Alla Villa Comunale: la Mostra della Minerva da venerdì 4 maggio a domenica 6 maggio.

mostra della minerva salerno,giardini della minerva salerno,manifestazioni aprile 2012 salerno,orto botanico salerno,mostre salerno,botanica salerno,arte topiaria,villa comunale di salerno,dall'associazione hortus magnus,floricoltura salerno,associazione filatelica salernitana,"porta di ferro" delle sorelle solimene,concorso fotografico salernoAggiornameno del 11/04/2012: IMPORTANTE!
ATTENZIONE: A causa delle avverse condizioni meteo previste per il prossimo fine settimana, lo svolgimento della Mostra della Minerva è stato procrastinato di tre settimane.
L’evento pertanto si svolgerà, sempre nella Villa Comunale adiacente il Teatro Verdi di Salerno, da venerdì 4 maggio a domenica 6 maggio. Appena completo sarà pubblicato il nuovo programma aggiornato d’esposizioni, eventi e manifestazioni.”

Ritorna nella storica cornice della Villa Comunale, da venerdì 13 aprile e fino a domenica 15 aprile, lamostra della minerva salerno,giardini della minerva salerno,manifestazioni aprile 2012 salerno,orto botanico salerno,mostre salerno,botanica salerno,arte topiaria,villa comunale di salerno,dall'associazione hortus magnus,floricoltura salerno,associazione filatelica salernitana,"porta di ferro" delle sorelle solimene,concorso fotografico salernoMostra della Minerva‘, mostra-mercato di piante rare e quanto fa giardino, organizzata dall’Associazione Hortus Magnus per il Comune di Salerno con il patrocinio della Regione e dell’Ente Provinciale per il Turismo.
L’evento proporrà vivaisti selezionati provenienti da tutta Italia, un annullo postale speciale dell’evento, le consulenze di giardinieri dell’Orto Botanico di Napoli, un laboratorio didattico di floricoltura riservato ad mostra della minerva salerno,giardini della minerva salerno,manifestazioni aprile 2012 salerno,orto botanico salerno,mostre salerno,botanica salerno,arte topiaria,villa comunale di salerno,dall'associazione hortus magnus,floricoltura salerno,associazione filatelica salernitana,"porta di ferro" delle sorelle solimene,concorso fotografico salernoallievi di scuole elementari, dimostrazioni di arte topiaria, laboratorio di tecniche di estrazione dei colori dalle piante, informazioni sul corso di Laurea in Tecniche Erboristiche e sul Master di 2° livello in Scienze Cosmetiche – Facoltà di Farmacia Università di Salerno, realizzazione di composizioni floreali, utilizzo artistico della carta pesta, una mostra di francobolli a tema floreale a cura dell’Associazione Filatelica Salernitana, visite guidate ai giardini storici e alle testimonianze normanne sul territorio urbano, visite guidate ai giardini e alla dimora storica “Porta di ferro” delle sorelle Solimene Battipaglia (SA).

mostra della minerva salerno,giardini della minerva salerno,manifestazioni aprile 2012 salerno,orto botanico salerno,mostre salerno,botanica salerno,arte topiaria,villa comunale di salerno,dall'associazione hortus magnus,floricoltura salerno,associazione filatelica salernitana,"porta di ferro" delle sorelle solimene,concorso fotografico salerno

Inoltre, nell’ambito della Manifestazione saranno banditi un concorso fotografico, ottava edizione, a tema botanico “le piante succulente” e un concorso destinato agli espositori per il miglior allestimento dello stand con il patrocinio del Comune.
Ulteriori informazioni e tutti gli approfondimenti sono disponibili sul Sito Ufficiale dell’Associazione Hortus Magnus raggiungibile al seguente indirizzo: http://www.hortusmagnus.it

11/04/2012: IMPORTANTE!
ATTENZIONE: A causa delle avverse condizioni meteo previste per il prossimo fine settimana, lo svolgimento della Mostra della Minerva è stato procrastinato di tre settimane.
L’evento pertanto si svolgerà, sempre nella Villa Comunale adiacente il Teatro Verdi di Salerno, da venerdì 4 maggio a domenica 6 maggio. Appena completo sarà pubblicato il nuovo programma aggiornato d’esposizioni, eventi e manifestazioni.”

Salerno Smiling People
Foto: hortusmagnus.it

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Salerno, cuore millenario

lungomare_salerno.jpgE’ il titolo di un articolo in Prima Pagina a firma della brava Manuela Magistris che, nella sezione ‘Week End‘ di Libero News, in occasione delle celebrazioni dello stile Barocco in tutta la Campania, così descrive uno dei gioielli della Campania (Salerno), ben sintetizzando nel suo articolo storia e modernità di una delle città più interessanti e affascinanti d’Italia. Ho piacere a proporlo ai miei lettori poichè in giro per la Rete, nonostante si trovino parecchie descrizioni di Salerno, questa è sicuramente una delle più sintetiche ed attuali, che (per merito della Magistris) riesce ad arrivare fino ai giorni nostri con naturale disinvoltura.

Salerno, cuore millenario
Dal castello al lungomare, una sintesi mediterranea ricca di tesori e ambizioni in piena fase di restyling. Tecnologia, profumo di mare e salsedine, vicoli, case storiche, giardini, profumi. Una città da scoprire

Dopo anni passati a sonnecchiare Salerno sembra aver trovato una nuova giovinezza e la città con un occhio alla sua tradizione millenaria e al futuro è tutta da riscoprire. Tecnologia, profumo di mare e salsedine, vicoli, case storiche, giardini, profumi e monumenti. La città è un crocevia di culture, come dimostra la stessa storia della Scuola Medica Salernitana, la più antica istituzione medievale sorta in Europa con il contributo di saperi greci, latini, arabi ed ebraici. Dalle radici nel’VIII sec. raggiunse il suo periodo d’oro all’inizio del XIII sec. sotto Federico II di Svevia che ne finanziò la ricerca scientifica per poi declinare nell’800 quando Gioacchino Murat nel riorganizzare l’istruzione del Regno di Napoli soppresse la facoltà di Salerno a favore di quella di Napoli.
Il nucleo medievale è tutto nell’intrico di vicoli e stradine che ricalcano il decumano basso di origine romana – da non perdere via dei Mercanti –scuola_medica_salernitana.jpg e che si snoda verso la sommità della collina fino ad arrivare al Castello di Arechi. Se il centro storico è un pullulare di  negozietti e boutique, ristoranti  (chi resisterebbe a un piatto di pasta e fagioli con le cozze o alla mozzarella di bufala) e wine-bar, antichi orti e palazzi, è al castello che si può ammirare pienamente il mare e respirare ancora di più l’aria di un passato glorioso. Arechi II fu il principe longobardo che nell’VIII sec. ideò quell’impianto difensivo di cui il castello, oggi sede di mostre e convegni, e la Torre Bastiglia sono i due volti più noti.
La Chiesa di Santa Maria De Lama  conserva le uniche tracce di pittura longobarda, ma meritevoli di una visita sono anche  le chiese barocche di S. Giorgio e della Madonna delle Grazie,  mentre una menzione a parte merita il Duomo dedicato all’evangelista e apostolo Matteo (di cui custodisce le reliquie) e amatissimo dai salernitani. Roberto D’Altavilla detto Il Guiscardo lo fece costruire nel 1076 ed è uno dei più suggestivi esempi di architettura medievale dell’Italia meridionale.
Salerno può vantare anche un altro primato: i Giardini di Minerva, un orto terrazzato creato da Matteo Silvatico, insigne medico della Scuola Salernitana, sono il primo orto botanico del mondo occidentale. Collegati tra loro da una scala seicentesca che si sviluppa ai piedi del colle Porto.jpgBonadies consentono di vedere in un unico colpo d’occhio sia il centro storico sia la zona del porto.
È sul lungomare che si concentra il futuro della città . L’inaugurazione della prima tratta della metropolitana Salerno-Arechi è alle porte mentre proseguono i lavori alla Stazione Marittima e in piazza della Libertà. La Stazione Marittima, firmata da Zaha Hadid, ospiterà uffici amministrativi ma soprattutto sarà il terminal per i traghetti, aliscafi e le navi da crociera. La sua silhouette, che nelle intenzioni dell’architetta anglo-irachena ricorda un’ostrica, è levigata e fluida ed è destinata a cambiare la skyline della città insieme al controverso progetto del Crescent, firmato da Ricardo Bofill.
Un colonnato ad anfiteatro con negozi, uffici, abitazioni e un parcheggio che ha diviso i salernitani fin dalla sua presentazione. Un’opera imponente che entusiasma il sindaco De Luca, che immagina Salerno baricentro tra la Costiera Amalfitana e Capri, il Cilento, Paestum, Pompei, e il cui impatto ambientale (soprattutto sulla storica spiaggia di Santa Teresa) allarma non pochi cittadini. Riuniti in un comitato – il No Crescent – hanno presentato diffide, ricorsi e un’interrogazione parlamentare. Spirito di innovazione ma anche strenua partecipazione per una crescita che sia davvero rispettosa dei tesori e delle ricchezze di Salerno: è questo spirito che la anima.
” 

FB1.jpgPrevisioni Meteo Salerno (mercoledì 07 Aprile – giovedì 08 Aprile) a cura di Fabrizio Raffa:
“Un’alta pressione in grande spolvero regalerà una splendida giornata di sole a tutta la penisola; purtroppo questa situazione durerà pochissimo in quanto da Ovest già incombe l’ennesimo disturbo atlantico che interesserà l’Italia a partire dalla giornata di Giovedì. Per la giornata di Mercoledì si prevedono condizioni di tempo generalmente stabile, ma già a partire dalla tarda mattinata di Giovedì la nuvolosità aumenterà rapidamente; non si esclude la possibilità di qualche piovasco già a partite dalla serata. Giovedì, come già anticipato, il tempo sarà irregolarmente nuvoloso. Temperature in leggero aumento per la giornata di Mercoledì ma subito in leggera flessione Giovedì. Venti deboli o moderati da quadranti orientali successivamente in rotazione da WSW”

Salerno Smiling People
Foto: tripadvisor.com; italiamedievale.com

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

Non ci siamo, no no!

Minerva.jpgChi segue con passione questo Blog conosce ormai da tempo il pensiero che muove ogni singolo post che viene pubblicato. Quando c’è da esaltare un accadimento, un evento, questo blog lo fa addirittura enfatizzando, quando c’è da storcere un po’ il muso, lo si storce anche più del dovuto, quando c’è da puntare l’indice, anche a costo di sembrare antipatici, lo si punta e come … ed oggi è proprio un post con tanto di indice puntato, ma come al solito, procediamo con calma cercando di spiegare ai lettori quanto ho da segnalarvi oggi.
Volgendo lo sguardo indietro di qualche post, entusiasmi e descrizioni in pompa magna di quanto meravigliosamente è stato organizzato per questo Natale 2009 salernitano, non sono certo mancati, anzi …. al costo di sembrare antipatici ed a tratti provinciali, si è adulato anche più del dovuto e, fondamentalmente, il tutto, a giudicare dalle presenze di turisti in città, è anche ampiamente giustificato.
Turisti … ed io, in occasione di questo ponte dell’Immacolata, incoraggiato dalla bella giornata e dalla curiosità di dare una sbirciatina a come la città si stava preparando per il programma del “Natale in Fiera – La città delle meraviglie“, ho voluto per l’appunto vestire per un pomeriggio i panni del turista. In verità, ero uscito per disbrigare delle pratiche inerenti alla preparazione del mio albero domestico ed altri servizietti che avevo pensato di programmare per lunedì 7 dicembre, usufruendo di un giorno di ferie a lavoro. Tali incombenze mi hanno fatto ritrovare verso le ore 15 di lunedì a passeggiare per Corso Vittorio Emanuele proprio giorno 7 dicembre.
07122009289.jpgQuindi, con ancora in mente le parole del commento di Marlene , brillante collega redattrice del blog di Modena, ed ospite di Salerno in occasione di queste festività, ho voluto inoltrarmi nei Mercanti e, oltre a godere della passeggiata, immedesimarmi quanto più nei panni di un turista che si trovasse a Salerno alle ore 15.00 della vigilia dell’Immacolata di questo Natale 2009. La prima cosa che salta subito agli occhi è la presenza di tanta gente che passeggia ed i negozi tristemente chiusi, vabè …. Ho percorso i Mercanti e con attenzione ho scrutato tutte le traversine del centro storico di Salerno (molto affascinanti) cercando, per quanto possibile, di percorrerle. Nulla da dire: Salerno ha un centro storico che si lascia visitare da solo, senza l’ausilio di cartine e/o stradari, ti viene la voglia di incamminarti per il primo vicoletto che si incontra, proprio come ho fatto io fino ad arrivare alle indicazioni che mi segnalavano poco distante la presenza de “I Giardini della Minerva” (“Il Giardino della Minerva è un orto botanico situato nel centro storico di Salerno. Durante il medioevo fu utilizzato come giardino dei semplici a fini didattici per gli studenti della scuola medica salernitana; per tale motivo è ritenuto l’antesignano degli orto botanici intesi nell’accezione moderna del termine.” Quindi, per intenderci, un posto che, alle ore 15:00 in attesa che l’oscurità della notte possa lasciar spazio alle luci del “Giardino incantato” è un luogo da visitare per qualsiasi turista, anche solo per l’importanza storica del sito…).
07122009291.jpgQuindi procedo fra uno scorcio e l’altro, seguendo le indicazioni ed al tempo stesso affascinato da quanto sia bello il centro storico di Salerno ed arrivo all’ascensore comunale che mi condurrà sulla collinetta presso la quale sono ubicati i Giardini. Usufruisco dell’ascensore, percorro altri incantevoli vicoletti e all’improvviso, dopo tante precisissime indicazioni mi ritrovo alla porta d’ingresso di questi Giardini che mi sto già pregustando, non fosse altro per il panorama mozzafiato che riesco già ad immaginare di poter scorgere… ma, al posto di un allegro addetto che dovrebbe darmi il benvenuto, mi ritrovo un laconico cartello, scritto con office word 97, che mi avverte che i giardini sono visitabili dalle ore 9 alle ore 13 e, in ogni caso, MAI di lunedì …. Mai di lunedì?? E solo dalle ore 9 alle ore 13?? Ed un turista che fa nell’attesa che si faccia sera e che si accendano le luminarie, attrattiva principe di questo Natale salernitano? Possibile che, nonostante le innumerevoli presenze di turisti, nessuno abbia pensato di rendere SEMPRE visitabili le attrattive salernitane, quali per l’appunto i Giardini della Minerva? Preso atto della cosa, mi dirigo mestamente verso il percorso di ritorno, senza aver visitato ciò che mi ero prefisso e, in religioso silenzio, cerco di non incrociare lo sguardo di altre persone con zainetti in spalla che stanno percorrendo la strada che dovrebbe portarli ai Giardini, quasi facendo finta di averli visitati ed essermi compiaciuto di quanto visto …. Pessima, pessimissima figura per una città che tanto sta investendo sul turismo e che riesce a perdersi in tanto poco …. Questo racconto è quanto vi dovevo e spero che tale segnalazione non rimanga rinchiusa in un monitor e possa in qualche modo giungere a chi di dovere, visto che ormai questo blog è decollato definitivamente (grazie a tutti, ma proprio a tutti, resto senza parole ogni volta che consulto le statistiche degli accessi!).

fb.jpgPrevisioni Meteo Salerno (mercoledì 9 dicembre – giovedì 10 dicembre) a cura di Fabrizio Raffa:
“Le dinamiche atmosferiche dei prossimi giorni vedranno confermata l’ipotesi, già precedentemente accennata, di una possibile irruzione gelida di matrice continentale proveniente direttamente dalla Siberia. Tale evoluzione barica sarà favorita dalla risalita di un anticiclone sub-tropicale fin sul Mar del Nord. Quindi ci troveremo davanti la prima vera irruzione fredda di questo Inverno 2009. Adesso focalizziamoci sulla nostra città; per la giornata di domani, il cielo si presenterà sereno o poco nuvoloso con possibili velature, ma senza fenomeni; la giornata di giovedì vedrà un intensificarsi di un’innocua nuvolosità. Le temperature subiranno una leggera flessione nei valori massimi. I venti saranno moderati da Nord e l’umidità, per l’arrivo di aria più secca, scenderà intorno al 70%. Altà probabilità di neve nel fine settimana a partire dai 600m”

Salerno Smiling People
Foto: *MAleSSIaMO®

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.