista! Così, mi ci addentro e vedo la suddivisione in regioni, ognuna con il suo breve video ed una breve descrizione! Clicco Campania (fatelo anche voi), metto in play il video, già pregustandomi le bellezze della mia regione ed osservo ….. Il Vesuvio!! (Beh, famosissimo, ci stà), Napoli (ok! Ci sta! capoluogo di regione e grande storia.. andiamo avanti), Pompei (Giusto! Pompei famosissima), pescherecci, pescatori, pesci e testuggini …… La Reggia di Caserta (stupenda), vicoletti vari, gente varia, San Gregorio Armeno, un bar, la Pizza e il Babbà (…si sono scordati il Mandolino questa volta), le cozze (Riferimento forse a Ciccio?), di nuovo il Vesuvio e Stop ……. mah! forse ero distratto! Decido di riguardarlo, sicuramente mi sarà sfuggito qualcosa! Rimetto in play e …. in effetti, la signorina in piscina che nuotava stile bocconcino di bufala a galla nel siero me la ero persa.
Inizio ad innervosirmi un po’ e mi do alla lettura sul PERCHE’ dovrei visitare la Campania e su cosa ci sia di bello in Campania … bla bla bla e ancora bla bla bla … FINE. A questo punto mi sorge un dubbio: che mi sia perso il passaggio della mia Salerno in Basilicata e che nessuno me lo abbia mai comunicato?
Battute a parte mi chiedo, come è possibile che Salerno e provincia non siano neanche menzionate in un paragrafetto, non dico il video, ma almeno nella descrizione del percorso turistico da fare in Campania? Non ci stò! Ne faccio proprio una questione di mera ignoranza da parte dei professionisti incaricati e responsabili della raccolta informazioni in Campania. Ma scherziamo vero?: E Paestum dove sta? I Templi di Hera, Athena e Nettuno, meritano davvero solo una piccolissima menzione? E dove sono: Il sito Archeologico di Velia, La Certosa di Padula, Il Parco Nazionale del Cilento, il Duomo di Amalfi, il Duomo di Salerno, Il Ponte dei “Diavoli” a Salerno, il Castello Arechi, Cava de’ Tirreni e la sua storia, le Grotte di Castelcivita, Pertosa, Maiori, Minori, Palinuro …. etc. etc. etc. Perchè un turista che viene in Campania (come suggerito dal percorso ideale) arriva fino a Furore, per poi svoltare in direzione di Caserta? E perchè deve andare a vedere i limoni di Procida (con tutto il rispetto), sentirne il profumo, mentre non gli viene suggerito di visitare il borgo antico di San Severino (stupendo)?
Trovo davvero un affronto ai limiti della decenza la pagina che descrive la Campania del portale Italia.it e nello specifico la provincia di Salerno e non ho potuto fare a meno di scrivelo qui. Certo che, 58 milioni di euro di spesa (soldi nostri ovviamente) e non avere neanche la soddisfazione di poter leggere il nome della mia bella Salerno, fa malissimo.
Per oggi vi saluto, con la speranza che nessun turista mai organizzi le proprie escursioni in Campania sulla base di quei suggerimenti.

Salerno Smiling People
Foto: Print Screen da logo Italia.it

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.