Le Alici, O’ Cuoppo e la Zizzona. Online il video di “Unti e Bisunti” girato a Salerno e Cetara

unti e bisunti,chef rubio,gabriele rubini,unti e bisunti a salerno,puntata di salerno unti e bisunti,dmax,street food,cibo da strada,dmax italia,programmi dmax,alici di cetare o' cuopp cetara,colatura di alici di cetara,cucina tipica salernitana,costa d'amalfi,costiera amalfitana,rubini,chef rubio a salernoE’ andata in onda domenica 14 luglio sul canale 52 del digitale terrestre ed è adesso disponibile sul Sito Internet di DMAX ITALIA, la quinta puntata di “Unti e Bisunti“, il bel format televisivo che vede protagonista Gabriele Rubini, in arte “chef Rubio“, chef romano che visita le città italiane alla ricerca del miglior “Cibo da strada” (street food) della tradizione locale Italiana.
Dopo le prime quattro puntate girate a Napoli, Catania,unti e bisunti,chef rubio,gabriele rubini,unti e bisunti a salerno,puntata di salerno unti e bisunti,dmax,street food,cibo da strada,dmax italia,programmi dmax,alici di cetare o' cuopp cetara,colatura di alici di cetara,cucina tipica salernitana,costa d'amalfi,costiera amalfitana,rubini,chef rubio a salerno Roma e Palermo, la quinta puntata è stata dedicata completamente a Salerno e Cetara, con protagoniste assulute alcune delle eccellenze del nostro territorio: le alici nostrane, il “cuoppo“, la “Zizzona” di battipaglia e tanto altro ancora. 24 mintui di video tutti da vedere per una puntata di “Unti e Bisunti” che resta fra le più belle andate in onda fino ad ora e che si concluderà con la sfida finale per la realizzazione del miglior Cuoppo.
Per poter vedere il video, cliccare QUI. Il video sottostante invece è riferito solo all’anteprima della puntata di Salerno.

Salerno Smiling People
Foto: dmaxitalia.it (Prt Scrn)
Video: DMAX Italia on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Dagli USA, 8 motivi per preferire Salerno.

tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfiUna curiosità, quella del post di oggi, relativa ad uno degli ultimi articoli pubblicati sul Blog della Tour Company americana “Walks of Italy“, compagnia specializzata in consigli e informazioni per chi visita l’Italia e che, dalletour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno pagine del Blog aziendale, dedica un post a Salerno elencando 8 buoni motivi per cui preferirla ad altre città campane (nello specifico Sorrento) qualora si decidesse di visitare la Costiera Amalfitana (QUI l’articolo originale in lingua inglese).
L’articolo inizia descrivendo la Costa d’Amalfi come una delle destinazioni più affascinanti d’Italia e per la quale, la maggior parte delle guide di settore suggerisce Sorrento come punto strategico d’appoggio per poter visitare la “Divina”. L’alternativa a Sorrento, secondo “Walks of Italy” potrebbe essere proprio Salerno, per 8 motivi così elencati (e riassunti):

tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno

1) La linea ferroviaria nazionale consente, da Roma, di raggiungere Salerno facilmente e direttamente, piuttosto che fermarsi a Napoli per poi prendere la Circumvesuviana e raggiungere Sorrento, il tutto impiegando meno tempo e per una spesa di viaggio che è praticamente la stessa.
2) La posizione di Salerno è strategica per raggiungere tutti i paesi della Costa d’Amalfi (Sorrento tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salernocompresa) e non solo! Prendere il pullman da Salerno potrebbe rilevarsi un’ottima scelta poichè meno affollato rispetto a quello in partenza da Sorrento e l’itinerario consentirebbe di visitare alcuni dei paesi della Costa d’Amalfi che sono scomparsi (a dire di Walks of Italy) dalle guide.
3) La possibilità con la quale diventa facile raggiungere Paestum, meta che sarebbe più difficile raggiungere da Sorrento.
4) La possibilità di raggiungere Pompei da Salerno nello stesso tempo in cui si raggiunge da Sorrento.
5) La possibilità di raggiungere Amalfi, Positano e Capri usufruendo deitour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno traghetti in partenza da Salerno, ma con un punto a sfavore di Salerno, in questo caso, nel momento in cui la destinazione è Capri, visto e considerato che rispetto ai 20 minuti di traghetto da Sorrento, se ne impiegherebbero circa il triplo partendo da Salerno.
6) La possibilità, a differenza di Sorrento, di poter usufruire di un’ampia spiaggia (…qui ci sarebbe da discutere ovviamente, sia sul concetto di “ampia” che sulla qualità del mare salernitano…) e della comodità di avere negozi, centro storico e albergo concentrati grosso modo in pochi chilometri di distanza l’uno dall’altro.
tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno7) Salerno è molto meno costosa di Amalfi, Sorrento, Positano a partire dal costo di un caffè fino al pernottamento in un Bed&Breakfast che costerebbe (secondo una simulazione del Blog americano) circa 85€ a notte, colazione compresa.
8) Salerno è una delle città più interessanti della Costa d’Amalfi. A conferma di questo, nell’articolo vengono elencati, fra le bellezze di Salerno, alcuni posti da visitare quali il Castello Arechi, il caratteristico Centro Storico, il Museo Diocesano, il Museo Archeologico Provinciale. Inoltre, a conclusione dell’articolo, viene messa in evidenza come la possibilità di poter pranzare/cenare in ristoranti che, non essendo prettamente a vocazione turistica, eviteranno al turista di mangiare quel “Pasta e Polpette” tipico di una cucina italiana figlia di stereotipi che continuano a durare nel tempo.

Questi gli otto preziosi consigli che lasciano spazio a tante considerazioni in merito: se da un lato questo post potrebbe rappresentare una sorta di vetrina per Salerno, e agli ottimisti potrebbe far piacere sicuramente, dall’altro ne esce fuori una città che agli occhi della Tour Company “Walks of Italy” è “not tourism-based” (non è basata sul turismo), una città in cui “It’s tough to find a postcard” (è difficile trovare una cartolina) e il tutto, senza giri di parole, non è il massimo per l’immagine di una città che sta provando a fare del Turismo il suo punto di forza. Mi piacerebbe parlarne e confrontarsi insieme. Cosa ne pensate?
Vi lascio il link per la consultazione dell’articolo originale (in lingua inglese) raggiungibile qui: walksofitaly.com

Salerno Smiling People
Foto: walksofitaly.com; Maxio75 on Instagram

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Un capolavoro della Natura

italiapiu_small.jpg‘Un capolavoro della natura’ è il titolo di un articolo del numero di settembre di Italiapiù, la rivista dei Comuni e del Territorio, riferito alla Costiera Amalfitana, patrimonio dell’umanità Unesco, un articolo nel quale si parla dellaitaliapiu_stralcio.jpg ‘Divina’ e sulle potenzialità turistiche inespresse della stessa, soprattutto per quanto riguarda il movimento turistico durante il periodo invernale. Di seguito ne riporto uno stralcio, quello descrittivo, che reputo un’ottima sintesi di quello che rappresenta la Costa d’Amalfi a livello mondiale:

Un paesaggio antropizzato unico al mondo, in cui si celano, ad ogni angolo, capolavori della natura considerati dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Parliamo della Costiera Amalfitana. Trentasette chilometri di costa, direzione sud-nord, dalle porte di Salerno alla penisola Sorrentina, che italia_piu.jpgtra verde, limoni e rocce di ginestre, ville e vaste terrazze coltivate all’ombra dei caratteristici archi islamici, mostrano un passato ricco di storia, arte ed architettura di straordinaria bellezza.
Il viaggio parte da Vietri sul Mare, città in cui si può visitare il Museo provinciale della ceramica presso la Villa Guariglia a Raito ed il centro storico ricco di botteghe e laboratori in cui si dipingono i famosi piatti del “buon ricordo”. Si passa per Cetara, borgo marinaro per eccellenza famoso per le tonnare e per la colatura di alici; continuando si incontrano il villaggio solitario di Erchie, il centro contadino di Tramonti, famoso per la sua enogastronomia, i borghi marinari di Maiori, Minori, Scala, scrigno di chiese e palazzi storici, la medievale Atrani con le sue grotte famose e Ravello, città della musica in cui nei giardini di Villa Rufolo, (complesso di proprietàitaliapiu.jpg dell’Amministrazione provinciale) ogni anno si celebra il Festival in omaggio al compositore Wagner che qui si ispirò per il suo Parsifal.
L’itinerario turistico arriva ad Amalfi, prima Repubblica marinara d’Italia in cui si può ammirare lo splendido Duomo, che conserva le reliquie dell’apostolo Andrea e racconta della sua potenza militare con gli antichi arsenali ed il primo codice di navigazione della storia conservato presso il Museo Civico. Tappe mozzafiato ancora a Conca dei Marini, arrampicata sulla macchia con la sua straordinaria Grotta dello Smeraldo, Praiano, antico borgo di pescatori, Furore, zona di gradevoli vini, con il suo incredibile fiordo, per poi approdare al paese-paese celebre per l’artigianato sartoriale, che chiude le porte della Costiera Amalfitana. Un itinerario suggestivo tra colori e sapori in cui il mare è protagonista. Il turismo balneare della Divina Costiera caratterizza, infatti, il comparto con concentrazione di turisti italiani e stranieri, soprattutto nella stagione estiva. Per questi si presenta indispensabile una politica di destagionalizzazione dei flussi turistici per diversificare l’offerta, sfruttando le potenzialità di un territorio che ha la capacità di proporsi in Italia ed all’estero con tutta la gamma di prodotti possibili: dal mare alle città d’arte, dall’artigianato all’enogastronomia…
” (fonte: orygine.it)
Per la lettura completa dell’articolo in formato digitale, far riferimento al seguente link: orygine.it

Fabrizio_Raffa_Salerno.jpg

Previsioni Meteo Salerno (venerdì 08 Ottobre – sabato 09 Ottobre – domenica 10 Ottobre) a cura di Fabrizio Raffa:
“Un anticiclone più forte che mai ci regalerà un weekend bello e soleggiato. Le insidie però sono dietro l’angolo, infatti una bolla molto fredda di origine artica staziona sui balcani che, con molta probabilità, causerà il formarsi di una ciclogenesi propio in prossimità del nostro paese. Tale situazione comporterà un importante peggioramento ad inizio settimana. Le temperature subiranno una leggera flessione a causa di venti da NE”

Salerno Smiling People
Foto: orygine.it; italiapiu.net

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

11 le Bandiere Blu per la costa salernitana

bandiera_blu.jpgMentre a Salerno città, fra divieti di balneazione, erosione costiera, silenzio da parte delle Istituzioni, mare putrido, spiagge sporche e l’inagibilità di alcuni tratti di costa causa lavori, anche per quest’estate sarà un’impresa poter trascorrere giornate al mare (che, per chi abita con il mare sotto casa è frustrante e vergognoso), ci pensa la provincia di Salerno e soprattutto la costiera cilentana a regalare soddisfazioni e risultati di prestigio alla nostra terra, conquistando (e non è una novità) ben 10 Bandiere Blu sulle 12 totali assegnate alla Campania.
La Bandiera Blu è un riconoscimento conferito dalla FEE (Foundation for Environmental Education) alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto, tenendo in considerazione ad esempio la pulizia delle spiagge e gli approdi turistici.
Dicevamo di 12 bandiere blu in totale per la Campania, di cui 11 per la provincia di Salerno a loro volta divise in una sola bandiera per la Costa d’Amalfi, conquistata da Positano e da ben 10 per la Costa Cilentana. Di seguito l’elenco completo delle località salernitane alle quali è stato assegnato il prestigioso riconoscimento:

Positano
Agropoli;
Castellabate;
Montecorice-Agnone e Capitello;
Pollica-Acciaroli Pioppi;
Casal Velino;
Ascea;
Pisciotta;
Centola-Palinuro;
Vibonati-Villammare;
Sapri.

Il riconoscimento, e’ stato assegnato giorno 11 maggio a Roma, nella sede della Regione Lazio, dalla Federazione per l’educazione ambientale (Fee) in collaborazione con il Consorzio nazionale batterie esauste (Cobat).

Aggiornamento del 12 maggio 2010 Ricevo nello spazio riservato ai commenti e molto volentieri pubblico un’ottima osservazione di Enrico al quale mi sento di dare molto volentieri voce poichè mentre i Media nazionali hanno esaltato in ambito regionale la Liguria come regione con il maggior numero di Bandiere Blu, molto in sordina è invece passata la notizia della provincia con il maggior numero di Bandiere Blu (11 in totale) che per l’appunto si tratta proprio di Salerno. Grazie ad Enrico per la segnalazione che riporto integralmente

Enrico Scrive: “N.B. Una notizia che NON è passata sui media è che, se è vero che la Liguria è la regione con più bandiere blu, é in assoluto SALERNO LA PROVINCIA CON IL MAGGIOR NUMERO delle stesse !!!!”

FB1.jpg

Previsioni Meteo Salerno (mercoledì 12 Maggio – giovedì 13 Maggio) a cura di Fabrizio Raffa:
“Ancora 48 ore di sole e caldo primaverile e poi l’imponente ondata di maltempo conquisterà anche il centro-sud italia. Tutto questo a causa di aria artica che ancora prepotentemente si dirige a latitudini più basse; dalla valle del Rodano si tufferà nel mediterraneo alimentando un’instabilità già presente da molti giorni. Il continuo afflusso di aria e il conseguente contrasto termico causeranno precipitazioni anche di notevole intensità specialmente nel fine settimana. Intanto godiamoci questi ultimi giorni di bel tempo e seguite gli aggiornamenti del maltempo del weekend. Sulla nostra città cielo generalmente sereno con qualche velatura dovuto al caldo e a valori di umidità elevati; possibili piovaschi nel pomeriggio. Temperature stazionarie. Venti deboli o moderati da SW.”

Salerno Smiling People
Foto: ablaweb.net

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

Il Paradiso è una stanza sul golfo di Salerno

Salerno_Vito_Parlato.jpgSo cosa state pensando! Qualcuno di voi, ancor prima di leggere, starà già pensando ‘Ecco qui, ci risiamo. Un altro post in cui Massimo, colto da improvvisa trance campanilistica e delirio di onnipotenza, inizia ad esaltare nuovamente Salerno!’ … e quasi non lo nego; la tentazione, ogni volta che apro l’editor della piattaforma di Myblog, è sempre fortissima 🙂
Ma questa volta, mi dispiace deludervi, il titolo e le parole del post non sono mie (anche se sottoscrivo ovviamente in toto!). Piuttosto si tratta del titolo di un articolo apparso su uno dei più noti quotidiani nazionali, nella sezione “viaggi” de “La Stampa”. Un articolo a firma di Edoardo Raspelli, uno dei più celebri critici gastronomici italiani nonchè volto noto della TV (conduttore di Melaverde) che, forse in occasione del suo ultimo servizio girato in provincia di Salerno, alla ricerca della storia della bufala dop (ma non ne sono sicuro), ha avuto la possibilità di soggiornare a Salerno e più precisamente sulla “Divina” (La costa d’Amalfi ndr) a Ravello, presso il celebre Palazzo Sasso. Di seguito vi riporto l’articolo che vi invito a leggere fino in fondo, ma soprattutto vi invito a “depurarlo” (causa gli elevati costi della struttura oggetto dell’articolo) dalla recensione della struttura che lo ha ospitato, poichè gli scorci di Salerno e della Divina sono godibili, oltre che da Plessi alberghieri molto più alla portata di tutti, anche dagli splendidi Belvedere lungo la statale amalfitana.

Il Paradiso è una stanza sul golfo di Salerno
EDOARDO RASPELLI
 
Visto che la perfezione non è di questo mondo, anche qui, in questo Paradiso Terrestre, in questo Nirvana, in questo Olimpo incantato, difettiedoardo_raspelli.jpg ce ne sono: la musica diffusa in ogni angolo a me dà fastidio (fatemi sentire il silenzio!); far pagare poi il garage (34 euro per giorno: e come arrivo fin qui, a piedi?!) o il collegamento internet (12 euro al giorno), quando una camera doppia uso singola te la fanno pagare 600-700 euro, mi sembra una cosa, come minimo, di dubbio gusto…
Detto questo, aggiungiamo che, una volta nella vita, in un posto così ci dovete andare per forza, costi quel che costi: fate straordinari, turni di notte, risparmiate su sigarette e liquorino, cinema e stadi, ma non dovete non provare l’indimenticabile piacere di arrivare fino a qui, in questo antico palazzo affacciato dall’alto sul golfo di Salerno, con terrazze stanze e sale protese verso il mare del paradiso, in questi ambienti di una bellezza, di una classe quasi senza eguali, con un ristorante di ricchezza e bontà. Palazzo Sasso è uno dei posti alberghieri più belli di tutta la terra: marmi, cristalli, tappeti, arredi sono semplicemente splendenti, di nitore e di raffinatezza, per un ambiente dove il lusso si sposa all’equilibrio toccando la perfezione. Lo so che una notte vi costa uno stipendio ma a qualcuno toccherà pure di vincere al SuperEnalotto!

Non so voi, (sarà la Primavera, sarà l’articolo di Raspelli) ma a me è venuta una gran voglia di fare un giretto in costiera e con il week-end alle porte non ci resta che sapere soltanto il tempo previsto per l’arrivo della Primavera e, come ben sapete, questo blog non si fa mancare proprio nulla, quindi pendiamo dalla tastiera del mitico Fabrizio e dalle sue puntualissime previsioni, non prima però di aver ringraziato il mio carissimo amico Vito Parlato (“Amaniero” su Flickr) per lo splendido scatto di Salerno che potete ammirare ed eventualmente commentare qui e non prima di aver ricordato che anche per questo venerdì si terrà la Fiera del Crocifisso in zona Stadio Arechi. Inoltre, ritorna lo shopping di primavera in città, con i negozi aperti anche di domenica (sia domenica 21 marzo che domenica prossima 28 marzo).

FB1.jpgPrevisioni Meteo Salerno (venerdì 19 Marzo – sabato 20 Marzo – domenica 21 Marzo) a cura di Fabrizio Raffa:
“Nella scorsa edizione avevamo parlato di un Europa spaccata in due: da una parte le continue correnti artiche sulla Scandinavia, mentre a sud l’anticiclone determina condizioni di tempo soleggiato e mite. Le grandi oscillazioni planetare che governano la dinamica atmosferica si sono posizionate più a sud e, passando proprio per l’Italia, hanno creato una frattura che divide l’Italia in due: a nord il tempo si presenterà più perturbato a seguito di continue irruzioni atlantiche, mentre il sud sarà ancora baciato dall’anticiclone. Quindi sulla nostra città il tempo si presenterà ancora una volta all’insegna di una diffusa stabilità con tanto sole e temperature gradevoli. Per la giornata di Sabato è previsto un aumento della nuvolosità ma si esclude la possibilità di qualche pioggia. Venti deboli da SW successivamente in rotazione da ENE. Temperature che potranno raggiungere anche i 20 °C “

Salerno Smiling People
Foto: Vito Parlato creative commons (CC); arezzoweb.it

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

Quella busta di plastica nel mio mare…. 2!

25072009024.jpgI lettori più attenti ed assidui di questo blog sicuramente ricorderanno un post dal nome simile, anzi proprio uguale, scritto ad inizio estate e che voleva denunciare lo stato pietoso del mare nella nostra Salerno.
Mi preme fare una premessa a cui tengo moltissimo. Per l’amore spasmodico che mi lega a questa città, mi riesce davvero difficile parlarne male, anzi …. il più delle volte la esalto e ne parlo come un innamorato parla della proprio donna. Proprio per i motivi di cui al paragrafo precedente, mi sarebbe proprio piaciuto decantare la cristallinità e la purezza delle acque del litorale salernitano, ma, anche quest’anno, non ne ho avuto affatto la possibilità. Inoltre, l’estate 2009 verrà senza dubbio ricordata come l’estate peggiore per quanto concerne la balneabilità sugli arenili cittadini.
Premesso questo, trovo giusto ritornare sull’argomento, a stagione balneare ormai agli sgoccioli, per riepilogare quanto accaduto in questi caldissimi mesi, per fare quasi un bilancio di fine estate che, come in tanti sapranno, è stato pessimo, soprattutto dopo i 10 minuti di pioggia di domenica che hanno visto come protagonista il Chiavicone, che ha regalato momenti unici e che per una buona oretta ha dato l’immagine di Salerno come di una città da terzo mondo, sputando dalla sua bocca quanto di più schifoso sia possibile immaginare e descrivere.25072009031.jpg
La lunga storia inizia già da luglio. I fatti sono sempre gli stessi. Gigantesche chiazze di colore marrone che si avvicinano alla riva, maleodoranti all’olfatto, ripugnanti al tatto e alla vista. Le segnalazioni si sono sprecate! Me compreso, che munito di N97 e connessione internet, mi son ritrovato ad inviare foto in tempo reale di quel Blob galleggiante, animando per qualche giorno quotidiani cittadini e contribuendo al dibattito sulla Rete, dibattito che spesso ha trovato parole forti e dure nei confronti di chi ha la responsabilità di questa situazione assurda. Ho usato il termine responsabilità, una parola che è presente quotidianamente nel piccolo della vita di ogni cittadino: responsabilità lavorative, responsabilità di una famiglia, responsabilità organizzative, etc.
Responsabilità che, a causa del classicissimo scaricabarile ereditato dalla prima Repubblica e non solo, al termine dell’estate, nessuno ha capito di chi sono, nessun salernitano ha avuto il piacere di sentire i propri rappresentanti ammettere colpe e, appunto, responsabilità. Ma, aggiungerei, nessun Salernitano ha avuto il piacere di sentire nessuno dei suoi rappresentanti pronunciarsi su questa situazione. Il silenzio totale, quasi a resistere per un altro paio di settimane, è quello che ha rappresentato il muro spesso ed altissimo fra le Istituzioni ed un bagno in un mare marroncino.
25072009028.jpgAvremo pure il diritto di essere ignoranti in materia, in fin dei conti in cabina elettorale ci andiamo proprio perchè tante cose non le sappiamo ed esprimiamo un consenso nei confronti dei sapientoni di turno che tutto sanno, tutto vedono …. tutto impastano! Avremo pure il diritto di non voler assistere ad uno scaricabarile umiliante per chi come me, quest’anno ha trascorso l’estate lavorando con la speranza di poter fare un bagno sotto casa, ma che purtroppo è rimasta tale.
Un’altra estate ormai è finita, non ci resta che dimenticarcene per l’ennesima volta e rassegnarci senza neanche fare la voce grossa, visto che se queste storie le leggesse qualche italiano che il mare lo vede per 7 giorni l’anno, sobbarcandosi viaggio, traffico, caro benzina e spese folli, ci faremmo la figura dei BEOTI, proprio quei BEOTI comodamente seduti sulle loro poltrone, pronti a salutare con entusiasmo (loro si) la fine dell’estate.

Salerno Smiling People
Foto: *MAleSSIaMO®

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

In spiaggia fra un tuffo, un lettino ed una preghiera!

chiesa_gonfiabile_280.jpgBraccioli, salvagenti, materassini, canotti e piscinette, tanto fiato nei polmoni e scene quotidiane da vita in spiaggia, con padri alle prese fra valvolini e gonfietti vari. Nulla di nuovo quindi, se non la seria possibilità che a questi volenterosi papà venga chiesto di cimentarsi con una delle 30 camere d’aria della “Beach Preyer”, ben quindici metri di struttura gonfiabile che, una volta riempita d’aria per benino dà vita ad una Chiesa a tutti gli effetti, in PVC, corredata di ogni confort e suppellettili ecclesiastiche (confessionale, altare e panche).
Prepariamoci quindi ad un tuffo in mare alternato con una preghierina in queste strutture, poichè è notizia ufficiale che gli “Apostoli da Spiaggia” porteranno il Signore al mare, sul litorale salernitano (mi verrebbe da dire “Povero Signore”, date le condizioni in cui versa il mare cittadino) e sulle spiagge di tutta la provincia (Maiori, Marina di Camerota, Amalfi, Paestum etc.).
Un’iniziativa davvero interessante volta all’ammodernamento dell’immagine della Chiesa, sempre più spesso “accusata” di essere lontana dal quotidiano e dai giovani. Infatti, la Beach Preyer sarà un vero e proprio luogo di divertimento, dove si potrà, oltre che naturalmente pregare, ascoltare musica, ballare … insomma divertirsi in maniera curiosa e soprattutto diversa (ovviamente diversa nelle modalità, ma sicuramente non nei risultati).
Don Andrea Brugnoli, ideatore della struttura e del movimento, raggiungerà le coste Salernitane accompagnato dalle “sentinelle del mattino”, giovani dai 20 ai 35 anni provenienti da tutta Italia, giorno 11 agosto ad Amalfi, per poi, nei giorni a seguire, spostarsi per tutto il litorale Salernitano.
Quindi, cari amici, poche scuse! Ricordiamoci che tra un tuffetto ed un altro, una preghierina male non ci fa e soprattutto, ricordiamoci che pregare non significa solo ed esclusivamente chiedere di realizzare il 6 al superenalotto … anche un 5+1 non sarebbe affatto male! 🙂

Salerno Smiling Peolple
Foto: salerno.virgilio.it

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

Salerno: non pervenuta ….

italia.it.jpgItalia.it è quel famoso Portale Internet voluto dal Ministero del Turismo, il cui compito sarebbe quello di presentare internazionalmente, come spot promozionale, i luoghi e le meraviglie visitabili in Italia; uno strumento a sostegno del patrimonio storico, artistico, culturale del Bel Paese.
Portale che, ancor prima di essere on-line, suscitò polemiche e dibattiti inerenti soprattutto al suo elevato costo di realizzazione: 58 milioni di euro.
Debuttò on-line un po’ di tempo fa, suscitando l’ira di tanti, poichè risultava essere sgradevole alla vista e alla navigabilità, poverissimo di contenuti e tecnicamente obsoleto per fruibilità e immediatezza. In pratica un strumento che riusciva ad ottenere precisamente il risultato inverso a quello prepostosi: Pubblicità negativa all’Italia.
Poco tempo dopo, fu oscurato, senza neanche preavvisi o comunicati stampa a corredo della sua precoce morte! Pace all’anima sua!
Ma …. venerdì 17 Luglio, in Rete correva voce che il portale fosse resuscitato, con nuova ed accattivante veste grafica! Così, in pausa pranzo, mi ci sono collegato e ho potuto constatare con i miei occhi che questa volta il portatile era addirittura gradevole alla vista! Così, mi ci addentro e vedo la suddivisione in regioni, ognuna con il suo breve video ed una breve descrizione! Clicco Campania (fatelo anche voi), metto in play il video, già pregustandomi le bellezze della mia regione ed osservo ….. Il Vesuvio!! (Beh, famosissimo, ci stà), Napoli (ok! Ci sta! capoluogo di regione e grande storia.. andiamo avanti), Pompei (Giusto! Pompei famosissima), pescherecci, pescatori, pesci e testuggini …… La Reggia di Caserta (stupenda), vicoletti vari, gente varia, San Gregorio Armeno, un bar, la Pizza e il Babbà (…si sono scordati il Mandolino questa volta), le cozze (Riferimento forse a Ciccio?), di nuovo il Vesuvio e Stop ……. mah! forse ero distratto! Decido di riguardarlo, sicuramente mi sarà sfuggito qualcosa! Rimetto in play e …. in effetti, la signorina in piscina che nuotava stile bocconcino di bufala a galla nel siero me la ero persa.
Inizio ad innervosirmi un po’ e mi do alla lettura sul PERCHE’ dovrei visitare la Campania e su cosa ci sia di bello in Campania … bla bla bla e ancora bla bla bla … FINE. A questo punto mi sorge un dubbio: che mi sia perso il passaggio della mia Salerno in Basilicata e che nessuno me lo abbia mai comunicato?
Battute a parte mi chiedo, come è possibile che Salerno e provincia non siano neanche menzionate in un paragrafetto, non dico il video, ma almeno nella descrizione del percorso turistico da fare in Campania? Non ci stò! Ne faccio proprio una questione di mera ignoranza da parte dei professionisti incaricati e responsabili della raccolta informazioni in Campania. Ma scherziamo vero?: E Paestum dove sta? I Templi di Hera, Athena e Nettuno, meritano davvero solo una piccolissima menzione? E dove sono: Il sito Archeologico di Velia, La Certosa di Padula, Il Parco Nazionale del Cilento, il Duomo di Amalfi, il Duomo di Salerno, Il Ponte dei “Diavoli” a Salerno, il Castello Arechi, Cava de’ Tirreni e la sua storia, le Grotte di Castelcivita, Pertosa, Maiori, Minori, Palinuro …. etc. etc. etc. Perchè un turista che viene in Campania (come suggerito dal percorso ideale) arriva fino a Furore, per poi svoltare in direzione di Caserta? E perchè deve andare a vedere i limoni di Procida (con tutto il rispetto), sentirne il profumo, mentre non gli viene suggerito di visitare il borgo antico di San Severino (stupendo)?
Trovo davvero un affronto ai limiti della decenza la pagina che descrive la Campania del portale Italia.it e nello specifico la provincia di Salerno e non ho potuto fare a meno di scrivelo qui. Certo che, 58 milioni di euro di spesa (soldi nostri ovviamente) e non avere neanche la soddisfazione di poter leggere il nome della mia bella Salerno, fa malissimo.
Per oggi vi saluto, con la speranza che nessun turista mai organizzi le proprie escursioni in Campania sulla base di quei suggerimenti.

Salerno Smiling People
Foto: Print Screen da logo Italia.it

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

L’Aeroporto che non c’è.

Aeroporto di Salerno.jpg“A breve saranno disponibili gli orari di partenza e arrivo dei voli da e per l’Aeroporto” è quanto campeggia da un bel po’ di tempo sul sito ufficiale dell’Aeroporto di Salerno – Costa d’Amalfi alla voce “Orario Voli”. Doveva essere una struttura strategica per il traffico aereo nazionale, fiore all’occhiello della città della provincia di Salerno, traino per l’economia cittadina e bla bla bla….. mi avevano promesso l’aperitivo a Barcellona, con volo il pomeriggio, arrivo a Barcellona dove una simpatica navetta mi avrebbe portato nel cuore di Barcellona con il campari e gin già pronto sul tavolino del bar più IN della città catalana che aspettava me, con relativa festa in mio onore e la navetta sempre pronta a riportarmi in aeroporto per il volo di ritorno a Salerno, prezzo modico e …. ci avevo anche creduto! Ma poi, qualche mese fa, un laconico comunicato stampa, scritto bene per carità, mi annunciava che si chiudeva bottega e che quindi, Barcellona ed il mio campari e gin, potevo tranquillamente continuare a guardarli dal Maps Satellitare del mio pc.
Una struttura, quindi, inutile, nata già monca per l’impossibilità, fra le tante, di allungare la pista (dovrebbero abbattere giusto un po’ di centro abitato) e che rappresenta l’esempio per antonomasia di come non si fanno e si amministra la cosa pubblica. Le responsabilità? Non è mio compito nè mio stile additare e ricercarle in chissà chi, chissà cosa. Io sono semplicemente adirato e, come me, adirati sono tutti i salernitani ai quali era stato promesso, e per un momento consegnato, l’aeroporto che, per una provincia che vanta bellezze invidiateci dal mondo intero come la nostra, era un vanto innanzitutto, prima che un servizio imprescindibile.

Nota del 19/10/2010: Qualcosa è cambiata in positivo. Vi rimando a questo post per gli aggiornamenti.

Salerno Smiling People
Foto: daproviaggi.eu

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.


 

I fuochi di Cetara

cetara.jpgATTENZIONE: per la festa Patronale di Cetara del 29 giugno 2010 ed il programma completo, far riferimento al post a questo LINK: Festa e fuochi di Cetara: il programma 2010

La data convenzionale mondiale secondo la quale, la primavera ci lascia per far spazio all’estate, la conosciamo un po’ tutti: 21 Giugno. Ogni 21 giugno, quindi, calendario alla mano, è estate a tutti gli effetti in tutte le città del mondo, tranne che …… a Salerno! La stagione del caldo, del sole e del mare a Salerno ha inizio ufficialmente il 29 giugno di ogni anno e solo ottemperando ad un dovere morale al quale nessun Salernitano, almeno una volta nella sua vita si è sottratto. Qualcuno di voi avrà già capito, ma per coloro che proprio non riescono a capire di cosa stia parlando … 4 parole: I FUOCHI DI CETARA!
Un rito che si rinnova di anno in anno. In occasione della festa patronale del piccolo paesino di pescatori della costiera amalfitana, è tradizione raggiungere con ogni mezzo la bella località costiera ed assistere allo spettacolo pirotecnico che ogni anno colora il cielo per la gioia dei tanti salernitani e non che attendono con il naso all’insù.
Carovane di amici si spostano in macchina, in scooter, in barca (per chi ha la fortuna), dando vita a delle piccole feste nella festa realizzate all’insegna del divertimento e dello stare insieme. Quest’anno c’è la possibilità di raggiungere Cetara anche con il servizio di corse marittime, in partenza dal Molo Manfredi alle ore 18.30 e 20.30 con ritorno verso l’una di notte, imbarco da Cetara.
In pratica, un’altra bella scusa per non restare a casa e godersi l’Estate salernitana.

ATTENZIONE: per la festa Patronale di Cetara del 29 giugno 2010 ed il programma completo, far riferimento al post a questo LINK: Festa e fuochi di Cetara: il programma 2010

Salerno Smiling People
Foto: coteamalfitaine.net

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.