Dagli USA, 8 motivi per preferire Salerno.

tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfiUna curiosità, quella del post di oggi, relativa ad uno degli ultimi articoli pubblicati sul Blog della Tour Company americana “Walks of Italy“, compagnia specializzata in consigli e informazioni per chi visita l’Italia e che, dalletour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno pagine del Blog aziendale, dedica un post a Salerno elencando 8 buoni motivi per cui preferirla ad altre città campane (nello specifico Sorrento) qualora si decidesse di visitare la Costiera Amalfitana (QUI l’articolo originale in lingua inglese).
L’articolo inizia descrivendo la Costa d’Amalfi come una delle destinazioni più affascinanti d’Italia e per la quale, la maggior parte delle guide di settore suggerisce Sorrento come punto strategico d’appoggio per poter visitare la “Divina”. L’alternativa a Sorrento, secondo “Walks of Italy” potrebbe essere proprio Salerno, per 8 motivi così elencati (e riassunti):

tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno

1) La linea ferroviaria nazionale consente, da Roma, di raggiungere Salerno facilmente e direttamente, piuttosto che fermarsi a Napoli per poi prendere la Circumvesuviana e raggiungere Sorrento, il tutto impiegando meno tempo e per una spesa di viaggio che è praticamente la stessa.
2) La posizione di Salerno è strategica per raggiungere tutti i paesi della Costa d’Amalfi (Sorrento tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salernocompresa) e non solo! Prendere il pullman da Salerno potrebbe rilevarsi un’ottima scelta poichè meno affollato rispetto a quello in partenza da Sorrento e l’itinerario consentirebbe di visitare alcuni dei paesi della Costa d’Amalfi che sono scomparsi (a dire di Walks of Italy) dalle guide.
3) La possibilità con la quale diventa facile raggiungere Paestum, meta che sarebbe più difficile raggiungere da Sorrento.
4) La possibilità di raggiungere Pompei da Salerno nello stesso tempo in cui si raggiunge da Sorrento.
5) La possibilità di raggiungere Amalfi, Positano e Capri usufruendo deitour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno traghetti in partenza da Salerno, ma con un punto a sfavore di Salerno, in questo caso, nel momento in cui la destinazione è Capri, visto e considerato che rispetto ai 20 minuti di traghetto da Sorrento, se ne impiegherebbero circa il triplo partendo da Salerno.
6) La possibilità, a differenza di Sorrento, di poter usufruire di un’ampia spiaggia (…qui ci sarebbe da discutere ovviamente, sia sul concetto di “ampia” che sulla qualità del mare salernitano…) e della comodità di avere negozi, centro storico e albergo concentrati grosso modo in pochi chilometri di distanza l’uno dall’altro.
tour company salerno,walks of italy salerno,costiera amalfitana,costa d'amalfi,hippocratica civitas,salerno sorrento,la divina,paestum capaccio salerno,pompei da salerno,amalfi,positano,capri,castello arechi,centro storico salerno,museo archeologico provinciale salerno7) Salerno è molto meno costosa di Amalfi, Sorrento, Positano a partire dal costo di un caffè fino al pernottamento in un Bed&Breakfast che costerebbe (secondo una simulazione del Blog americano) circa 85€ a notte, colazione compresa.
8) Salerno è una delle città più interessanti della Costa d’Amalfi. A conferma di questo, nell’articolo vengono elencati, fra le bellezze di Salerno, alcuni posti da visitare quali il Castello Arechi, il caratteristico Centro Storico, il Museo Diocesano, il Museo Archeologico Provinciale. Inoltre, a conclusione dell’articolo, viene messa in evidenza come la possibilità di poter pranzare/cenare in ristoranti che, non essendo prettamente a vocazione turistica, eviteranno al turista di mangiare quel “Pasta e Polpette” tipico di una cucina italiana figlia di stereotipi che continuano a durare nel tempo.

Questi gli otto preziosi consigli che lasciano spazio a tante considerazioni in merito: se da un lato questo post potrebbe rappresentare una sorta di vetrina per Salerno, e agli ottimisti potrebbe far piacere sicuramente, dall’altro ne esce fuori una città che agli occhi della Tour Company “Walks of Italy” è “not tourism-based” (non è basata sul turismo), una città in cui “It’s tough to find a postcard” (è difficile trovare una cartolina) e il tutto, senza giri di parole, non è il massimo per l’immagine di una città che sta provando a fare del Turismo il suo punto di forza. Mi piacerebbe parlarne e confrontarsi insieme. Cosa ne pensate?
Vi lascio il link per la consultazione dell’articolo originale (in lingua inglese) raggiungibile qui: walksofitaly.com

Salerno Smiling People
Foto: walksofitaly.com; Maxio75 on Instagram

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Il Paradiso è una stanza sul golfo di Salerno

Salerno_Vito_Parlato.jpgSo cosa state pensando! Qualcuno di voi, ancor prima di leggere, starà già pensando ‘Ecco qui, ci risiamo. Un altro post in cui Massimo, colto da improvvisa trance campanilistica e delirio di onnipotenza, inizia ad esaltare nuovamente Salerno!’ … e quasi non lo nego; la tentazione, ogni volta che apro l’editor della piattaforma di Myblog, è sempre fortissima 🙂
Ma questa volta, mi dispiace deludervi, il titolo e le parole del post non sono mie (anche se sottoscrivo ovviamente in toto!). Piuttosto si tratta del titolo di un articolo apparso su uno dei più noti quotidiani nazionali, nella sezione “viaggi” de “La Stampa”. Un articolo a firma di Edoardo Raspelli, uno dei più celebri critici gastronomici italiani nonchè volto noto della TV (conduttore di Melaverde) che, forse in occasione del suo ultimo servizio girato in provincia di Salerno, alla ricerca della storia della bufala dop (ma non ne sono sicuro), ha avuto la possibilità di soggiornare a Salerno e più precisamente sulla “Divina” (La costa d’Amalfi ndr) a Ravello, presso il celebre Palazzo Sasso. Di seguito vi riporto l’articolo che vi invito a leggere fino in fondo, ma soprattutto vi invito a “depurarlo” (causa gli elevati costi della struttura oggetto dell’articolo) dalla recensione della struttura che lo ha ospitato, poichè gli scorci di Salerno e della Divina sono godibili, oltre che da Plessi alberghieri molto più alla portata di tutti, anche dagli splendidi Belvedere lungo la statale amalfitana.

Il Paradiso è una stanza sul golfo di Salerno
EDOARDO RASPELLI
 
Visto che la perfezione non è di questo mondo, anche qui, in questo Paradiso Terrestre, in questo Nirvana, in questo Olimpo incantato, difettiedoardo_raspelli.jpg ce ne sono: la musica diffusa in ogni angolo a me dà fastidio (fatemi sentire il silenzio!); far pagare poi il garage (34 euro per giorno: e come arrivo fin qui, a piedi?!) o il collegamento internet (12 euro al giorno), quando una camera doppia uso singola te la fanno pagare 600-700 euro, mi sembra una cosa, come minimo, di dubbio gusto…
Detto questo, aggiungiamo che, una volta nella vita, in un posto così ci dovete andare per forza, costi quel che costi: fate straordinari, turni di notte, risparmiate su sigarette e liquorino, cinema e stadi, ma non dovete non provare l’indimenticabile piacere di arrivare fino a qui, in questo antico palazzo affacciato dall’alto sul golfo di Salerno, con terrazze stanze e sale protese verso il mare del paradiso, in questi ambienti di una bellezza, di una classe quasi senza eguali, con un ristorante di ricchezza e bontà. Palazzo Sasso è uno dei posti alberghieri più belli di tutta la terra: marmi, cristalli, tappeti, arredi sono semplicemente splendenti, di nitore e di raffinatezza, per un ambiente dove il lusso si sposa all’equilibrio toccando la perfezione. Lo so che una notte vi costa uno stipendio ma a qualcuno toccherà pure di vincere al SuperEnalotto!

Non so voi, (sarà la Primavera, sarà l’articolo di Raspelli) ma a me è venuta una gran voglia di fare un giretto in costiera e con il week-end alle porte non ci resta che sapere soltanto il tempo previsto per l’arrivo della Primavera e, come ben sapete, questo blog non si fa mancare proprio nulla, quindi pendiamo dalla tastiera del mitico Fabrizio e dalle sue puntualissime previsioni, non prima però di aver ringraziato il mio carissimo amico Vito Parlato (“Amaniero” su Flickr) per lo splendido scatto di Salerno che potete ammirare ed eventualmente commentare qui e non prima di aver ricordato che anche per questo venerdì si terrà la Fiera del Crocifisso in zona Stadio Arechi. Inoltre, ritorna lo shopping di primavera in città, con i negozi aperti anche di domenica (sia domenica 21 marzo che domenica prossima 28 marzo).

FB1.jpgPrevisioni Meteo Salerno (venerdì 19 Marzo – sabato 20 Marzo – domenica 21 Marzo) a cura di Fabrizio Raffa:
“Nella scorsa edizione avevamo parlato di un Europa spaccata in due: da una parte le continue correnti artiche sulla Scandinavia, mentre a sud l’anticiclone determina condizioni di tempo soleggiato e mite. Le grandi oscillazioni planetare che governano la dinamica atmosferica si sono posizionate più a sud e, passando proprio per l’Italia, hanno creato una frattura che divide l’Italia in due: a nord il tempo si presenterà più perturbato a seguito di continue irruzioni atlantiche, mentre il sud sarà ancora baciato dall’anticiclone. Quindi sulla nostra città il tempo si presenterà ancora una volta all’insegna di una diffusa stabilità con tanto sole e temperature gradevoli. Per la giornata di Sabato è previsto un aumento della nuvolosità ma si esclude la possibilità di qualche pioggia. Venti deboli da SW successivamente in rotazione da ENE. Temperature che potranno raggiungere anche i 20 °C “

Salerno Smiling People
Foto: Vito Parlato creative commons (CC); arezzoweb.it

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.