Uto Ughi, concerto gratuito a Paestum.

uto ughiUn evento da non perdere presso l’Area Archeologica di Paestum dove, nell’ambito della manifestazione ‘Iluto ughi,l'area archeologica di paestum,concerto gratuito paestum uto ughi,musiche di j.c. bach,musiche di pugnani kreisler,musiche di mozart,musiche di paganini, concerti gratuiti, concerti gratis Racconto delle Pietre‘, mercoledì 7 settembre 2011, con inizio previsto per le ore 21:00 e ingresso libero, si terrà l’attesissima esibizione di Uto Ughi e I Filarmonici di Roma.
Il celebre violinista si esibirà nella veste di direttore e solista con l’orchestra da lui fondata, in un programma di straordinario fascino e virtuosismo. Musiche di J.C. Bach, Pugnani/Kreisler, Mozart e Paganini‘ (fonte: ilraccontodellepietre.it)
Si tratta di una delle numerose iniziative promosse dalla manifestazione ‘Il Racconto uto ughi,l'area archeologica di paestum,concerto gratuito paestum uto ughi,musiche di j.c. bach,musiche di pugnani kreisler,musiche di mozart,musiche di paganini, concerti gratuiti, concerti gratisdelle Pietre‘ – ‘Un viaggio tra i luoghi più belli della Provincia di Salerno per riscoprire le sue origini e le sue tradizioni. Grazie ad una ricca programmazione di eventi, le pietre miliari rivivranno e narreranno racconti antichi e moderni mettendo in risalto le bellezze e la storia millenaria della Provincia di Salerno.‘ La manifestazione, che si concluderà venerdì 23 settembre, proporrà altri eventi interessanti e gratutiti nei prossimi giorni, per i quali vi rimando al Sito Ufficiale raggiungibile al seguente link: ilraccontodellepietre.it.

Salerno Smiling People
Foto: ilraccontodellepietre.it
Video: incoerenzesalerno on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

Un salto negli anni ’80-’90 con i Simple Minds a Paestum

simple minds,concerto simple minds,paestum estate iniziative,concerto dei simple minds paestum capaccio salerno,templi di paestum,carlo buccirosso salerno,simone schettino salerno,giorgio albertazzi,jim kerr concerto salerno,charlie burchill,anni 80,anni 90Il cartellone degli eventi Paestum Estate 2011, presentato mercoledì 15 giugno scorso, riserva una sorpresa che farà senza dubbio piacere agli ancora numerosissimi fans dei Simple Minds, ‘il gruppo musicale scozzese considerato uno dei più rappresentativi e influenti degli anni ’80-’90‘ e capace di vendere in oltre trent’anni di carriera qualcosa come 40 milioni di dischi. Un evento di richiamo internazionale che vedrà la band scozzese esibirsi lunedì 8 agosto pressosimple minds,concerto simple minds,paestum estate iniziative,concerto dei simple minds paestum capaccio salerno,templi di paestum,carlo buccirosso salerno,simone schettino salerno,giorgio albertazzi,jim kerr concerto salerno,charlie burchill,anni 80,anni 90 l’Arena antistante i Templi di Paestum per un concerto che si preannuncia già da adesso un dolce tuffo nel passato, quando le sonorità dei Simple Minds accompagnavano le giornate dei 30enni e 40enni di oggi. Ma non finisce qui! Il programma di Paestum Estate 2011 propone altri numerosi eventi, come è ormai solida consuetudine della bella cittadina in provincia di Salerno, per i quali faccio riferimento ad una parte della News pubblicata sul sito ufficiale del Comune di Capaccio/Paestum:
simple minds,concerto simple minds,paestum estate iniziative,concerto dei simple minds paestum capaccio salerno,templi di paestum,carlo buccirosso salerno,simone schettino salerno,giorgio albertazzi,jim kerr concerto salerno,charlie burchill,anni 80,anni 90Si parte già il 21 giugno, con la prima di cinque serate dedicate al Centro Commerciale Naturale di Capaccio Scalo: negozi aperti, strade in festa, intrattenimento musicale e giochi per bambini. Nell’area archeologica di Paestum, il via è fissato per il 24 giugno, con la novità del teatro greco, direttamente sui gradoni del Tempio di Nettuno e nel Museo Nazionale: otto serate, in partnership con la Sovrintendenza ai Beni Archeologici e la Direzione del Museo di Paestum, per la regia di Andrea Carraro. Sette le serate marcate “Premio Charlot”, con partenza il 27 luglio nel nuovo Teatro dei Templi, allestito sempre nell’areasimple minds,concerto simple minds,paestum estate iniziative,concerto dei simple minds paestum capaccio salerno,templi di paestum,carlo buccirosso salerno,simone schettino salerno,giorgio albertazzi,jim kerr concerto salerno,charlie burchill,anni 80,anni 90,premio charlot paestum archeologica a pochi metri da quello precedente. Oltre alla tradizionale gara della comicità, storica fucina di talenti, le novità di “Charlot on the road”, momenti di cabaret tra le strade di Paestum, e il musical “Charlie”. Serate-evento per la commedia di Carlo Buccirosso (13 agosto), e gli show di Simone Schettino (20 agosto) e “Made in Sud” (7 agosto). Il “Paestum Festival” punta decisamente sul classico con Giorgio Albertazzi che recita Sheakespeare (23 luglio), per poi aprirsi verso le coreografie di Julio Bocca (21 luglio), il “Decamerone” con Debora Capriglio (17 luglio) e l’esplosività tutta mediterranea di Peppe Barra (15 luglio) ed Eugenio Bennato (6 agosto). Dulcis in fundo, i big della musica: l’8 agosto saranno i “Simple Minds”, per un concerto che si annuncia come un evento di portata internazionale, a firmare l’Estate pestana 2011. Il 16 agosto, infine, palcoscenico per Ornella Vanoni, la signora della musica italiana, nella sua unica tappa campana.” (Fonte: comune.capaccio.sa.it)
Per la consultazione del programma completo in formato digitale, far riferimento al sito Internet: partnersadv.it. Per l’acquisto dei biglietti per il concerto dei Simple Minds, al costo di 55 Euro, far riferimento al seguente indirizzo: promosnapoli.it

Salerno Smiling People
Foto: simpleminds.com; lsdmagazine.com; partnersadv.it
Video: 80sLevel on YT

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia. 

L’Alba dei Tempi

Tempio_nettuno_Paestum.jpg(Paestum, Area Archeologica, Tempio di Nettuno dalla Notte del 28 all’Alba del 29 – Ore 3,00)

L’ALBA DEI TEMPI è l’evento che, per la prima volta, nel sito archeologico di Paestum, si realizza tra le ultime ore della notte ed il sorgere dell’alba.
Lo spettacolo è una produzione inedita ideata per rinnovare agli spettatori il mito di Eurinome, dalla creazione del mondo al mito di Apollo che offre alla terra la prima luce del sole, attraverso una composizione artistica innovativa e creativa. I suoni, la recitazione e la danza, la diffusione di essenze nell’aria, il contatto con lo spazio scenico, sono gli elementi caratterizzanti del percorso sensoriale offerto agli spettatori del “L’Alba dei Tempi”.
La produzione si avvale di due elementi creativi eccezionali: una colonna sonora, unica ed inedita, creata con la ricostruzione e laBarocco_Paestum.jpg rielaborazione dei suoni ripresi dalla natura e la riproduzione degli antichi strumenti dell’antica Grecia quali la cetra, l’aulos, il flauto di pan, il suono emesso dalla percussione delle pietre di Paestum e la sceneggiatura teatrale che, in sintesi, esalta il mito pelagico della creazione. Orfeo, il leggendario musicista dei tempi antichi, introduce allo spettacolo attraverso una narrazione coreografica che porta sulla scena Eurinome, dea madre di tutte le cose, nata dal caos. È proprio da questo punto che lo spettacolo, attraverso la teatralizzazione della creazione dell’universo, dei pianeti e delle cose viventi, tra suoni, corpi dormienti e danzanti, si sviluppa fino a portare in scena “Pelago”, il primo uomo vivente. Da Eurinome, quindi, lo spettacolo si evolve in narrazione coreografica fino alle luci dell’alba (L’Alba dei Tempi) con la rappresentazione di EOS (l’alba) che va incontro ad Apollo (il sole) ed i versi che Callimaco reciterà in “Ode ad Apollo”.

L’evento è parte integrante dell’iniziativa “Barocco…e non solo” Primavera 2010 – L’alba Dei Tempi – La Festa Delle Antiche Repubbliche Marinare, per il quale vi rimando al sito dell’Ente Provinciale del Turismo per tutti i dettagli del caso oppure QUI per il programma completo in formato doc.

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.

 

Salerno: non pervenuta ….

italia.it.jpgItalia.it è quel famoso Portale Internet voluto dal Ministero del Turismo, il cui compito sarebbe quello di presentare internazionalmente, come spot promozionale, i luoghi e le meraviglie visitabili in Italia; uno strumento a sostegno del patrimonio storico, artistico, culturale del Bel Paese.
Portale che, ancor prima di essere on-line, suscitò polemiche e dibattiti inerenti soprattutto al suo elevato costo di realizzazione: 58 milioni di euro.
Debuttò on-line un po’ di tempo fa, suscitando l’ira di tanti, poichè risultava essere sgradevole alla vista e alla navigabilità, poverissimo di contenuti e tecnicamente obsoleto per fruibilità e immediatezza. In pratica un strumento che riusciva ad ottenere precisamente il risultato inverso a quello prepostosi: Pubblicità negativa all’Italia.
Poco tempo dopo, fu oscurato, senza neanche preavvisi o comunicati stampa a corredo della sua precoce morte! Pace all’anima sua!
Ma …. venerdì 17 Luglio, in Rete correva voce che il portale fosse resuscitato, con nuova ed accattivante veste grafica! Così, in pausa pranzo, mi ci sono collegato e ho potuto constatare con i miei occhi che questa volta il portatile era addirittura gradevole alla vista! Così, mi ci addentro e vedo la suddivisione in regioni, ognuna con il suo breve video ed una breve descrizione! Clicco Campania (fatelo anche voi), metto in play il video, già pregustandomi le bellezze della mia regione ed osservo ….. Il Vesuvio!! (Beh, famosissimo, ci stà), Napoli (ok! Ci sta! capoluogo di regione e grande storia.. andiamo avanti), Pompei (Giusto! Pompei famosissima), pescherecci, pescatori, pesci e testuggini …… La Reggia di Caserta (stupenda), vicoletti vari, gente varia, San Gregorio Armeno, un bar, la Pizza e il Babbà (…si sono scordati il Mandolino questa volta), le cozze (Riferimento forse a Ciccio?), di nuovo il Vesuvio e Stop ……. mah! forse ero distratto! Decido di riguardarlo, sicuramente mi sarà sfuggito qualcosa! Rimetto in play e …. in effetti, la signorina in piscina che nuotava stile bocconcino di bufala a galla nel siero me la ero persa.
Inizio ad innervosirmi un po’ e mi do alla lettura sul PERCHE’ dovrei visitare la Campania e su cosa ci sia di bello in Campania … bla bla bla e ancora bla bla bla … FINE. A questo punto mi sorge un dubbio: che mi sia perso il passaggio della mia Salerno in Basilicata e che nessuno me lo abbia mai comunicato?
Battute a parte mi chiedo, come è possibile che Salerno e provincia non siano neanche menzionate in un paragrafetto, non dico il video, ma almeno nella descrizione del percorso turistico da fare in Campania? Non ci stò! Ne faccio proprio una questione di mera ignoranza da parte dei professionisti incaricati e responsabili della raccolta informazioni in Campania. Ma scherziamo vero?: E Paestum dove sta? I Templi di Hera, Athena e Nettuno, meritano davvero solo una piccolissima menzione? E dove sono: Il sito Archeologico di Velia, La Certosa di Padula, Il Parco Nazionale del Cilento, il Duomo di Amalfi, il Duomo di Salerno, Il Ponte dei “Diavoli” a Salerno, il Castello Arechi, Cava de’ Tirreni e la sua storia, le Grotte di Castelcivita, Pertosa, Maiori, Minori, Palinuro …. etc. etc. etc. Perchè un turista che viene in Campania (come suggerito dal percorso ideale) arriva fino a Furore, per poi svoltare in direzione di Caserta? E perchè deve andare a vedere i limoni di Procida (con tutto il rispetto), sentirne il profumo, mentre non gli viene suggerito di visitare il borgo antico di San Severino (stupendo)?
Trovo davvero un affronto ai limiti della decenza la pagina che descrive la Campania del portale Italia.it e nello specifico la provincia di Salerno e non ho potuto fare a meno di scrivelo qui. Certo che, 58 milioni di euro di spesa (soldi nostri ovviamente) e non avere neanche la soddisfazione di poter leggere il nome della mia bella Salerno, fa malissimo.
Per oggi vi saluto, con la speranza che nessun turista mai organizzi le proprie escursioni in Campania sulla base di quei suggerimenti.

Salerno Smiling People
Foto: Print Screen da logo Italia.it

concordo fotografico,fotografia,salerno foto,concorso foto salerno,luci d'artista concorso,circolo fotografico colori mediterranei,salerno turismo,iniziative natale 2011,concorso nazionale di fotografia città di salerno,fotografare salerno,salerno luci d'artista

Hai un iPhone o in iPad? Da oggi puoi leggere tutte le News, le curiosità e i post del Blog di Salerno grazie all’App GRATUITA dedicata e scaricabile semplicemente cliccando qui, oppure direttamente sul Logo dell’App.

Diventa anche tu Fan del Blog di Salerno su Facebook. In tanti lo sono già! Ti basterà Cliccare su “Mi Piace” prima di tutti e resterai sempre informato sulle notizie, le curiosità e gli eventi di Salerno e provincia.