“La pastoraia di Via Giudaica” di Maria Serritiello

la pastoraia di via giudaica,via giudaica salerno,maria serritiello,notino fortuna salerno,luigi scermino salerno,sacchi di juta,presepi salerno,botteghe salerno,artigiani salerno,storie salernitane,maestro carotenuto,presepe di carotenuto,sala san lazzaro del duomo di salernoNel vicolo della Giudaica, al numero civico 34, per quarant’anni “Notino Fortuna” è stata l’assoluta regina e l’indiscussa padrona di un‘arte bella quanto poetica: la creazione a mano di pastori di creta.
Il posto che la ricoverava, angusto e scuro come una carbonaia, era un basso senza finestre che prendeva luce dalla strada e d’inverno si riscaldava con del fuoco, sistemato in una vecchia “bagnarola” di zinco annerito. Una scala di legno malandata portava, poi, ad un soppalco cigolante, dove “Fortuna” in compagnia del marito viveva la sua semplice vita. Qui circoscritto, tutto il suo regno, ma a lei non sembrava. Presto il mattino, sforato nel vicolo come un dono, la vedeva alzata con indosso abiti dimessi,la pastoraia di via giudaica,via giudaica salerno,maria serritiello,notino fortuna salerno,luigi scermino salerno,sacchi di juta,presepi salerno,botteghe salerno,artigiani salerno,storie salernitane,maestro carotenuto,presepe di carotenuto,sala san lazzaro del duomo di salerno quelli riportati uguali proprio in certi suoi manufatti: gonna nera arricciata, camicia bianca, grembiule e scialle scuro. Appena apriva, spalancando, le due metà della porta di legno, che nella notte le rinserravano la vita, il buio lasciava il basso e lei si trovava a sporgere il capo nella strada prima di chinarlo per l’intero giorno sulla creta. Con gesti lenti, ordinati, sempre uguali e prima della tranquilla manipolazione, si costruiva ogni volta un forno rudimentale, per la cottura dei suoi piccoli capolavori e ciò rientrava con naturalezza nell’affaccendarsi della giornata. Curva, per la prolungata postura china, accogliente e con un ripetuto e dolce sorriso, si concedeva volentieri alle parole per raccontare il passato, quello che, per farlo rivivere fisso a grandi e piccini, accorta, impastava tra le mani, così, semplicemente, come pane. Nella sua scurita bottega, gli odori si raccoglievano volentieri, come le persone. Spesso, trascurando, per poco il negozio di scarpe dello zio, accorreva, tra gli altri Luigi Scermino, appena fanciullo, per ascoltarla e per approfittare del suo fuoco acceso nella stagione fredda. Scermino, per anni, ora non più, viso aperto e occhi azzurrissimi, ha trascorso la vita vendendo calzature nello stesso negozio dello zio.
Intanto Fortuna, la creta impastata e soverchia la conservava nel sacchi di juta umidi, cominciava il lavoro molto prima dell’estate e proseguiva fino a natale per poi andare oltre, lavorando sempre con lena. Ma chissà come le era nata la passione per la creta in un mondo femminile che si rivolgeva naturalmente all’arte del ricamo, come la più adatta, come le sue abili mani avevano preso a modellare la pasta grezza invece di stringere tra le dita l’ago. Così, innumerevoli buoi, asinelli e statuine dai volti popolari, strappate a quella realtà che le si faceva incontro ogni giorno, hanno trovato posto nei presepi di mezza città; tanto belli che spesso venivano acquistati prima della coloritura, portati via a forza dalle rudimentali mensole su cui erano appoggiati, appena essiccati. Fortuna aveva per i suoi pastori un‘affezione particolare, perciò se ne staccava sempre malvolentieri, forse su quelle statuine l’espressività rievocava incisa le vane speranze, i carichi pensieri e i covati desideri, insomma nei tratti popolari, i segreti della sua anima pulita. I pastori erano il suo pane e come tale, prima della lenta cottura alimentata su di essi il gesto devoto della croce, proprio come si faceva un tempo infornando l’alimento quotidiano. E poi, le sue creature preferite, divenute anche le nostre, veri piccoli oggetti da collezione: la zingara col figlio in braccio, la lavandaia, il venditore di castagne, il banco della verdura, Benino che dorme e gli angeli, semplici oggetti di culto che vanno ormai scomparendo, perché Fortuna non li impasta più. Giustamente, allora, da un po’ di anni, con la sua semplice storia e la scura figura bonaria è divenuta personaggio dipinto nell’artistico presepe del maestro Carotenuto, esposto nella sala San Lazzaro del Duomo. La vecchia pastoraia di Via Giudaica è messo lì ad arricchire la vecchia scenografia di Natale e ad alimentare il ricordo nostalgico dei tanti salernitani che, numerosi, vanno nel vano buio, proprio per incontrarla.Maria Serritiello

Salerno Smiling People
Foto: donnaclick.it

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Fra mercatini, presepi, la notte del fuoco e la Casa di Babbo Natale. Torna Natale in Fiera.

natale a salerno 2011,mercatini di natale salerno,iniziativè natalalizie città di salerno,la casa di babbo natale salerno,presepi salerno,mostre salerno,la notte del fuoco salerno,movida in tour salerno,natale 2011,tempio di pomona,la piazza dei presepi duomo di salernoNatale in Fiera‘: nel centro storico 100 stand e la casa di Babbo Natale
Tutto pronto per dare ufficialmente inizio al ricco e poliedrico cartellone del “Natale in Fiera 2011-2012”, organizzato dalla Bottega S. Lazzaro in collaborazione con il Comune di Salerno. I Mercatini di Natale, con tutte le iniziative collaterali, inizieranno nella mattinata di sabato 3 dicembre. In tutto il centro storico, già interessato dal grande progetto delle luci d’artista, si potrà passeggiare tra mercatini natalizi allestiti in ogni angolo. Oltre 100 stand per i mercatini di Natale che proporranno artigianato, articoli natalizi, prodotti tipici, arte, antiquariato, fiori. L’appuntamento è per tutti i fine settimana di dicembre, nella festività dell’Immacolata e fino al 17 gennaio 2012. Il “Natale in fiera” comincerà sabato 3 dicembre. Appuntamento poi tutti i fine settimana di Dicembre e metà gennaio.
I MERCATINI DI NATALE
I mercatini di Natale saranno localizzati in: piazza S. Agostino, piazza Portanova, largo Dogana Regia,natale a salerno 2011,mercatini di natale salerno,iniziativè natalalizie città di salerno,la casa di babbo natale salerno,presepi salerno,mostre salerno,la notte del fuoco salerno,movida in tour salerno,natale 2011,tempio di pomona,la piazza dei presepi duomo di salerno via Masucccio Salernitano, largo S. Petrillo, via Mercanti, piazza Tempio di Pomona, piazza Alfano I. In particolare i Mercatini, che da quest’anno saranno ospitati in artistiche casette di legno in stile, avranno ciascuno una propria caratterizzazione. A S. Agostino ci saranno i prodotti dell’artigianato e del Natale, in collaborazione con: Claai, Cna, Casartigiani, Confartigianato e Unimpresa. Spazio anche alla gastronomia ed concerti, animazioni e spettacoli. Sempre piazza S. Agostino sarà la location destinata ad ospitare il primo “Salerno Chocolate” (nei giorni 17-18 dicembre dalle 10 alle 22), a cura della Cooperativa “Openmind Service”. In via Mercanti 13, grazie alla Coldiretti, si potranno degustare le tipicità e le eccellenze dell’agricoltura salernitana. Artigianato e prodotti tipici anche in piazza Alfano I, mentre in largo Tempio di Pomona ci sarà spazio anche per le piante e i fiori della nostra provincia. In Via Masuccio Salernitano ancora stand con gli artigiani e per la degustazione di prodotti gastronomici. In Largo Dogana Regia: Artigiani, gastronomia, zeppole calde e Mercatino di Natale
natale a salerno 2011,mercatini di natale salerno,iniziativè natalalizie città di salerno,la casa di babbo natale salerno,presepi salerno,mostre salerno,la notte del fuoco salerno,movida in tour salerno,natale 2011,tempio di pomona,la piazza dei presepi duomo di salernoNOVITÀ: LA CASA DI BABBO NATALE
Dal 3 dicembre al 5 gennaio, nello spazio antistante il Tempio di Pomona, per iniziativa di “Movida in tour” verrà allestita una grande “Casa di Babbo Natale”, un piccolo villaggio di grande impatto scenografico, dove i più piccoli potranno divertirsi in tanti modi, nel tempo di Natale. Ci sarà lo spazio per le letterine e la posta di babbo Natale, foto ricordo con buon vecchio che distribuisce doni; laboratorio di natale con le “Nataline” e gli “Elfo”, la tombolata baby, le truccatrici pronte a trasformare i volti dei bimbi in tanti capolavori d’arte, la possibilità di imparare a fare il presepe, a conoscerne i simboli e i significati con le “didattica del presepe” a cura della Bottega del Pastore. L’altra novità sono le proiezioni a tema, che renderanno suggestive le serate del centro storico, attraverso immagini e filmati che saranno proiettati direttamente sui monumenti della piazza.
UN VIAGGIO TRA I PRESEPI
Un posto di rilievo lo hanno naturalmente i presepi che aprono le porte ai visitatori: da quello di S.natale a salerno 2011,mercatini di natale salerno,iniziativè natalalizie città di salerno,la casa di babbo natale salerno,presepi salerno,mostre salerno,la notte del fuoco salerno,movida in tour salerno,natale 2011,tempio di pomona,la piazza dei presepi duomo di salerno Agostino con i monumenti più rappresentativi della città riprodotti nell’allestimento, al Presepe Dipinto di Mario Carotenuto, che con le sue magiche ed irripetibili atmosfere propone i personaggi principali della Salerno di ieri e di oggi, costituendo uno dei simboli della salernitanità. Poi la grande mostra presepiale allestita nel tempio di Pomona, con centinaia di pezzi artistici provenienti da ogni parte d’Italia e piazza Alfano I, dinanzi al Duomo, che diventerà “la piazza dei presepi”. Gli allestimenti presepiali maggiori verranno inaugurati, com’è ormai tradizione, il giorno dell’Immacolata, l’8 dicembre.
natale a salerno 2011,mercatini di natale salerno,iniziativè natalalizie città di salerno,la casa di babbo natale salerno,presepi salerno,mostre salerno,la notte del fuoco salerno,movida in tour salerno,natale 2011,tempio di pomona,la piazza dei presepi duomo di salernoLE MOSTRE DA NON PERDERE
Chiesa dell’Addolorata: “Dopo lo Tsunami – Salerno antica”, a cura della Soprintendenza per i Beni archeologici delle province di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta. Complesso monumentale di S.Sofia (8-11 dicembre 2011): “Salerno Comicon” – Mostra-Mercato del Fumetto e del Gioco, a cura all’associazione Comicon e Visiona, in collaborazione con Doppiavù Studio e Golden Store. In piazza Matteotti, nei locali Cral della Provincia, XVII mostra presepiale “Città di Salerno”, dedicata al Beato Giovanni Paolo II. (visita tutti i giorni, anche i festivi, con ingresso libero, dalle ore 9 alle ore 12 / pomeriggio dalle 16 -alle 21)
LA NOTTE DEL FUOCO
La rassegna si conclude il 17 gennaio 2012, quando in piazza tempio di Pomona si svolge “La notte del fuoco – Alchimie della ceramica raku”: nel giorno in cui si celebra S. Antonio Abate, patrono dei ceramisti si tiene uno straordinario happening che richiama ogni anno diversi artisti a confrontarsi tra di loro e a cimentarsi dal vivo con l’antica tecnica ceramica di origine orientale. Il “Natale in Fiera” è promosso dalla Bottega S. Lazzaro con il Comune di Salerno. Gli altri partner istituzionali e privati sono: Camera di Commercio di Salerno, Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, Coldiretti, Salerno Energia, Centrale del Latte, Claai, Cna, Casartigiani, Confartigianato, Unimpresa.‘ (fonte: nataleinfierasalerno.it)

Salerno Smiling People
Foto: nataleinfierasalerno.it; IRNOPictures on YT (Prt Scrn)
Video: IRNOPictures on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Fra un regalo e l’altro.

angel.jpgPrima di lasciare spazio ai migliori eventi che Salerno offrirà per questo fine settimana, come di consuetudine per il post del venerdì in pieno clima natalizio, mi sembra doveroso dare spazio e risalto alla risposta che ho ricevuto nell’apposito spazio commenti da parte di Luciano Mauro in merito al post scorso nel quale lamentavo l’aver trovato chiuso l’ingresso per visitare i Giardini della Minerva (QUI è possibile leggere il post per chi volesse approfondire o ricordare l’episodio).

Luciano Mauro:Accolgo con attenzione questa Sua segnalazione. Lei ha ragione, il Giardino meriterebbe un’apertura più lunga ma purtroppo ci mancano i fondi. Non dimentichiamoci però cos’era il Giardino solo pochi anni fa: aperto a singhiozzo, gestione inesistente, ecc. Noi, del Giardino della Minerva, ci mettiamo l’anima per poter rendere questo luogo gradevole e apprezzato dai nostri concittadini e dai turisti che quotidianamente lo gdm.jpgvisitano (siamo infatti a circa 18.000 visitatori l’anno). Ma siamo pochi, ed il nostro budget non è certamente una favola. Tenga conto però che altri giardini italiani sono chiusi per un lungo periodo invernale: es. Ninfa, o il Negombo ad Ischia (visite da aprile a ottobre tutti i giorni dalle ore 17 alle 19. Da novembre a marzo visite solo su appuntamento).”
Doveroso da parte mia ringraziare e mettere in evidenza la gentile risposta da parte di Luciano Mauro proprio per lo spirito che caratterizza questo blog, cioè l’apertura al dialogo ed al confronto.

Ecco invece gli appuntamenti per questo fine settimana, fermo restando che è sempre valido il calendario del “Natale in Fiera – La città delle meraviglie” (prometto che sarò brevissimo)
– Dopo i 12 minuti di applausi in occasione della prima del Nabucco al Teatro Verdi di Salerno, per la regia di Gigi Proietti (presente ancheproietti.jpg all’accensione dell’ormai famosissimo albero in Piazza Portanova), sarà possibile assistere nuovamente allo spettacolo venerdì 11 e domenica 13 in replica dopo le numerosissime richieste. Tutte le info per i biglietti e gli orari qui
– Sabato 12 dicembre invece, prestigiosa e gustosissima apertura della mostra presepiale “Città di Salerno” nello splendido scenario del centro storico di Salerno, nei locali del CRAL dei dipendenti della Provincia, in piazza Giacomo Matteotti, adiacente la chiesa del SS. Crocifisso, da non perdere per nessuna motivo al mondo. La mostra durerà dal 12 dicembre al 03 gennaio 2010 per un totale di 50 presepi realizzati da artisti di tutta la provincia.
– Venerdì 11 dicembre, Giancarlo Zanetti e Nathalie Caldonazzo portano in scena “La trappola” al Teatro Nuovo Salerno.
lanterne.jpg– C’è tantissima curiosità invece per un singolare e nuovo spettacolo, il “Volo delle Lanterne”, che dalle premesse parrebbe essere d’impatto e spettacolare. Appuntamento per sabato 12 alle ore 20:00 al Parco del Mercatello, nei pressi della pista di pattinaggio (non mancate) “Il magico volo di centinaia di piccole mongolfiere in grado di trasformare il cielo della notte Salernitana in uno scenario unico ed emozionante

Ricordiamo poi ancora gli artisti di strada, i prestigiatori, i menestrelli, gli illusionisti, gli spettacoli, i mercatini di natale, e tanto tantissimo altro a conclusione di una settimana che ha visto Salerno sulle prime pagine di tanti quotidiani, oltre per la spettacolarizzazione del Natale, anche per l’inaugurazione della tratta ferroviaria alta velocità Milano-Salerno (6,5 ore in totale) e per lo switch off definitivo che ha causato numerosissimi problemi a tanti cittadini che parrebbero in via di risoluzione.
Buon fine settimana a tutti e fate tanti regali e non vi scordato proprio del mio! 🙂

fb.jpg

Previsioni Meteo Salerno (venerdì 11 dicembre – sabato 12 dicembre – domenica 13 dicembre) a cura di Fabrizio Raffa:
“La risalita dell’anticiclone fin sull’Islanda metterà in moto la possente “goccia” fredda in discesa direttamente dalla Siberia che raggiungerà la nostra penisola nella giornata di Sabato. Tale situazione successivamente innescherà un vortice depressionario che si andrà a formare nel Tirreno centrale causando piogge diffuse sul settore tirrenico e nevicate in montagna, localmente in alta collina. Dalle elaborazione degli ultimi modelli, con molta probabilità, il freddo ci farà compagnia almeno fino a Natale. Previste nevicate su Torino e Milano. Per la giornata odierna prevediamo condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso con temperature in diminuzione. Nella giornata di Sabato la nuvolosità aumenterà rapidamente e non escludiamo qualche piovasco nel tardo pomeriggio. Infine Domenica il cielo si presenterà variabile con possibili piovaschi in serata. Temperature in generale calo e venti moderati NNE”

Salerno Smiling People
Foto: comune.salerno.it; ilcomuneinforma.it; giardinodellaminerva.it

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

Natale 2009 a Salerno

giar.JPGDunque, che sarà un Natale speciale a Salerno lo si capisce anche solo passeggiando per le strade della città ma c’è ancora un po’ di confusione con quello che sarà il programma per queste festività natalizie che la città di Salerno offrirà ai cittadini e ai tantissimi turisti che stanno raggiungendo la città campana. Inoltre, a giudicare anche dai numerosi commenti che in tanti stanno lasciando nei post precedenti di questo week-end, credo che sia il caso di ricapitolare quello che sarà il Natale 2009 ed il Capodanno 2010 di Salerno, più le numerose iniziative, sulla base delle informazione che ho fino a questo momento.
fen.jpgPartiamo da “Salerno luci d’Artista“. Si tratta di un evento che ogni anno la città di Salerno, in gemellaggio con la città di Torino, offre ai propri cittadini e a chi la visita, per mezzo di decorazioni di luce artistiche che colorano ed addobbano la città quasi nella totalità.
Quest’anno più degli anni scorsi, la bellezza oggettiva delle luminarie sta portando a Salerno tantissimi turisti e comitive di persone, che decidono di trascorrere dei giorni nella nostra città. Questo il post di riferimento.
alb.jpgAlbero di Natale più grande d’Italia. Confermata anche questa indiscrezione. Sabato 28 novembre, a piazza Portanova sarà posizionato il gigantesco albero di Natale, l’albero di Natale più alto d’Italia, per un’altezza complessiva di 25 metri! Da non perdere quindi l’appuntamento di sabato prossimo, che si arricchirà di un’ulteriore opera artistica di luci che raffigurerà una slitta gigante, trainata da 6 renne con a bordo ovviamente Babbo Natale; tutto questo invece sarà posizionato a Pastena, a piazza Caduti di Brescia sempre Sabato 28. Questo il post di riferimento.
tiz.jpgCapitolo concerto in piazza per il capodanno salernitano 2010: Dopo le indiscrezioni ed i nomi fatti, possiamo dire con assoluta certezza che in piazza, il 31/12/2009 ci sarà TIZIANO FERRO, notizia ormai ufficializzata anche dallo stesso Ferro sul suo sito ufficiale e non solo. L’artista romano ha confermato in tutto anche durante la puntata di due sabato fa a “C’è Posta per te” (link al video della puntata). La sede, con molta probabilità, dovrebbe essere la nuova “Piazza della Libertà” e non Piazza Amendola come anche da me riportato pochi post fa. Resta in dubbio il nome del gruppo che trascinerà la piazza dopo la mezzanotte e dopo l’esibizione di Tiziano Ferro. Si è fatto il nome dei Negramaro, che all’inizio sembrava molto più di un’indiscrezione, ma che non ho travota, ANCORA PER IL MOMENTO, l’ufficialità. Quindi ad oggi è certa (fans, organizzatevi pure) la presenza di Tiziano Ferro per il Capodanno Salernitano 2010. Questo il post di riferimento.
Restano in sospeso le iniziative private ed anche Comunali oltre a quelle già elencate, per cui lascerò questo post sempre aperto e soprattutto a disposizione di chi voglia segnalare un evento per queste feste natalizie.
via.jpgConcludo per oggi con una piccolissima considerazione ed una segnalazione. Salerno, soprattutto il fine settimana è paralizzata dal traffico proprio a causa della gente che si riversa per visitarla. Sabato, come tanti, sono stato in giro per la città anche io e, nonostante le continue lodi, anche da parte del Comune, per “l’eccezionale piano traffico” studiato per questi giorni, segnalo l’assoluta disorganizzazione da parte della polizia municipale che continua a non prevedere la presenza di un vigile urbano in Via Arturo De Felice, che per intenderci è la “Salita di Pisapia”, lì dove Corso Vittorio Emanuele si interseca appunto con tale strada. Ieri passeggiando per il corso ho notato un’auto ferma dei vigili urbani a soli 20 metri dall’incrocio e nessun vigile a consentire l’attraversamento pedonale, che avviene selvaggiamente fra le auto che giustamente cercano di percorrere la salita, con tutte le difficoltà del caso che una salita prevede. Stesso discorso, ancora più assurdo, in via Porto in direzione Salerno. Traffico letteralmente fermo, a casua della rotatoria in prossimità del “Quasi in Porto”. Chi si dirige verso Salerno resta impelagato fra le auto, poichè non c’è nessun vigile urbano a fare una cosa semplicissima: consentire a coloro i quali non devono usufruire del parcheggio del Jolly (e sono in tanti) di poter percorrere l’altra corsia che resta totalmente libera per essere percorsa. E’ davvero un’assurdità, anche in considerazione che un’auta della polizia muncipale è soltanto ed inutilmente posizionata 50 metri più avanti… ovviamente nulla contro i Vigili, ma una segnalazione doverosa che deve arrivare a chi organizza il piano traffico cittadino.

fb.jpgPrevisioni Meteo Salerno (lunedì 23 novembre – martedì 24 novembre) a cura di Fabrizio Raffa:
“In attesa delle perturbazioni atlantiche, la scena sull’Italia è, ancora una volta, tutta per l’ anticiclone, il quale granatirà condizioni di tempo stabile e soleggiato; attenzione però alle foschie dense nelle ore soprattutto nelle vallate. Per la giornata di Lunedi e Martedi prevediamo tempo soleggiato con temperature sempre sopra le medie del periodo. L’ umidità rimarrà sempre su valori alti intorno al 90%. Le temperature subiranno una leggera flessione in seguito alla presenza della foschia molto densa attenstandosi su valori compresi tra 11°C e 18°C”

Piccola nota a conclusione, (nota autocelebrativa). Benvenuto al piccolissimo Silvio che mi ha fatto diventare per la prima volta zio il giorno 21 novembre 2009 🙂
Salerno Smiling People
Foto: *MAleSSIaMO®, tizianoferro.com (prt scr capture), salernoturismo.it (edited)

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.