Al via la II edizione della “Settimana Rinascimentale”

ii edizione della “settimana rinascimentale”,città di cava de’ tirreni,associazione trombonieri,sbandieratori e cavalieri,atsc,cava de’ tirreni,consorzio cava centro commerciale naturale,regione campania,provincia di salerno,azienda autonoma di soggiorno e turismo di cava de’ tirreni,giocolieri,mangiafuoco,falconieri e figuranti in costume d’epoca,piazza amabile,cattedrale di santa maria della visitazione,bolla papale di bonifacio ix,stadio “simonetta lamberti”,trofeo “città fedelissima”,archibugieri ss. sacramento,anna maria morgera,i cavoti,disfida dei trombonieri,associazione “trombonieri borgo scacciaventi-croce”,andrea carraro,complesso monumentale di santa maria del rifugio,marte mediatecaDa sabato 6 a domenica 14 luglio la città metelliana sarà il palcoscenico della II edizione della “Settimana Rinascimentale”, organizzata dalla Città di Cava de’ Tirreni e dall’Associazione Trombonieri, Sbandieratori e Cavalieri (ATSC) di Cava de’ Tirreni, promossa dal Consorzio Cava Centro Commerciale Naturale e patrocinata dalla Regione Campania, dalla Provincia di Salerno e dall’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Cava de’ Tirreni. Piazze, negozi e corti dei palazzi storici del borgo porticato ritorneranno all’epoca rinascimentale e saranno animati da giocolieri, mangiafuoco, falconieri e figuranti in costume d’epoca.
Dopo l’ottimo successo dello scorso anno, numerose sono le novità in programma in questa II edizione. A dare il via alla kermesse sarà sabato 6 luglio (ore 18.30) il tradizionale Corteo Storico, che partirà da Piazza Amabile e sfilerà lungo il centro storico. Importante ed “innovativa” la tappa prevista (ore 19.00) nella Cattedrale di Santa Maria della Visitazione, ove si procederà alla lettura della Bolla Papale di Bonifacio IX del 7 agosto 1394 con cui le Terre de La Cava furono elevate a Città e si ritireranno i Gonfaloni dei quattro Distretti condotti una settimana prima da Palazzo di Città all’interno del Duomo.
Domenica 7 luglio, poi, alle ore 19.30, allo stadio “Simonetta Lamberti” andrà in scena l’attesissima XXXIX edizione della “Disfida dei Trombonieri”, gara di sparo con gli antichi archibugi tra i Casali Trombonieri dell’ATSC, che si contenderanno la Pergamena Bianca, realizzata con i pensieri scritti dagli alunni della Scuola Elementare “Don Bosco”. Novità importante di quest’anno è che il “Lamberti” ospiterà soltanto la gara di sparo, mentre il Trofeo “Città Fedelissima”, che negli anni scorsi veniva assegnato al Casale maggiormente distintosi per l’aspetto coreografico prima della batteria di sparo, si terrà durante la “Settimana”.
Nei giorni seguenti spazio ad un susseguirsi di manifestazioni storiche che vedranno impegnati anche sbandieratori, cavalieri, giullari e saltimbanchi, senza tralasciare momenti teatrali e culturali. La giornata di lunedì 8 luglio (ore 20.30) sarà dedicata all’inaugurazione vera e propria della “Settimana Rinascimentale”, con l’apertura “ufficiale” da parte del Sindaco Galdi delle porte nord e sud del “Borgo dei Mercanti”. Apriranno i battenti anche le taverne a cura degli “Archibugieri SS. Sacramento” e degli“Sbandieratori Cavensi” che stuzzicheranno, fino alla domenica successiva, il palato di quanti vorranno degustare i piatti tipici dell’epoca e riscoprire i sapori della cultura rinascimentale.
Protagonista della serata di martedì 9 luglio (ore 20.30) sarà, invece, una delle espressioni artistiche che nei secoli scorsi hanno maggiormente caratterizzato la Città de La Cava, ovvero le Farse Cavajole, riproposte per l’occasione nella Corte del Complesso Monumentale di San Giovanni dalla Compagnia teatrale “I Cavoti”, diretta magistralmente da Anna Maria Morgera.
Mercoledì 10 (ore 21.00) e giovedì 11 luglio(ore 21.00) sarà la volta del Trofeo “Città Fedelissima”, che quest’anno, per la prima volta dalla sua istituzione, abbandonerà il consueto spazio all’interno della “Disfida dei Trombonieri”. A sfidarsi con spettacolari esibizioni coreografiche, nell’anfiteatro che sarà allestito ad hoc in Piazza Amabile, saranno gli otto Casali Trombonieri dell’ATSC. In ciascuna delle due serate sono previste le esibizioni di quattro Casali, intervallate dai giochi di bandiera di due sodalizi di sbandieratori.
Venerdì 12 luglio (ore 21.00), sempre in Piazza Amabile, si terrà la “Giostra dei Distretti” – Giochi a cavallo a cura de “I Cavalieri della Pergamena Bianca” e de “I Cavalieri della Città Regia”. Sabato 13 luglio (ore 21.00), invece, toccherà alle “Nozze di Florinella” promosse dall’Associazione “Trombonieri Borgo Scacciaventi-Croce”, evento in cui si rievoca il matrimonio tra i cittadini cavesi del 1400 Florinella e Risoctulo. Il taglio della torta andrà in scena al Borgo Scacciaventi, mentre la cena nuziale sarà consumata nei Giardini di San Giovanni. In precedenza (ore 19.00) nuovo appuntamento con la Giostra ed i Giochi a cavallo in Piazza Amabile.
Gran finale della kermesse domenica 14 luglio (ore 21.00) nei Giardini di San Giovanni con Historia de “La Città de La Cava” (regia di Andrea Carraro), rappresentazione teatrale incentrata sulla Battaglia di Sarno e sulla consegna della Pergamena, avvenuta il 4 settembre 1460, da parte del Re Ferrante I d’Aragona al Sindaco dell’epoca della Città de La Cava, Onofrio Scannapieco. Al termine della Rievocazione saranno consegnati aiCasali vincitori della “Disfida dei Trombonieri” e del “Città Fedelissima” i relativi trofei.
Arricchiranno il già intenso cartellone degli eventi l’inaugurazione sabato 6 luglio (ore 18.00), presso il Complesso Monumentale di Santa Maria del Rifugio, della mostra “Leonardo e Cesare da Sesto nel Rinascimento Meridionale”, il relativo convegno l’indomani (domenica 7 luglio, ore10.30) al Marte Mediateca ed i Giochi per fanciulli (8, 9, 12 e 13 luglio) proposti in Viale Garibaldi da “L’Albero… delle idee”.” (comunicato stampa)

ii edizione della “settimana rinascimentale”,città di cava de’ tirreni,associazione trombonieri,sbandieratori e cavalieri,atsc,cava de’ tirreni,consorzio cava centro commerciale naturale,regione campania,provincia di salerno,azienda autonoma di soggiorno e turismo di cava de’ tirreni,giocolieri,mangiafuoco,falconieri e figuranti in costume d’epoca,piazza amabile,cattedrale di santa maria della visitazione,bolla papale di bonifacio ix,stadio “simonetta lamberti”,trofeo “città fedelissima”,archibugieri ss. sacramento,anna maria morgera,i cavoti,disfida dei trombonieri,associazione “trombonieri borgo scacciaventi-croce”,andrea carraro,complesso monumentale di santa maria del rifugio,marte mediatecaSalerno Smiling People
Foto: Allegato Comunicato Stampa

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Da giovedì 25 a domenica 28 aprile, torna la “Fiera del Crocifisso Ritrovato”

crocifisso salerno,fiera del crocifisso salerno 2013,crocifisso 2013,crocifisso ritrovato 2013,medioevo salerno,centro storico di salerno,anno mille,spettacoli anno mille,giostre anno mille,mercati medievali,rievocazioni storiche,attrazioni,artigianato,degustazioni,mostre,momenti di spettacolo e monumenti aperti,medichesse salernitane,le prime donne medico,scuola medicasalerno,trotula de ruggiero,costanza calenda,abiti d’epoca,antichi mestieri,calendula,menestrelli,saltimbanchi,giocolieri,trampolieri,mangiafuoco,giullari,cantastorie,artisti di strada,statue viventi,bottega s. lazzaro,giuseppe natella,alunni della scuola barra“Vivere il Medioevo”: questo lo slogan dell’edizione 2013 della Fiera del Crocifisso Ritrovato che si svolgerà dal 25 al 28 aprile nel centro storico di Salerno.  La manifestazione, che giunge alla sua undicesima edizione dopo aver fatto registrare numeri da record in termini di crocifisso salerno,fiera del crocifisso salerno 2013,crocifisso 2013,crocifisso ritrovato 2013,medioevo salerno,centro storico di salerno,anno mille,spettacoli anno mille,giostre anno mille,mercati medievali,rievocazioni storiche,attrazioni,artigianato,degustazioni,mostre,momenti di spettacolo e monumenti aperti,medichesse salernitane,le prime donne medico,scuola medicasalerno,trotula de ruggiero,costanza calenda,abiti d’epoca,antichi mestieri,calendula,menestrelli,saltimbanchi,giocolieri,trampolieri,mangiafuoco,giullari,cantastorie,artisti di strada,statue viventi,bottega s. lazzaro,giuseppe natella,alunni della scuola barrapresenze, farà rivivere le atmosfere, le botteghe, gli spettacoli, le giostre e la vita quotidiana dell’anno mille. Il tutto proponendo un vero e proprio tuffo nel passato tra mercati medievali, rievocazioni storiche, attrazioni, artigianato, degustazioni, mostre, momenti di spettacolo e monumenti aperti. Quanto mai peculiare il sottotitolo dell’evento: “Alla scoperta delle medichesse salernitane”, che punterà l’attenzione su di una importante pagina della storia della medicina mondiale, con le figure delle prime donne medico, crocifisso salerno,fiera del crocifisso salerno 2013,crocifisso 2013,crocifisso ritrovato 2013,medioevo salerno,centro storico di salerno,anno mille,spettacoli anno mille,giostre anno mille,mercati medievali,rievocazioni storiche,attrazioni,artigianato,degustazioni,mostre,momenti di spettacolo e monumenti aperti,medichesse salernitane,le prime donne medico,scuola medicasalerno,trotula de ruggiero,costanza calenda,abiti d’epoca,antichi mestieri,calendula,menestrelli,saltimbanchi,giocolieri,trampolieri,mangiafuoco,giullari,cantastorie,artisti di strada,statue viventi,bottega s. lazzaro,giuseppe natella,alunni della scuola barraoperanti proprio nel contesto salernitano, legato all’antica Scuola Medica: da Trotula De Ruggiero a Costanza Calenda. Tra vicoli, piazze ed edifici della storia di Salerno, la tre giorni riproporrà i commerci e l’artigianato che resero famosa la città con la sua Fiera. Dozzine i siti del centro storico interessati, almeno 250 gli artisti di strada, compreso i figuranti e gli interpreti di questo viaggio nel tempo, poi allestimenti storici in abiti d’epoca e la riproposizione di antichi mestieri, e 150 gli stand.  E poi,crocifisso salerno,fiera del crocifisso salerno 2013,crocifisso 2013,crocifisso ritrovato 2013,medioevo salerno,centro storico di salerno,anno mille,spettacoli anno mille,giostre anno mille,mercati medievali,rievocazioni storiche,attrazioni,artigianato,degustazioni,mostre,momenti di spettacolo e monumenti aperti,medichesse salernitane,le prime donne medico,scuola medicasalerno,trotula de ruggiero,costanza calenda,abiti d’epoca,antichi mestieri,calendula,menestrelli,saltimbanchi,giocolieri,trampolieri,mangiafuoco,giullari,cantastorie,artisti di strada,statue viventi,bottega s. lazzaro,giuseppe natella,alunni della scuola barra ancora, migliaia di piante, fiori, essenze, ricette, con il ritorno della «Mascotte Arborea» della fiera, la Calendula: pianta simbolo della gloriosa e millenaria Scuola Medica Salernitana. A contribuire a ricreare il clima medievale ci saranno crocifisso salerno,fiera del crocifisso salerno 2013,crocifisso 2013,crocifisso ritrovato 2013,medioevo salerno,centro storico di salerno,anno mille,spettacoli anno mille,giostre anno mille,mercati medievali,rievocazioni storiche,attrazioni,artigianato,degustazioni,mostre,momenti di spettacolo e monumenti aperti,medichesse salernitane,le prime donne medico,scuola medicasalerno,trotula de ruggiero,costanza calenda,abiti d’epoca,antichi mestieri,calendula,menestrelli,saltimbanchi,giocolieri,trampolieri,mangiafuoco,giullari,cantastorie,artisti di strada,statue viventi,bottega s. lazzaro,giuseppe natella,alunni della scuola barramenestrelli, saltimbanchi, giocolieri, trampolieri, mangiafuoco, giullari, cantastorie, artisti di strada, statue viventi. La Fiera del Crocifisso ritrovato è organizzata dalla Bottega S. Lazzaro con il Comune di Salerno e diversi partners istituzionali e privati. L’edizione 2013 della Fiera del Crocifisso Ritrovato, con il programma dettagliato e tutti gli eventi correlati, verrà presentata ufficialmente martedì 23 aprile, alle ore 10.30, presso la Sala del Gonfalone del Comune di Salerno. Alla conferenza stampa saranno presenti, tra gli altri, il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca e il direttore organizzativo della Fiera, Giuseppe Natella ed alcuni dei protagonisti della kermesse, tra cui gli alunni della Scuola Barra.” (fieradelcrocifissoritrovato.it)

crocifisso salerno,fiera del crocifisso salerno 2013,crocifisso 2013,crocifisso ritrovato 2013,medioevo salerno,centro storico di salerno,anno mille,spettacoli anno mille,giostre anno mille,mercati medievali,rievocazioni storiche,attrazioni,artigianato,degustazioni,mostre,momenti di spettacolo e monumenti aperti,medichesse salernitane,le prime donne medico,scuola medicasalerno,trotula de ruggiero,costanza calenda,abiti d’epoca,antichi mestieri,calendula,menestrelli,saltimbanchi,giocolieri,trampolieri,mangiafuoco,giullari,cantastorie,artisti di strada,statue viventi,bottega s. lazzaro,giuseppe natella,alunni della scuola barraSalerno Smiling People
Foto: Canale di hobosfactory on YT (prt_Scrn); fieradelcrocifissoritrovato.it
Video: Canale di hobosfactory on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

[EVENTO RINVIATO] Il 22 dicembre, la “Notte Bianca Medievale” a Mercatello, Pastena e Torrione

notte bianca natale salerno,notte,bianca,cidec,salerno,notte bianca zona orientale salerno,natale a salerno,zona orientale salerno,notte bianca medievale,pastena,torrione,mercatello,duca d’arechi,giocolieri,giullari,sbandieratori,rievocazione di antichi mestieri,piatti tipici della tradizione salernitana,giacomo la marca,via ventimiglia e via madonna di fatima,villa carrara salerno,piazza monsignor grasso,falconieri del re,gli sbandieratori di cava dei tirreni,concerti di musica a cappella,accampamento degli armigeri,piazza della libertà salerno,trampolieri del teatro del ramino di castigliano,il contrapasso salerno,giullar cortese di firenze,iannatampe,archibugieri di cava,fiabe di natale,dante e beatriceATTENZIONE EVENTO RINVIATO – AGGIORNAMENTO DEL 20/12/2012:
La Notte bianca è stata rinviata a data da destinarsi. Pubblichiamo oggi, giorno in cui è stato ufficializzato il rinvio dell’evento (20/12/2012 ore 16:00), la comunicazione ufficiale consultabile sul Sito della Cidec
La Cidec provinciale di Salerno comunica il rinvio a data da destinarsi della Notte Bianca Medievale prevista per il 22 dicembre nella zona orientale di Salerno. Le avverse previsioni meteo e problemi logistici hanno causato lo spostamento dell’evento. “La manifestazione è stata solo posticipata – spiega il presidente provinciale della Cidec, Giacomo La Marca – le avverse previsioni meteo e alcuni problemi logistici consigliano il rinvio della manifestazione, anche per scongiurare difficoltà legate al traffico. La chiusura alle auto nella zona orientale, in caso di maltempo, creerebbe non pochi problemi alla circolazione alla vivibilità nella zona. Abbiamo dunque deciso di rinviare la manifestazione, probabilmente per l’avvio dei saldi”.” (Cidec)

 ‘E’ ufficiale: il 22 dicembre la zona orientale di Salerno ospiterà la Notte Bianca Medievale, promossa dalla Cidec. Sarà rievocato lo storico arrivo a Salerno del Duca D’Arechi con oltre 250 figuranti, giocolieri, giullari e sbandieratori. Una manifestazione imponente che, oltre al suggestivo corteo che animerà le strade della zonanotte bianca natale salerno,notte,bianca,cidec,salerno,notte bianca zona orientale salerno,natale a salerno,zona orientale salerno,notte bianca medievale,pastena,torrione,mercatello,duca d’arechi,giocolieri,giullari,sbandieratori,rievocazione di antichi mestieri,piatti tipici della tradizione salernitana,giacomo la marca,via ventimiglia e via madonna di fatima,villa carrara salerno,piazza monsignor grasso,falconieri del re,gli sbandieratori di cava dei tirreni,concerti di musica a cappella,accampamento degli armigeri,piazza della libertà salerno,trampolieri del teatro del ramino di castigliano,il contrapasso salerno,giullar cortese di firenze,iannatampe,archibugieri di cava,fiabe di natale,dante e beatrice orientale fino a notte inoltrata, vedrà la presenza di stand di prodotti gastronomici, mercatini natalizi animati da giocolieri, falconieri ed arcieri, una locanda che proporrà i piatti tipici della tradizione salernitana e la rievocazione di antichi mestieri, dal lanaioli al fabbro, dal sellaio al setaio al cartaio. “Ricreeremo questa atmosfera medievale – ha notte bianca natale salerno,notte,bianca,cidec,salerno,notte bianca zona orientale salerno,natale a salerno,zona orientale salerno,notte bianca medievale,pastena,torrione,mercatello,duca d’arechi,giocolieri,giullari,sbandieratori,rievocazione di antichi mestieri,piatti tipici della tradizione salernitana,giacomo la marca,via ventimiglia e via madonna di fatima,villa carrara salerno,piazza monsignor grasso,falconieri del re,gli sbandieratori di cava dei tirreni,concerti di musica a cappella,accampamento degli armigeri,piazza della libertà salerno,trampolieri del teatro del ramino di castigliano,il contrapasso salerno,giullar cortese di firenze,iannatampe,archibugieri di cava,fiabe di natale,dante e beatricespiegato il presidente provinciale della Cidec, Giacomo La Marca – per animare la zona orientale e attrarre turisti e visitatori, sperando, ovviamente, di dare una mano, in questo modo, al commercio, in vista delle festività natalizie. E’ un’idea molto bella, di grande impatto che, siamo certi, richiamerà migliaia di curiosi”. Per la manifestazione sarà chiusa al traffico veicolare la strada nazionale da Mercatello a Torrione dalle ore 18,00 del giorno 22 fino alle ore 3,00 del giorno 23 dicembre. Chiusura al traffico veicolare dalle ore 7,00 del 22 dicembre fino alle ore 2,00 del giorno 24 dicembre in via IV Settembre 1860 (Villa Carrara) dove saranno visitabili le locande del medioevo installate lungo Via Ventimiglia e Via Madonna Di Fatima.

notte bianca natale salerno,notte,bianca,cidec,salerno,notte bianca zona orientale salerno,natale a salerno,zona orientale salerno,notte bianca medievale,pastena,torrione,mercatello,duca d’arechi,giocolieri,giullari,sbandieratori,rievocazione di antichi mestieri,piatti tipici della tradizione salernitana,giacomo la marca,via ventimiglia e via madonna di fatima,villa carrara salerno,piazza monsignor grasso,falconieri del re,gli sbandieratori di cava dei tirreni,concerti di musica a cappella,accampamento degli armigeri,piazza della libertà salerno,trampolieri del teatro del ramino di castigliano,il contrapasso salerno,giullar cortese di firenze,iannatampe,archibugieri di cava,fiabe di natale,dante e beatrice

IL PROGRAMMA
 Il Corteo Storico partirà da Piazza Monsignor Grasso alle ore 19.30 e attraverserà tutta la zona orientale fino a Torrione per poi rientrare a Mercatello alle ore 23.30. Ci saranno i Falconieri del Re, musici itineranti, gli sbandieratori di Cava dei Tirreni. In tutta la zona si terranno Concerti di musica a cappella. In Piazza della Libertà sarà allestito l’accampamento degli armigeri mentre in Piazza Caduti Civili di Brescia si esibiranno i trampolieri del Teatro Del Ramino di Castigliano, i ragazzi dell’associazione Il Contrapasso con lo Spettacolo di danzatori popolari e canti medioevali e il Giullar Cortese di Firenze. In Piazza G. Gloriosi gli artisti del fuoco “Iannatampe’”, gli archibugieri di Cava e spettacoli musicali animeranno il quartiere. In via Marino Freccia spazio alle fiabe di Natale e allo spettacolo Dante e Beatrice. Sabato 22 e domenica 23 dicembre resteranno visibili al pubblico le locande del Medioevo lungo via VI Settembre 1860 (Villa Carrara), via Ventimiglia e via Madonna di Fatima.‘ (cidec.it)

qr code; codice qr, codici qr, codici a barre, codice a barre, codici a barre quadrati, codice a barre quadratoSalerno Smiling People
Foto: cidec.it; salernomagazine.it
Video: ProduzioniPacifico on Vimeo

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

“Sospesi a mezz’aria”. Giovedì 30 agosto, la Notte Bianca ad Amalfi.

notte bianca,amalfi,2012,repubblica marinara,incantidisirene,festival del teatro girovago,al hurrya,funamboli,trapezisti,giocolieri,mangiafuoco,scalinata duomo amalfi,piazza duomo amalfi,jazz manouche,luca scarpati,laboratorio scultura,laboratorio ceramica,francesco mangieri amalfi,piazza spirito santo amalfi,daniele milano,capodanno bizantino amalfiUna notte per perdersi nel fascino delle strade di Amalfi, illuminati dai barbagli delle fiamme dei mangiafuoco, a guardare le danzatrici dell’aria, a rincorrere sotto le arcate dei vicoli i fantasmi degli antichi navigatori della Repubblica Marinara
Intrattenimento di alta qualità per tutte le fasce di età e tanti servizi ai visitatori saranno gli elementi cardine de “La Notte Bianca di Amalfi” che si svolgerà Giovedì 30 agosto a partire dalle 21:00. Nell’incanto delle caratteristiche viuzzenotte bianca,amalfi,2012,repubblica marinara,incantidisirene,festival del teatro girovago,al hurrya,funamboli,trapezisti,giocolieri,mangiafuoco,scalinata duomo amalfi,piazza duomo amalfi,jazz manouche,luca scarpati,laboratorio scultura,laboratorio ceramica,francesco mangieri amalfi,piazza spirito santo amalfi,daniele milano,capodanno bizantino amalfi dell’Antica Repubblica Marinara, avrà vita un evento che fonde musica, arti di strada, teatro vagante, cultura, divertimento per gli adulti, i più giovani e per i bambini.
Tanti i servizi e le offerte legate all’evento: dai collegamenti via mare, all’area bambini, alle offerte speciali di bar e ristoranti fino allo sconto pernottamento per chi soggiornerà in un albergo di Amalfi la notte del 30 agosto.
Ampio e variegato il programma per questa seconda edizione dell’evento, organizzato dal Comune di Amalfi e da InCantidiSirene. Per il secondo anno consecutivo, dopo il successo di migliaia di spettatori dello scorso anno, l’attrazione principale della Notte Bianca sarà il Festival del Teatro Girovago e della Musica Vagante “Al Hurrya”.

notte bianca,amalfi,2012,repubblica marinara,incantidisirene,festival del teatro girovago,al hurrya,funamboli,trapezisti,giocolieri,mangiafuoco,scalinata duomo amalfi,piazza duomo amalfi,jazz manouche,luca scarpati,laboratorio scultura,laboratorio ceramica,francesco mangieri amalfi,piazza spirito santo amalfi,daniele milano,capodanno bizantino amalfi

notte bianca,amalfi,2012,repubblica marinara,incantidisirene,festival del teatro girovago,al hurrya,funamboli,trapezisti,giocolieri,mangiafuoco,scalinata duomo amalfi,piazza duomo amalfi,jazz manouche,luca scarpati,laboratorio scultura,laboratorio ceramica,francesco mangieri amalfi,piazza spirito santo amalfi,daniele milano,capodanno bizantino amalfiSospesi a mezz’aria” è il mood della seconda edizione del festival delle arti di strada, così come saranno sospese a mezz’aria le danzatrici aeree e le evoluzioni degli artisti in programma. Tra le attrazioni previste, nella sezione circo, teatro ed arti figurative ci saranno funamboli, trapezisti, giocolieri, mangiafuoco che si alterneranno sul palco naturale creato dalla scalinata del Duomo, mentre body-painter e attori teatrali incanteranno con le loro arti in Piazza Duomo e nelle strade attigue.
La sezione musicale, vedrà protagonisti gruppi di diversa estrazione, dal jazz manouche al samba, dall’etnoblues alla musica tradizionale meridionale, che animeranno le piazze e gli slarghi del centro.
«Con Al Hurrya proponiamo uno spettacolo a 360 gradi – sottolinea il direttore artistico Luca Scarpati – che offre arti di diverso tipo e sempre di alta qualità, su un palcoscenico diffuso come l’intero centro di Amalfi. Quello che portiamo in scena è uno spettacolo corale che è difficile vedere altrove, nel quale il visitatore è naturalmente portato a perdersi, facendosi condurre solo dall’incanto di ciò che vede ed ascolta».
L’evento riserva ampio spazio alla Cultura, in particolare alla storia di Amalfi, con l’aperturanotte bianca,amalfi,2012,repubblica marinara,incantidisirene,festival del teatro girovago,al hurrya,funamboli,trapezisti,giocolieri,mangiafuoco,scalinata duomo amalfi,piazza duomo amalfi,jazz manouche,luca scarpati,laboratorio scultura,laboratorio ceramica,francesco mangieri amalfi,piazza spirito santo amalfi,daniele milano,capodanno bizantino amalfi straordinaria di tutti i Musei cittadini fino all’una di notte: il prezzo d’ingresso sarà, eccezionalmente, di un solo euro a Museo.
Grande attesa anche per l’anteprima dei laboratori en plein air di “Scultura su pietra e Ceramica”, che si terranno, fino a mezzanotte, nella piazzetta antistante il Museo dell’Arsenale, sotto la guida di Francesco Mangieri, in arte Mao.
L’attività proseguirà poi in tutti i week-end di settembre.
Ampliando l’offerta per l’edizione 2012, la Notte Bianca ha pensato anche ai più piccoli ed agli amanti della dance. Per i bambini sarà disponibile una zona con intrattenimenti dedicati in Piazza Spirito Santo.
Per chi ama tirar tardi, da mezzanotte in poi a Piazza Municipio la festa continua con la serata dance “White Emotions”, dove tutti sono chiamati a vestirsi di bianco.

notte bianca,amalfi,2012,repubblica marinara,incantidisirene,festival del teatro girovago,al hurrya,funamboli,trapezisti,giocolieri,mangiafuoco,scalinata duomo amalfi,piazza duomo amalfi,jazz manouche,luca scarpati,laboratorio scultura,laboratorio ceramica,francesco mangieri amalfi,piazza spirito santo amalfi,daniele milano,capodanno bizantino amalfi

notte bianca,amalfi,2012,repubblica marinara,incantidisirene,festival del teatro girovago,al hurrya,funamboli,trapezisti,giocolieri,mangiafuoco,scalinata duomo amalfi,piazza duomo amalfi,jazz manouche,luca scarpati,laboratorio scultura,laboratorio ceramica,francesco mangieri amalfi,piazza spirito santo amalfi,daniele milano,capodanno bizantino amalfiL’organizzazione dell’evento ha compreso un particolareggiato piano d’accoglienza per quanti arriveranno a godere delle arti della Notte Bianca. Per chi arriva in macchina sono pronte le aree di sosta Luna Rossa, Piazza Flavio Gioia e Berma esterna al Porto con 340 posti auto. Per evitare eccessiva ressa ai parcheggi, è stato attivato anche un servizio dedicato di trasporto via mare da Salerno, con partenza dalle 21:00 da Piazza della Concordia e rientro alle 01:00 da Amalfi.
Il piano d’accoglienza prevede anche una serie di offerte speciali: molti ristoranti realizzeranno menù ad hoc a prezzi speciali, mentre altre sorprese sono pronte ad esser lanciate da bar e gelaterie.
Promo speciale anche per chi decide di pernottare ad Amalfi nei giorni della Notte Bianca e del Capodanno Bizantino (30 e 31 Agosto – 1 settembre): uno sconto del 10% è attivabile dal sito web ufficiale dell’evento.
«La Notte Bianca è un evento pensato per soddisfare un pubblico ampio e variegato – dichiara Daniele Milano, giovane Assessore al Turismo – dove Amalfi diventa parte dello spettacolo, con la sua unica bellezza a fare da cornice agli intrattenimenti in programma. Un momento frizzante e vivace per salutare l’estate e lanciare la due giorni del “Capodanno Bizantino”, altro grande evento della nostra programmazione».
Per contatti o per qualsiasi informazione, è possibile consultare il sito internet dedicato all’evento cliccando sul link di seguito riportato http://www.amalfinottebianca.com/#!home/mainPage (comune.amalfi.sa.it)

Salerno Smiling People
Foto: amalfinottebianca.com; Francesco Raffaele
Video: apncomunication2010 on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.