I mercoledì archeologici, “Salerno tra Normanni e Gregorio VII”

archeologia salerno,mercoledì archeologici,gruppo archeologico salernitano,università degli studi di salerno,salerno tra normanni e gregorio vii,a. braca,p. peduto,f. dell'acqua,c. lambert,p. natella,c.so vittorio emanuele,scuola vicinanza salernoIl Gruppo Archeologico Salernitano in collaborazione con l’Università degli Studi di Salerno organizza i mercoledì archeologici, ciclo di conferenza dal titolo: “Salerno tra Normanni e Gregorio VII” presso l’AULAarcheologia salerno,mercoledì archeologici,gruppo archeologico salernitano,università degli studi di salerno,salerno tra normanni e gregorio vii,a. braca,p. peduto,f. dell'acqua,c. lambert,p. natella,c.so vittorio emanuele,scuola vicinanza salerno,la cattedrale di salerno,duomo di salerno,gino noia MAGNA dell’Istituto Scolastico ‘Giacinto Vicinanza’ – C.so Vittorio Emanuele, n.153 – Salerno – h. 18.30
I prossimi interventi seguiranno il presente calendario:
28/03dott. A. Braca – La Cattedrale di Salerno, gli anni della fondazione fra Normanni e Riforma
11/04prof. P. Peduto – Dalla ‘motte’ al castello normanno
archeologia salerno,mercoledì archeologici,gruppo archeologico salernitano,università degli studi di salerno,salerno tra normanni e gregorio vii,a. braca,p. peduto,f. dell'acqua,c. lambert,p. natella,c.so vittorio emanuele,scuola vicinanza salerno,la cattedrale di salerno,duomo di salerno,gino noia18/04prof. F. Dell’Acqua – Gli avori di Salerno (XI-XII secolo) i cinque sensi e la conoscenza di Dio
09/05prof. C. Lambert – Linguaggi epigrafici nel Duomo di Salerno, tra fede, arte e politica
16/05dott. P. Natella – Lo stemma inseguìto. I Sanseverino al governo dello Stato dai Normani agli Spagnoli, e ritorno.
(in ricordo di Gino Noia).
Per maggiori informazioni: gruppoarcheologicosalernitano.org
(Fonte: comune.salerno.it)

Salerno Smiling People
Foto: gruppoarcheologicosalernitano.org

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Una città montuosamente marina

salerno2.gifLa curiosità di conoscere e sapere cosa possano pensare gli altri della nostra bella Salerno è qualcosa che ha sempre caratterizzato questo Blog. Spesso in passato ho avuto modo di condividere con i lettori, le notizie, le curiosità, le opinioni e gli articoli di persone che hanno visitato Salerno e ne hanno voluto lasciare volontariamente traccia su forum, blog, quotidiani. L’ultimo in ordine di tempo è un post dal titolo “Viaggio a Salerno, una città montuosamente marina”, pubblicato su dituttounpo.tv raggiungibile a questo link a cura di NatoConLaValigia. Un titolo che è davvero originale, così come trovo molto scorrevole ed interessante l’intero articolo che vi consiglio di leggere fino alla fine.

Viaggio a Salerno, una città montuosamente marina
Sintesi affascinante di quanto il Mediterraneo possa offrire, da gustare con calma per apprezzarne  storia, tradizione, arte e gastronomia
Salerno, una sintesi affascinante di quanto il Mediterraneo possa offrire a tutti coloro che lo vogliono conoscere più da vicino. Una città che èdituttounpotv.jpg riuscita a proporsi ed a farsi apprezzare come una comunità accogliente per i turisti ed i visitatori di tutto il mondo.
Allora se in programma c’è qualche giorno di ferie,  basta mettere in valigia qualche maglia, occhiali da sole (anche in autunno), scarpe comode, macchina fotografica ed anche, ma solo per scaramanzia, maglione, spolverino ed ombrello e partire alla volta di Salerno, del Cilento e della costiera amalfitana.
Appena arrivati, basta poco per rendersi conto che Salerno è una città davvero speciale. Si trova in una posizione decisamente invidiabile tra due coste bellissime, stretta tra il mare e le colline tanto da essere spesso definita, una città “montuosamente marina”, una sintesi affascinante di quanto il Mediterraneo possa offrire a chi voglia dituttounpotv2.jpgconoscerlo più da vicino. Salerno e l’intera provincia è anche una terra particolare, al tempo stesso sorprendente e misteriosa, che solo negli ultimi anni è diventata turistica pur avendone tutti gli ingredienti da sempre. Una città per tutti, da gustare con calma per apprezzarne appieno storia, tradizione ed arte, ma anche gastronomia, natura, prodotti tipici, sport estremi, tanta musica e divertimento.  A Salerno sono tante le cose da vedere. Dal centro storico con i suoi maestosi complessi conventuali ed i palazzi nobiliari, i caratteristici vicoli stretti, le chiesette nascoste, fino agli edifici della città moderna con i nuovi parchi e giardini. Da visitare il Duomo, il Castello di Arechi, la chiesa di San Pietro a Corte ed il Palazzo D’Avossa. Infine non può mancare una sosta allo storico Giardini della Minerva (il primo orto botanico d’Europa per la coltivazione di piante terapeutiche) ed annesso Palazzo Capasso. Passeggiando per la città si viene attratti da profumi intensi, quasi “saporiti”, che stimolano l’appetito e che rendono “semplicemente” obbligatoria una sosta in uno dei tanti ristoranti, trattorie e pizzerie, fra cui l’Antica pizzeria Vicolo della Neve (
www.vicolodellaneve.it), una delle più antiche del mondo, dove si degustano i piatti della tradizione salernitana fra cui,  ad esempio, la pasta e fagioli allardata, la ciambotta, il baccalà con patate e le melanzane spaccate. Nelle diverse sale, sono stati ospiti personalità del calibro di Enrico Caruso, Giovanni Amendola e molti altri fino ai giorni nostri. Alcune pareti sono adornate da pitture del famoso maestro salernitano Clemente Tafuri. In altre sale sono presenti dipinti degli altrettanto famosi maestri Alfonso e Tullio Grassi.

Cilento: dove la tradizione si fa storia
Prima di lasciare questa terra è consigliabile una puntatina sulla costa amalfitana. Meritano una visita Vietri sul Mare, celebre per le sue ceramiche, Cetara, dove si può gustare la rara colatura di alici eccezionale condimento per la pasta, Ravello, la città della musica, e la splendida Amalfi. Anche il Cilento  (da Palinuro a Sapri, da Paestum a Castellabate) è un territorio straordinario che si presenta ad un viaggiatore attento come un ambiente in cui il confine fra mito, storia e paesaggio si stempera e si confonde. Se si arriva dal mare le spiagge e le scogliere, le falesie e le grotte si confondono con il verde degli ulivi e della macchia. Se invece si arriva in treno o in auto si possono gustare piccoli borghi incuneati nelle strette valli fluviali o costeggianti le spiagge di Paestum. Non solo. Gli scavi di Velia, l’antica città focese fondata all’incirca nel 540 a.C., sono poi qualcosa di imperdibile….assolutamente da visitare.
” (fonte: dituttounpo.tv articolo a cura di NatoConLaValigia)

Fabrizio_Raffa_Salerno.jpgPrevisioni Meteo Salerno (lunedì 01 Novembre – martedì 02 Novembre) a cura di Fabrizio Raffa:
“I nubifragi che nei giorni scorsi si sono abbattuti sulle regioni del nord-ovest e che, purtroppo hanno causato anche due vittime nel carrarese, sono giunti sulle nostre zone tutt’altro che placati. Infatti sono attesi intensi temporali specialmente su tutta la fascia costiera. Già dalla giornata di Mercoledì la situazione migliorerà notevolmente. Le temperature subiranno una leggera flessione.”

Salerno Smiling People
Foto: dituttounpo.tv (prt_scrn). Il testo dell’articolo e relativa foto sono di proprietà di dituttounpo.tv e sono raggiungili al seguente link: dituttounpo.tv

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Salerno vista dagli altri.

Sal_Luc_Ar.jpgQuesta settimana voglio condividere con tutti voi, proponendo la lettura di un interessantissimo articolo, a cura di Giovanna D’Arbitrio, pubblicato nella sezione “Cultura” del portale Napoli.com. Mi ci sono imbattuto per puro caso, ma l’ho letto con interesse e curiosità, poichè mi son sempre chiesto come fosse vista Salerno dalle persone che la visitano e che ovviamente non vi risiedono. Nel caso specifico, la D’Arbitrio visitava Salerno arrivando da Napoli. Aspetto tante considerazioni e scambi di opinione in merito. Buona lettura 🙂

Luci d’artista a Salerno
Un esempio di buona volontà
di Giovanna D’Arbitrio

La settimana scorsa, invitati da una mia amica, socia del Soroptimist, la nota associazione che offre numerose opportunità culturali, siamo andati a Salerno per ammirare le “Luci d’artista”, cioè particolari luminarie natalizie, realizzate nell’ambito del positivo gemellaggio tra la città campana e Torino: un civile esempio di collaborazione Nord-Sud.
Le spettacolari luci che hanno adornato Salerno come gioielli, pare che abbiano avuto una positiva ricaduta socio- economica, e direi anche culturale, per l’afflusso di numerosi turisti. E’ stata infatti l’occasione, anche per noi, per  visitare il centro storico della città con i suoi monumenti ed opere d’arte.
Abbiamo rivisto con piacere Il Duomo, antica cattedrale romanica del 1084, un bel connubio anche tra architettura araba e normanna. Purtroppo la magnifica cripta barocca era chiusa per restauro e quindi ci siamo diretti verso il museo multimediale creato per illustrare l’alto livello raggiunto dalla Scuola Medica Salernitana (IX secolo), la prima importante scuola di medicina in occidente. E’ stato davvero interessante e allo stesso tempo sorprendente scoprire quanto fossero ampie ed approfondite le conoscenze raggiunte in tal campo a quei tempi.
Passeggiando per l’antico centro storico col suo dedalo di stradine, tra palazzi nobiliari e chiese medievali, abbiamo ammirato botteghe piene di merci ed oggetti esposti con “stile”. Qui davvero tanti commercianti riescono a valorizzare con intelligenza e buon gusto svariati prodotti delle piccole aziende presenti sul territorio. Tutto poi era  lindo, pulito, ordinato e …….non c’era nemmeno una carta per terra! A quanto pare la raccolta differenziata comincia a funzionare davvero a Salerno.
Le stupende luminarie creavano un’atmosfera magica, da fiaba, soprattutto quelle del “giardino incantato”, realizzate nella Villa Comunale, e così ad un certo punto abbiamo sognato che quel miracolo potesse in qualche modo estendersi anche a Napoli.
Anche il costruttivo gemellaggio con una città del Nord ci è sembrato un modo veramente edificante per intraprendere “insieme”, come Italiani, un cammino verso la rivalutazione dell’enorme patrimonio culturale e paesaggistico di tutto il Sud, nonché di tante attività commerciali e aziendali legate all’agricoltura, artigianato e soprattutto al turismo.
Per concludere la serata, abbiamo cenato in un grazioso ristorante gustando vini e specialità gastronomiche locali, altri elementi preziosi per dar risalto alle suddette attività.
Ero più volte stata a Salerno diversi anni fa per far visita di tanto in tanto ai vecchi zii di mio marito e già ero rimasta colpita dal suo bellissimo lungomare, gli imponenti palazzi, l’ottocentesco Teatro Verdi, il sito archeologico etrusco-sannitico di Fratte, l’antico  Castello Arechi  (VIII sec.) e tante chiese che visitai in quegli anni.
Vi ritornai due anni fa circa, in visita guidata con alcuni amici e rividi con piacere luoghi già noti. Durante l’ultima visita, organizzata dal Soroptimist, ancora una volta l’antica città, Salernum, come la chiamavano i Romani, ha esercitato su di me il suo sottile, inconfondibile fascino.

FAB.jpgPrevisioni Meteo Salerno (venerdì 22 gennaio – sabato 23 gennaio – domenica 24 gennaio) a cura di Fabrizio Raffa:
“Weekend con il cappotto o calda sciroccata? Questi sono gli elementi di incertezza per il prossimo weekend. Situazione barica molto complicata in quanto una sempre più forte “bolla” siberiana potrebbe impadronirsi di mezza Europa favorita dalla risalita dell’anticiclone alle alte latitudini. Questa situazione, che in gergo meteorologico chiamiamo di blocco, terrà a bada il vortice canadese lontano dall’Europa favorendo cosi la colata gelida Siberiana. Però potrà essere solo il Nord a beneficiare del gelo con copiose nevicate anche in pianura, mentre a noi arriverà il forte vento di scirocco che porterà ad un rialzo termico e molta umidità. Ma tale evoluzione, visti gli ingredienti in gioco, è molto difficile da definire con esattezza. Passiamo al tempo che farà a Salerno: la giornata odierna sarà caratterizzata da condizioni soleggiato con possibili annuvolamenti in tarda serata dove non si escludono brevi piovaschi. Sabato situazione invariata con possibili annuvolamenti sempre in tarda serata. Domenica splenderà il sole per buona parte della giornata. Temperature leggermente sotto le medie stagionali con estremi compresi tra 4 °C e 10 °C. Venti moderati da NNE in attenuazione e in rotazione da ENE “

Salerno Smiling People
Foto: Napoli.com

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.