Dal 24 giugno il Festival “Salerno Letteratura”, la prima edizione.

salerno letteratura,sito comune di salerno,associazione duna di sale,francesco durante,ines mainieri,premio salerno libro d’europa,jakuta alikavazovic,arno camenisch,paolo di paolo,josé luis peixoto,judith schalansky,zaha hadid,oriol bohigas,david chipperfield,santiago calatrava,ricardo bofill,giulio giorello,giuseppe galasso,eva cantarella,gene gnocchi,petros markaris,jason pine,conservatorio martucci di salerno,enzo moscato,raiz,peppe lanzetta,rave dei poeti,giovanni boccaccio decameronDal 24 al 30 Giugno 2013, si terrà la prima edizione del Festival SALERNO LETTERATURA, promosso dal Comune di Salerno, ideato e gestito da un apposito Comitato in collaborazione con l’Associazione Duna di sale, e con la direzione artistica di Francesco Durante e quella organizzativa di Ines Mainieri.
Articolato in una intera settimana, con una enfasi sul week end, il Festival proporrà in tutto una ottantina di eventi, tutti agganciati, in modi diversi e “creativi”, anche alla valorizzazione delle risorse (storiche, artistiche, paesaggistiche, turistiche, enogastronomiche ecc.) del territorio. Una parte cospicua del programma ruoterà intorno al “Premio Salerno Libro d’Europa”, a cui concorrono cinque autori (narratori) under 40 delle opere più significative della stagione letteraria – quelle che abbiano raccolto le migliori recensioni della critica, o abbiano vinto i maggiori premi letterari nei vari Paesi d’Europa. Una giuria tecnica, composta da esperti di letteratura internazionale, ha scelto la cinquina dei vincitori; nei giorni del Festival, una giuria popolare composta da 50 lettori selezionati nelle librerie di Salerno e affiancata da un’altra giuria composta da altrettanti critici letterari ed esperti di tutta Italia, voterà il supervincitore, che sarà proclamato nella giornata di sabato 29 giugno. I cinque vincitori sono: Jakuta Alikavazovic (Francia), Arno Camenisch (Svizzera), Paolo Di Paolo (Italia) José Luis Peixoto (Portogallo) e Judith Schalansky (Germania)

salerno letteratura,sito comune di salerno,associazione duna di sale,francesco durante,ines mainieri,premio salerno libro d’europa,jakuta alikavazovic,arno camenisch,paolo di paolo,josé luis peixoto,judith schalansky,zaha hadid,oriol bohigas,david chipperfield,santiago calatrava,ricardo bofill,giulio giorello,giuseppe galasso,eva cantarella,gene gnocchi,petros markaris,jason pine,conservatorio martucci di salerno,enzo moscato,raiz,peppe lanzetta,rave dei poeti,giovanni boccaccio decameron

salerno letteratura,sito comune di salerno,associazione duna di sale,francesco durante,ines mainieri,premio salerno libro d’europa,jakuta alikavazovic,arno camenisch,paolo di paolo,josé luis peixoto,judith schalansky,zaha hadid,oriol bohigas,david chipperfield,santiago calatrava,ricardo bofill,giulio giorello,giuseppe galasso,eva cantarella,gene gnocchi,petros markaris,jason pine,conservatorio martucci di salerno,enzo moscato,raiz,peppe lanzetta,rave dei poeti,giovanni boccaccio decameronQuesto nuovo Festival della Letteratura, che ambisce a essere da subito il più grande e prestigioso del Sud, si svolge non per caso a Salerno, città dotata di un centro storico gradevole e accogliente, spazi pubblici ben attrezzati e dintorni di straordinaria bellezza. Città, anche, che nel contesto campano e più in generale meridionale, ha saputo marcare significativi risultati in termini di vivibilità, spirito civico e innovazione, grazie anche ai grandi progetti – tutti realizzati o in corso di realizzazione – firmati da archistar come Zaha Hadid, Oriol Bohigas, David Chipperfield, Santiago Calatrava, Ricardo Bofill.
Il Festival offrirà numerosissime occasioni di incontro, dibattito, spettacolo, mobilitando una fattiva collaborazione con i vari centri che promuovono la cultura a Salerno, prima fra tutti la locale Università.
Ci saranno conversazioni e “lectiones” con protagonisti intellettuali di punta, scrittori, maestri come Giulio Giorello o Giuseppe Galasso o Eva Cantarella, personaggi di grande popolarità come Gene Gnocchi, ospiti internazionali – come il celebre scrittore greco Petros Markaris, l’antropologo americano Jason Pine e i cinque vincitori del Premio – molte presentazioni di autori, e incontri per il ciclo “Ti racconto”, nel corso dei quali gli scrittori narreranno le loro storie conversando con i lettori al bar. Ci sarà poi molta musica, anche grazie alla collaborazione con il Conservatorio Martucci di Salerno e alla partecipazione di artisti come Enzo Moscato, Raiz e Peppe Lanzetta, e, momento singolare, un “Rave dei Poetida mezzanotte alle prime ore del mattino su una spiaggia del litorale cittadino.
L’obiettivo è quello di riuscire a far vivere il centro di Salerno, nei giorni del Festival, proprio in funzione della letteratura, con un attivo coinvolgimento di tutto il tessuto commerciale, con l’allestimento di mostre, giochi e concorsi e incontri gastronomici condotti da autori di richiamo. SALERNO LETTERATURA non mancherà di celebrare il 700.mo anniversario della nascita di Giovanni Boccaccio, promuovendo la lettura pubblica delle novelle salernitane del Decameron.” (salernoletteratura.com)

salerno letteratura,sito comune di salerno,associazione duna di sale,francesco durante,ines mainieri,premio salerno libro d’europa,jakuta alikavazovic,arno camenisch,paolo di paolo,josé luis peixoto,judith schalansky,zaha hadid,oriol bohigas,david chipperfield,santiago calatrava,ricardo bofill,giulio giorello,giuseppe galasso,eva cantarella,gene gnocchi,petros markaris,jason pine,conservatorio martucci di salerno,enzo moscato,raiz,peppe lanzetta,rave dei poeti,giovanni boccaccio decameronSalerno Smiling People
Foto: salernoletteratura.com

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.