Sabato 27 ottobre, il duello dei giganti al “Festival dei due fratelli”

i due fratelli salerno,saraceni salerno,leggende salerno,leggenda dei saraceni salerno,accoglienza salerno,corso vittorio emanele salerno,indovina chi viene a cena?,compagnia daltrocanto,concerto piazza portanova,largo prato salernoTorna a Salerno la sfilata dei Due Fratelli giganti, dove il più forte dei guerrieri salernitani sfiderà in duello il più forte dei suoi avversari saraceni scoprendo sul campo di ritrovare un fratello perduto. Riprendendo lai due fratelli salerno,saraceni salerno,leggende salerno,leggenda dei saraceni salerno,accoglienza salerno,corso vittorio emanele salerno,indovina chi viene a cena?,compagnia daltrocanto,concerto piazza portanova,largo prato salerno leggenda nota a Salerno vogliamo riproporvi un tradizionale e antico aspetto di questa città che è quello dell’accoglienza, che in questa storia è innalzata ad un vero e proprio rapporto di parentela con l’altro. Questo ci ricorda quanto sia sostanziale l’apporto che le comunità straniere danno alle città italiane e quanto l’integrazione e la reciprocità con esse siano delle ricchezze a volte sottovalutate. Le nostre sculture-Fratelli saranno accompagnate dalle asssociazioni di portatori salernitani e da musica.
Ci sarà un duello sabato 27 al corso Vittorio Emanuele, al termine del quale presenteremo un nuovo progetto cittadino “Indovina chi viene a cena?“, che offrirà a chiunque ne sia interessato l’opportunità di conoscere attraverso la gastronomia qualscosa in più sui cittadini stranieri residenti a Salerno. Chiuderemo la serata con il concerto della compagnia Daltrocanto, in Piazza Portanova.

i due fratelli salerno,saraceni salerno,leggende salerno,leggenda dei saraceni salerno,accoglienza salerno,corso vittorio emanele salerno,indovina chi viene a cena?,compagnia daltrocanto,concerto piazza portanova,largo prato salerno

Domenica 28 invece ci incontreremo a Largo Prato, dove ci sarà un abbraccio risolutivo dei Fratelli, a seguire anche qui ci sarà una degustazione di cibi etnici con “Indovina chi viene a cena?” e chiuderemo la serata sulle note argentine del tango.
Maggiori info su “Indovina chi viene a cena?”: su Facebook Indovinachi Vieneacena http://www.reteitalianaculturapopolare.org/it/indovina-chi-viene-a-cena.html ‘ (Festival i due Fratelli evento su FB)

qr, codeSalerno Smiling People
Foto: Festival i due Fratelli evento su FB
Video: aitano49 on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Fra “Leggende e Fantasmi nel Centro Storico di Salerno”

leggende salerno,fantasmi salerno,libreria aldebaran,associazione culturale erchemperto,misteri salerno,leggende centro storico salernoL’appuntamento è per venerdì 24 febbraio, dalle ore 20:00 in poi, quando una visita guidata nel Centro Storico dileggende salerno,fantasmi salerno,libreria aldebaran,associazione culturale erchemperto,misteri salerno,leggende centro storico salerno,bottega equazione salerno,storie misteriose salerno Salerno, a cura dell’Associazione Culturale Erchemperto ne svelerà leggende e misteri, il tutto per una serata con doppio scopo: quello puramente affascinante e culturale e l’altro di tipo benefico poichè, per prendere parte all’iniziativa sarà necessario versare un piccolo contributo di 5 euro che l’Associazione provvederà a donare all’Orfanotrofio “House of Flower” di Kabul.
Dalla pagina dell’evento su Facebook:
Visita – Spettacolo: “Leggende e Fantasmi nel Centro Storico di Salerno…
Vi porteremo alla scoperta del cuore antico della città. Incontreremo, lungo il percorso, fantasmi e figure del passato che ci racconteranno la loro storia…

leggende salerno,fantasmi salerno,libreria aldebaran,associazione culturale erchemperto,misteri salerno,leggende centro storico salerno,bottega equazione salerno,misteri salerno,storie misteriose salerno

Non perdete l’occasione di conoscere un aspetto inedito della nostra città
Erchemperto ha organizzato l’evento per raccogliere fondi per l’Orfanotrofio “House of Flower” di Kabul. L’intera somma raccolta sarà inviata alla struttura
Si ringraziano l’Associazione Arterìa, l’Ensemble vocale “Principe Sanseverino” dell’Università di Salerno ed il M° Davide Visentin per la partecipazione e collaborazione“. (fonte: pagina dell’evento su Facebook)
Per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione presso:
Libreria Aldebaran, via Porta Elina 17/19
Bottega Equazione, via Iannelli 20
Tramontano, via Portanova 21
Imperia Cappellania via XX settembre 22

Salerno Smiling People
Foto: erchemperto.it; erchemperto on FB
Video: auxiliachildrenorg on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

La Fiera del Crocifisso ritrovato

Fiera del crocifisso ritrovato.jpgA Salerno «Torna il Crocifisso ritrovato» 29/30 Aprile, 1 Maggio 2011 CENTRO STORICO SALERNO.
Il Medioevo ritrovato.
Nell’edizione 2010 richiamò tantissimi visitatori. Quest’anno il programma della Fiera del CrocifissoFiera del crocifisso ritrovato 2.jpg Ritrovato, è così piena di appuntamenti da far scommettere un successo di pubblico ancora maggiore. Ritorna quindi quest’anno uno degli appuntamenti più attesi di Salerno.
La fiera del Crocifisso ritrovato, sarà una occasione per riscoprire il 29 e 30 aprile e il 1 maggio, i luoghi, le tradizioni, i colori, i sapori, la cultura della città medievale.
Oltre 30 i siti del centro storico interessati, 400 gli artisti e i figuranti che appassioneranno grandi e piccoli, 10 i colossali allestimenti medioevali in abiti d’epoca, con la riproposizione di antichi mestieri, 100 gli stands con prodotti dell’artigianato locale di qualità, il tutto condito da squisite degustazioni. E poi, ancora, migliaia di piante, fiori, essenze, ricette, con il ritorno della «Mascotte Arborea» della fiera, la Calendula: pianta simbolo della gloriosa e millenaria Scuola Medica Salernitana.
Fiera del crocifisso ritrovato 4.jpgLa Leggenda:
Un evento che trae origini dalle suggestioni della leggenda di Pietro Barliario, mago alchimista e architetto, che si sarebbe pentito dei suoi misfatti proprio dinanzi a un Crocifisso (esistente realmente e custodito oggi nel MuseoFiera del crocifisso ritrovato 3.jpg Diocesano di Salerno). Si racconta che il Cristo avrebbe chinato la testa in segno di perdono dinanzi al Barliario sinceramente pentito. La leggenda vuole che il mago architetto avesse costruito l’acquedotto in una sola notte con l’aiuto del diavolo. Quando i figli scoprirono le sue trame diaboliche, Pietro li uccise, ma pentitosi subito corse in chiesa (attuale San Benedetto) dove passò tre giorni a pregare. Infine ottenne il perdono divino, testimoniato dal miracolo e visse i suoi ultimi anni come asceta nell’Abbazia. Il miracolo del perdono divenne quindi un evento che coinvolse tutti i cittadini che accorsero presso la chiesa che custodiva il Cristo, ed in segno di festa furono organizzati giorni di fiera e mercati che si consolidarono negli anni (Fiera del Crocifisso).
Per tutte le ulteriori informazioni far riferimento al sito ufficiale dell’evento, raggiungibile al seguente indirizzo: fieracrocifissosalerno.it

Salerno Smiling People
Foto: fieracrocifissosalerno.it

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Il fantasma di Largo Campo

largo_campo.jpgSi chiama Francesco Ranieri, giovane scrittore salernitano, autore del bellissimo libro Taniamarina che consiglio vivamente di leggere a tutti coloro che amano la lettura e …. da Francesco, grande esperto di leggende e misteri, mi sono fatto raccontare la leggenda romantica e affascinante del Fantasma di Largo Campo, che, devo essere onesto, non conoscevo. Mi va di condividerla con gli amici di questo blog. Eccola:

Antonella era una splendida ragazza innamorata del fedele compagno del re Ladislao, Raimondo. La fontana di Largo Campo era il luogo dove i due, segretamente, si incontravano. Ma la differenza sociale tra i due era enorme, lei ricca, lui povero, e il re, saputa la tresca, costrinse il suo compagno a tornare in guerra e relegare Antonella in un monastro di Clausura.
Ma Raimondo tornò dalla guerra e chiese al re di sposare la bella Antonella. Il re acconsentì, a patto che il matrimonio avvenisse di notte, all’insaputa di tutti.
Tuttavia la peste incombeva e la regina Margherita, moglie di Ladislao, si ammalò. Prima di morire confidò a Raimondo un segreto terribile, ovvero che lui aveva sposato la sorella gemella di Antonella, non la donna che amava.
Così Raimondo corse dalla sua Antonella ma, aimè, anche lei si era ammalata.
Alcune voci narrano dello spirito di Raimondo che, nelle notti tempestose, vagherebbe ancora per i vicoli di Salerno in piena disperazione.

gabbo.jpgAdesso mi raccomando, non vi accalcate tutti nello spazio commenti affermando di aver visto anche voi il fantasma di Raimondo nei vicoletti di Largo Campo! Siete sicuri che quello che andrete ad affermare non è normale conseguenza dell’ennesimo Campari e Gin della serata dell’avvistamento? 🙂 Comunque ringrazio Francesco per la bellissima chicca e rinnovo l’invito a valutare seriamente l’acquisto del suo libro “Taniamarina“.

A due anni esatti dalla scomparsa di Gabriele Sandri, giovane tifoso laziale che perse tragicamente la vita nell’aria di servizio di Badia al Pino, come molti di voi ricorderanno, in città sono comparsi dei manifesti che lo ricordano e chiedono giustizia per “Gabbo”, protagonista, suo malgrado, di una delle storie di violenza più sconcertanti degli ultimi anni, che poco ha a che fare con lo sport o il calcio, ma moltissimo con la follia e la superficialità di chi dovrebbe tutelarci…

Vi ricordo sempre di fare una puntantina a Cava de’ Tirreni per l’imperdibile mostra di Giorgio de Chirico alla Galleria Civica d’Arte. Un’occasione più unica che rara per apprezzare da vicino opere imperdibili.
Inoltre non dimenticate che ormai Salerno è in pieno clima Natalizio con le Luci d’artista e va assolutamente visitata ed inoltre, non dimenticate il super concertone di Capodanno con Tiziano Ferro, che ha ufficializzato anche sul suo Sito Internet l’importante evento.

fb.jpgPrevisioni Meteo Salerno (venerdì 13/11 – sabato 14/11 – domenica 15/11) a cura di Fabrizio Raffa:
“Un fine settimana dalle vesti miti approderà sulla nostra penisola regalandoci giornate soleggiate e temperature gradevoli. Il flusso oceanico relegato al nord dell’ arco alpino favorirà la risalita dell’ aria più mite Sahariana facenno impennare le temperature fin sui 20°C. Dato il gran contenuto di umidità che quest’ aria porta con se il cielo non sarà sempre sereno, ma si presenterà come un “tappeto” di nuvole. Mentre noi faremo i conti con l’ aria mite, in località come Bormio e Cervinia è già partita ufficialmente la stagione sciistica; un’Italia dai due volti insomma. Auguro a tutti un buon weekend”

Salerno Smiling People
Foto: Salernofoto.it, *MAleSSIaMO®

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.